Spese Notarili per Acquisto Garage o Box Auto! Tasse da Pagare per Acquisto Box Prima Casa e Seconda Casa!

SPESE NOTARILI PER ACQUISTO GARAGE O BOX AUTO

A quanto ammontano le spese notarili per l’acquisto di un box?

Quanto si spende per il notaio per l’acquisto di un garage auto?

Ci sono differenze rispetto alle tariffe che vengono normalmente praticate per gli immobili di valore più alto? Oppure si spendono cifre analoghe?

Vediamolo insieme, in un articolo che ti permetterà di conoscere quali sono i costi relativi al notaio per il tuo prossimo, si spera, acquisto immobiliare.

Questa tendenza risulta particolarmente interessante nell’ultima fase, come abbiamo scritto nella sezione di news il mercato è in ripresa negli ultimi tempi.

Serve per forza il notaio?

No! Non serve per forna il notaio!

In particolare l’articolo 29 del DDL Concorrenza punta sulla semplificazione delle procedure legate ai passaggi di proprietà di immobili non ad uso abitativo.

Secondo il disegno di legge, la vendita di una casa con import inferiore ai 100000 euro e che non ha uso abitativo esclude l’obbligatorietà dell’autenticazione da parte di un notaio.

Al suo posto possono subentrare gli avvocati.

Tuttavia i rischi e i pericoli ai quali si può andare incontro non sono pochi.

Per questo motivo abbiamo dedicato una guida all’argomento che ti consigliamo di leggere: Compravendita Immobiliare Senza Notaio: Come Funziona, Vantaggi e Pericoli del Rogito Senza Notaio!

Quanto costa il notaio per l’acquisto del garage?

Rispondere a questa domanda non è mai facile, perché sebbene esistano delle linee guida del Ministero della Finanza queste possono essere disattese dai notai, che operano, almeno per quanto riguarda i prezzi, in un regime assoluto di libero mercato.

Costo notaio per rogito quando si acquista un garage o box auto

Il costo del notaio per rogito (costo rogito) è in rapporto al prezzo e le percentuali che tipicamente vengono richieste sono:

  • circa l’8% per quanto riguarda i box auto e i garage di valore inferiore ai 25.000 euro, con un massimo che può raggiungere il 16%;
  • l’1% circa, con un massimo del 6%, per i garage e i box auto di valore superiore ai 25.000 euro

Questo vuol dire che di media spenderemo di notaio 1.000-1.500 euro di notaio per i box auto che possono essere anche superiori nel caso di un atto particolarmente complesso, per un valore fino a 25.000 euro.

Per quanto riguarda un ipotetico (e molto caro ai prezzi attuali) box auto da 30.000 euro, andremmo a pagare fino al 6%, il che vuol dire che potremmo pagare fino a 1.800 euro.

costo notaio box auto

Sempre chiedere più preventivi

Bisogna tenere conto del fatto che, soprattutto nelle città dove operano un discreto numero di notai, i preventivi possono essere molto diversi.

Si può spendere sensibilmente meno di quello che abbiamo indicato sopra, e sensibilmente di più di quanto abbiamo segnalato come media.

Chi vuole portare a casa un rogito notarile per il box auto o per il garage che sia il più economico possibile, dovrà necessariamente contattare per un preventivo i diversi notai, evitando di scegliere subito quello offerto dalla controparte o magari dalla banca.

Ricordiamo ancora una volta che non è possibile ricorrere all’avvocato, come viene purtroppo ancora riportato da diversi siti internet.

Quando si tratta di informazioni che riguardano atti importanti come il rogito, seppur su immobili di entità piccola, sempre meglio rivolgersi a chi può garantirvi che le informazioni siano corrette.

Tasse da pagare per acquisto di un box auto

Cogliamo inoltre l’occasione per sottolineare il fatto che non sarà la parcella del notaio l’unico costo che dovrai affrontare.

Per saperne di più su rogiti e sulle altre norme che riguardano l’atto di compravendita immobiliare, che lo ricordiamo riguarda a pieno titolo anche l’acquisto di box oppure di garage.

Non si scappa, almeno in Italia, dalla burocrazia, anche quando è il caso di acquisti di relativamente poco conto per i quali sarebbe forse necessario far provare a risparmiare ai cittadini gli oneri del notaio, che possono incidere in modo cospicuo e che possono costringere a rimandare un acquisto magari necessario.

Calcolo imposte acquisto box auto annesso ad abitazione principale prima casa

Tasse da pagare:

  • Imposta di registro agevolata al 2% calcolata sul valore del bene o sul valore della rendita catastale moltiplicato per il coefficiente di legge pari a 115,5 per un importo non inferiore a 1000 euro.
  • Imposta catastale e ipotecaria di 50 euro

Calcolo imposte acquisto box auto o garage annesso all’abitazione ma non prima casa

Le tasse da pagare:

  • Imposta di registro non agevolata al 9% calcolata sul valore dell’immobile o bene in oggetto oppure sul valore della rendita catastale moltiplicato per il coefficiente 126 con un importo non inferiore e minimo di 1000 euro.
  • Imposta catastale e ipotecaria di 50 euro

Calcolo imposte acquisto box o garage per uso investimento

In questo specifico caso si considera l’acquisto del box come un immobile diverso rispetto all’abitazione e pertanto si dovrà pagare un ‘imposta di registro al 9% per un importo minimo non inferiore di 1000 euro e imposta catastale e ipotecaria fissate nella misura di 50 euro.

Acquisto di un box per parcheggiare auto non annesso ad abitazione si può considerare una pertinenza?

Molto spesso accade che il box auto o garage che si vuole comprare si trova in un fabbricato differente rispetto alla propria abitazione.

In ogni caso lo scopo rimane quello di destinare il box al servizio dell’abitazione sostando la propria auto.

In questo caso si considera il box auto o garage come una pertinenza dell’abitazione e pertanto si paga un’imposta di registro al 2% per un importo non inferiore ai 1000 euro e imposta catastale e ipotecaria fissate nella misura di 50 euro.

E’ importante non commettere errori quando si parla di pertinenza! Per questo motivo ti consigliamo di leggere questa guida che sicuramente ti aiuterà a capire meglio: Pertinenza Significato, Come Vengono Accatastate le Pertinenze, Cosa Succede nella Compravendita!

Detrazioni Acquisto box auto 2020 

Prima di chiudere vogliamo mettere in evidenza anche l’aspetto delle detrazioni box auto che risulta molto interessante.

Nella dichiarazione dei redditi del 2019 c’è la possibilità di portare in detrazione l’acquisto di un garage o posto auto con un’agevolazione del 50%.

Questa agevolazione è possibile solo nei seguenti casi:

  • acquisto box pertinenziale già realizzato ( da considerare solo le spese impiegate per la sua realizzazione)
  • costruzione di post auto o autorimesse anche di proprietà comune a patto che vi sia un vincolo di pertinenza rispetto ad un’unità abitativa.

Pertanto la detrazione spetta solo per le spese sostenute per la realizzazione di un box auto, garage o autorimessa che possano essere dimostrate da un ‘attestazione rilasciata dal costruttore.

6 Commenti

  1. Buongiorno ho letto sopra l’articolo per quello che riguarda la parcella di un notaio per la compravendita di un garage. Io abbito a Roma in zona tor bella monaca grotte celoni , e voglio comprare un garage di 14 m ma non ho un notaio . Visto la vostra spiegazione molto chiara vi volevo chiedere se mi potete consigliare un notaio . Grazie aspetto la vostra risposta .

  2. Devo acquistare un garage in un condominio con amministratore.
    Che documenti devo far portare dalla parte venditrice a rogito?

    Planimetria? Visure? Agibilita? E cos’altro??

    • In questo è sempre bene rivolgersi ad un notaio che farà tutti i controlli del caso ( sicuramente visura catastale e ipotecaria, potrebbe essere necessaria anche la certificazione di conformità). Inoltre oltre ai documenti che hai indicato servirà l’atto di provenienza.

  3. Non capisco perchè continuate ad asserire che sono assolutamente necessari i notai per la stipula di compravendite immobiliari?
    La scrittura privata autenticata – da pubblico ufficiale ( pubblico ufficiale, segretario Comunale o suo delegato, funzionari delle ex province, etc etc ) è ancora oggi operante ed ha lo stesso valore legale dell’atto stipulato davanti al notaio.
    Con la differenza che non si pagano le esose parcelle richieste dai Notai .
    Ferme ed impregiudicate , naturalmente, tutte le procedure necessarie per accertamento della proprietà del venditore , situazione catastale e quant’altro serva per la piena tranquillità del compratore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here