Trading immobiliare: come funziona e perchè conviene!

0
52
trading immobiliare come funziona

Il trading immobiliare consiste in un investimento che si rivolge nei confronti di un immobile.

Esaminando per il trading immobiliare il significato, ci accorgiamo che per il trading immobiliare la definizione è, in generale, rapportabile all’acquisto di un immobile che viene comprato non per farne una propria abitazione.

Nell’ambito del trading immobiliare, l’immobile rappresenta soltanto una forma di investimento.

In questo senso l’immobile non viene acquistato come casa per andarvi ad abitare, ma per poi essere ceduto ad una terza persona, in modo da ricavarne un certo guadagno.

Ma come fare affari immobiliari che si possano caratterizzare come ottimi investimenti?

Esistono diverse possibilità ed è essenziale soprattutto seguire alcune regole fondamentali, per non cercare di sbagliare nel fare trading immobiliare.

Le regole da seguire nel trading immobiliare

Esaminiamo adesso, nell’ambito del trading immobiliare, che cosa può distinguere un investitore esperto da uno che invece non riesce a fare buoni affari.

Se si vogliono portare avanti dei buoni investimenti, è opportuno considerare tutte le possibilità che il trading immobiliare mette a disposizione.

Inoltre un buon investitore deve seguire delle regole molto importanti.

Per esempio sarebbe essenziale che l’investitore mantenesse un certo distacco nei confronti delle operazioni di investimento che compie.

È logico che questo lavoro deve essere fatto con passione ed entusiasmo, però l’investitore più affidabile è quello che riesce a mantenere un certo controllo.

Bisogna agire quindi con razionalità, per non perdere di vista gli obiettivi che si vogliono raggiungere anche nel breve tempo.

È assolutamente indispensabile poi conoscere anche gli elementi che entrano in gioco in un investimento.

In particolare bisogna avere chiare la distinzione tra ROI e ROE.

Il primo termine indica quanto rende un investimento indipendentemente dal modo in cui è stato finanziato.

Con il termine ROE, invece, si intende il guadagno che i soldi possono portare, ma si fa riferimento proprio al denaro che direttamente è investito nell’operazione.

È chiaro che un investitore, specialmente se si trova all’inizio della sua attività, quando si accinga a varcare la soglia del settore del trading immobiliare, può anche non avere a disposizione tutte le somme che gli servono.

Per questo potrebbe ricorrere a delle altre operazioni, come quelle di crowdfunding immobiliare, o a degli espedienti volti a convincere altre persone a mettere a disposizione il loro denaro per eseguire le operazioni di investimento.

Si può tentare anche nel trovare le risorse necessarie rivolgendosi ad una banca, ma generalmente questo tipo di finanziamenti è difficile da ottenere da parte degli istituti di credito.

A volte non è così facile trovare i giusti settori in cui investire.

Tieni presente che spesso le migliori operazioni di investimento sono racchiuse nelle situazioni in cui esistono dei “problemi”.

Dovresti avere un certo intuito, se vuoi fare l’investitore immobiliare.

Per esempio potresti provare le operazioni dello stralcio immobiliare. Fai sempre una valutazione veloce, per non perderti l’occasione di compiere un buon affare.

Il tuo intuito dovrebbe portarti anche a restare lontano da quelle operazioni che ti potrebbero portare via molto denaro, senza margini di guadagno opportuni.

Vedi di poter contare su una squadra di lavoro, in modo da poterti dedicare a più attività contemporaneamente, e fai buon uso dell’arte di negoziare.

La negoziazione può essere imparata ed ampliata anche grazie ad un opportuno percorso di formazione.

Che cosa deve considerare l’investitore immobiliare

Per compiere delle corrette operazioni di trading immobiliare, l’investitore dovrebbe sempre assicurarsi di vedere con i propri occhi l’immobile che deve diventare oggetto dell’investimento.

Nel dettaglio con la visita dell’immobile e dopo di essa ci sono alcune cose fondamentali che non possono essere trascurate e che un investitore deve tenere sempre presente.

È essenziale verificare la planimetria dell’immobile. Soltanto in questo modo si può decidere se mantenerla tale oppure se applicare dei cambiamenti.

Avendo un’idea ben chiara della planimetria, si può verificare se è il caso di procedere ad una ristrutturazione, in modo da ricavarne un guadagno certo anche in campo economico.

Nel caso tu decida di optare per una ristrutturazione, bisogna definire i materiali, il tipo di interventi da fare, se sia opportuno sostituire gli infissi in maniera completa o se convenga applicare soltanto dei doppi vetri.

Infine non trascurare il prezzo di rivendita. Cerca di fare in modo che esso sia sempre compreso tra i 125.000 e i 130.000 euro.

Soltanto in questo modo, sottraendo le spese che necessariamente devi sostenere, come l’onorario del notaio, potrai recuperare in maniera facile dei guadagni dell’operazione di investimento che hai sostenuto.

Lo short trading

Una forma particolare di trading immobiliare da tenere sempre in considerazione è quella che ha il nome di short trading.

È davvero un’ottima possibilità per chi vuole compiere un’operazione economica che ruota intorno all’acquisto e alla possibilità di rivendere un immobile.

Lo short trading ha come caratteristica peculiare il fatto che si può guadagnare con gli immobili “senza acquistarli”.

Il sistema che viene utilizzato è quello della cessione del contratto preliminare.

Per spiegare meglio in che cosa consiste questo sistema, bisogna ricordare che, prima di procedere alla realizzazione dell’atto notarile di compravendita, di solito le due parti, acquirente e venditore, stabiliscono un compromesso, chiamato anche preliminare.

L’abilità dell’acquirente è quella di trovare una terza persona a cui cedere il preliminare.

In questo modo riceverà dalla terza persona una somma di denaro, per mezzo della quale viene ceduto il compromesso.

È la terza persona poi che subentra alla stipula dell’atto di compravendita vero e proprio davanti ad un notaio.

I vantaggi dello short trading sono per tutti. Infatti anche il venditore può più facilmente vendere l’abitazione, senza perdere i soldi, magari soltanto abbassando il prezzo di vendita, in modo da garantire un guadagno per l’investitore.

A differenza di quanto possa sembrare, lo short trading non è una pratica illegale.

Infatti spesso lo short trading con la cessione del preliminare viene attuata tramite la cosiddetta riserva di nomina, che è disciplinata dall’articolo 1401 del Codice Civile.

Dove trovare opportunità per gli investimenti

Il trading immobiliare è davvero importante, perché consente, se un buon investitore riesce ad operare in maniera corretta, di arrivare a dei risultati che possono essere molto vantaggiosi.

Ma come fare per trovare le opportunità di investimento che possono essere importanti e che consentano di realizzare margini di guadagni ampi?

Innanzitutto un buon investitore, per raggiungere questo obiettivo, deve scegliere la zona di riferimento.

Bisogna concentrarsi in un dato quartiere ed evitare di prendere in considerazione ciò che succede al di fuori di esso.

Non bisogna inoltre dimenticare di guardare con estrema attenzione la tipologia nei confronti della quale ci si vuole rivolgere.

Fai una ricerca preliminare, in modo da vedere le opportunità che il concentrarti su una determinata tipologia di abitazioni ti può offrire.

Se espandi i tuoi interessi passando dai monolocali ai trilocali o ai quadrilocali, a volte potresti ritrovarti in difficoltà a gestire più operazioni contemporaneamente, specialmente se non puoi contare su un buon team.

Altro fattore di estrema importanza è rappresentato dal budget a tua disposizione.

Il budget costituisce sempre un fattore di primaria importanza.

Non puoi pretendere di andare a fare degli affari che vadano oltre la soglia che ti puoi permettere.

Inoltre tieni presente, quando parliamo di budget, soprattutto quello dei tuoi clienti.

Fai in modo di rivolgerti sempre ad un target medio, in riferimento alle tipologie di budget che i clienti siano disposti a mettere in conto nella tua zona di riferimento.

Superare queste soglie significa non garantirsi la possibilità di rivolgersi a degli affari molto vantaggiosi.

Il budget economico

Un altro problema che si presenta all’investitore immobiliare nelle operazioni di trading immobiliare è quello che riguarda l’importo da offrire in un’operazione di investimento.

Da questo punto di vista non ci sono regole particolari da seguire, anche se gli esperti suggeriscono sempre un efficace modo di portare avanti le opportunità in questo senso.

Ad esempio suggeriscono in maniera specifica di portare avanti tutto con un approccio che potremmo definire conservativo.

Si tratta in buona sostanza di offrire un prezzo di rivendita che sia sempre molto più basso di quello che si potrebbe chiedere nella realtà dei fatti.

Poi tutto l’espediente, per riuscire a guadagnare di più, consiste nella possibilità anche di richiedere dei finanziamenti per la ristrutturazione.

In questo senso è sempre bene fare dei preventivi in modo da andare più al rialzo piuttosto che al ribasso.

La totalità di tutte queste operazioni è quella di avere sempre un margine piuttosto ampio, nell’ambito del quale si può agire in maniera molto particolare, senza sforare il proprio budget di riferimento.

L’approccio conservativo può andare a buon fine se si riesce ad abbinare ad un’efficace arte del negoziare.

Ecco quali sono le principali regole che si dovrebbero seguire nella trattativa per ottenere guadagni da un investimento immobiliare:

  • vedi di fare in modo che sia sempre tu a fare la prima offerta. Il muoverti per primo ti dà un certo vantaggio, specialmente in quei settori immobiliari in cui si rivela difficile stimare il valore di un immobile;
  • mettiti sempre nei panni dell’altro e cerca di capire in anticipo le mosse del tuo interlocutore, per sfruttare questa possibilità a tuo vantaggio;
  • usa sempre i numeri quando proponi un’offerta e quando devi trattare. Il riferimento concreto agli importi economici può darti sempre una possibilità in più. Con gli importi economici concreti dimostri la tua opinione, perché essi vanno a sostegno delle tue argomentazioni e quindi avrai più possibilità di convincere gli altri.

Stai attento comunque a non fare il passo più lungo della gamba e cerca di contare su dei collaboratori di fiducia.

In questa maniera, anche quando non sarai tu direttamente a condurre la trattativa, potrai essere sicuro di non ricavarne alcun danno.

Poter contare su una squadra di commercialisti, di avvocati, di agenti immobiliari e di esperti del settore tecnico, come per esempio possono essere i geometri, significa avere delle carte vincenti in maggiore quantità, che consentano di ottenere risultati veramente decisi in termini di ricavi dell’investimento immobiliare.

Il budget economico del tuo cliente deve essere sempre anche un tuo punto di riferimento, per non sbagliare e per non proporre delle offerte al di là delle possibilità stesse di chi è destinato ad acquistare l’immobile.

Operando tenendo conto di tutti questi fattori potrai ottenere il massimo che si può ricavare dagli investimenti con gli immobili tramite il trading immobiliare, un’operazione da non trascurare mai per chi agisce nel settore degli immobili.

Approfondimenti utili:

Informazioni utili sugli investimenti puoi trovarle in questa pagina: “OPPORTUNITA’ DI INVESTIMENTI“.

LEGGI ANCHE



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here