Investire Oggi in Immobili : 3 Modi TOP per Investire in Immobili!

investire oggi in immobili e affari immobiliari

Investire oggi in immobili può essere considerata un’ottima opportunità per chi vuole fare in modo che i propri risparmi possano fruttare.

Per investire in immobili oggi ci sono diverse possibilità!

Una delle forme più utilizzate che si sta sviluppando sempre di più è rappresentata dal crowdfunding immobiliare.

Infatti questo strumento sta acquistando una particolare importanza specialmente negli ultimi tempi e si sta diffondendo in tutto il mondo.

In realtà però non è soltanto l’unica formula che si ha per investire oggi in immobili.

Se vuoi scoprire dove investire in immobili oggi e quanto conviene investire in immobili oggi, puoi leggere tutte le informazioni che ti forniamo in questo articolo.

Se è la prima volta che approdi sul nostro sito cogliamo l’occasione per segnalarti che Likecasa.it è un sito che si occupa a 360 gradi della casa e riguardo le opportunità di investimento nel mattone seleziona e valuta nuove realtà e nuovi modi di operare nel settore immobiliare.

Le nostre opinioni e valutazioni derivano da un’ attenta e scrupolosa analisi.

In questa guida ti spiegheremo quali sono gli strumenti che hai a disposizione per fare crowdfunding immobiliare e metteremo in evidenza le più importanti piattaforme internet che sono a tua disposizione per questo tipo di operazioni.

Inoltre parleremo anche del flipping immobiliare e delle aste immobiliari, che rappresentano altri sistemi per investire oggi in immobili.

1. Il crowdfunding immobiliare

Il primo modo per investire in immobili oggi è quello del crowdfunding immobiliare che si sta sviluppando notevolmente in Europa in particolar modo in Italia e che rappresenta una vera e propria opportunità di investimento per tutti coloro che vogliono investire e guadagnare.

Che cos’è esattamente il crowdfunding immobiliare?

Molto probabilmente ne hai sentito parlare.

Si tratta della possibilità per gli investitori di partecipare, mediante un contributo economico sotto forma di investimento, alla realizzazione di progetti che riguardano proprio la costruzione o la riqualificazione di immobili.

In realtà esistono due forme specifiche del crowdfunding immobiliare: lending ed equity.

In un primo caso si può partecipare soltanto con un contributo economico, per poi ricavarne in proporzione un guadagno spesso molto vantaggioso (QUI trovi la nostra recensione e i nostri consigli: ti bastano 2 minuti)

Nel secondo caso, invece, si acquistano delle quote di società impegnate in progetti, per entrare ancora più dentro all’operazione in maniera diretta (QUI ti spieghiamo come funziona).

Il crowdfunding immobiliare opera mediante piattaforme web appositamente create.

Si tratta di piattaforme web che offrono la possibilità di far incontrare la domanda e l’offerta, le società che propongono i progetti e i possibili investitori.

Di solito un team preparato di esperti si occupa di selezionare accuratamente i progetti e di proporli in evidenza agli utenti.

Gli investitori possono decidere a quali partecipare, diversificando anche il loro portfolio, e poi possono seguire l’andamento e l’esito dei progetti stessi sempre attraverso internet (il sito della piattaforma di crowdfunding immobiliare con la quale di opera).

Ma quali sono le migliori piattaforme da utilizzare per il crowdfunding immobiliare?

Vediamolo nei dettagli.


Housers – Investi nel Lending Crowdfunding – Investimento Minimo 50 Euro


Una piattaforma che si è fatta strada notevolmente nel crowdfunding immobiliare è Housers.

Si tratta di una piattaforma di lending crowdfunding nata in Spagna.

In poco tempo si è sviluppata notevolmente puntando il mercato immobiliare italiano e aprendo una sede a Milano.

housers: lending crowdfunding italia

CARATTERISTICHE PRINCIPALI:

  • L’investitore può visionare e ha accesso a tutte le campagne attive, visualizzando i dettagli sui progetti e sulle società
  • Puoi investire in prestiti a lungo termine (vanno da 5 a 10 anni). Si tratta di progetti immobiliari che rendono soprattutto con gli affitti e con la vendita
  • Puoi investire nella ristrutturazione o nella costruzione di immobili che sono destinati alla vendita. Una volta venduto l’immobile ti verrà restituito il capitale che hai prestato e in più otterrai degli interessi che saranno proporzionali rispetto al tuo investimento.
  • Puoi investire in prestiti a tasso fisso (da 12-36 mesi). Si tratta di finanziamenti  per la realizzazione di nuove costruzioni
  • Puoi investire con bonifico dal tuo conto corrente o attraverso la carta di credito

VANTAGGI ESCLUSIVI:

  • ISCRIZIONE GRATUITA E VELOCE
  • INVESTIMENTO MINIMO 50 EURO
  • RENDIMENTO FINO AL 9% (diverso per ogni progetto)

È una piattaforma molto vantaggiosa e conveniente visitando il sito di HOUSERS avrai modo di visionare le diverse possibilità che mette a disposizione degli investitori, sia per quanto riguarda il risparmio che gli investimenti veri e propri. Leggi la nostra recensione!

ISCRIVITI ADESSO SU HOUSERS: E’ GRATIS!


CROWDestate: Il Crowdfunding Real Estate Leader in Europa – Investimento Minimo 100 Euro


Per investire oggi in immobili puoi affidarti anche ad un’altra piattaforma:CROWDestate.

Il servizio è stato lanciato nel 2014 in Estonia e poi si è aperto al mercato di tutta l’Europa, compreso il nostro Paese.

Ti basta aprire un account e associare un portafoglio virtuale, versando il tuo capitale con un bonifico bancario.

CARATTERISTICHE IMPORTANTI:

logo crowdestate

  • Iscrizione GRATUITA
  • Interessi fino a 10% annuo ad operazione, con picchi che possono arrivare al 15%
  • Il deposito minimo corrisponde a 100 euro
  • Puoi usufruire di un periodo di prova per i progetti, attraverso il quale dare la tua pre-adesione e ottenere tutte le informazioni necessarie.

VANTAGGI DA VALUTARE CON ATTENZIONE:

  • ISCRIZIONE GRATUITA
  • MARGINI DI GUADAGNO INTERESSANTI
  • INVESTIMENTO MINIMO 100 EURO

Tutti i guadagni vengono suddivisi tra gli investitori in modo proporzionale.

Sul sito internet di CROWDestate si possono visionare i progetti e ci si può iscrivere velocemente: la piattaforma è molto intuitiva!

Quando ricevono gli accrediti, gli investitori possono decidere di prelevare il guadagno oppure di investirlo di nuovo.

Tutte le informazioni nel dettaglio le trovi sulla nostra recensione

REGISTRATI GRATIS SU CROWDESTATE


RE-LENDER: Investi nella Riconversione Immobiliare – Investimento Minimo 50 Euro


Dove investire oggi in immobili?

Una piattaforma nuova, innovativa e che ha riscosso molto successo è quella di RE-LENDER

È una piattaforma dedicata in particolare alle riconversioni immobiliari ed ecologiche.

Il sito è stato lanciato dal gruppo imprenditoriale Marella, che ha due sedi, una a Milano e un’altra a Madrid.

Si occupa di progetti che si orientano verso la sostenibilità ambientale, oltre che sociale.

VANTAGGI ESCLUSIVI:

RE-LENDER

  • Registrazione GRATUITA e Rapida
  • Zero Commissioni per Sempre
  • La piattaforma semplice e intuitiva
  • Puoi partecipare ai finanziamenti con un minimo di 50 euro
  • Interessi oltre il 10% annuo

 

In particolare ci sono tre tipologie di riqualificazione.

Si tratta di:

  • Re-Innovate – conversioni digitali, innovazione e sviluppo;
  • Re-Convert – riconversione di aree industriali;
  • Re-Green – progetti di sostenibilità ambientale.

Per accedere e poter contribuire ai vari progetti basta visitare il sito di RELENDER e iscriversi.

Per ogni progetto gli utenti possono vedere un business plan con obiettivi, tassi di interesse e andamento della raccolta.

Dopo che viene eseguito il progetto, l’investitore riceve indietro il capitale con il guadagno rappresentato dagli interessi. Leggi la nostra recensione su RE-LENDER!

ISCRIVITI GRATIS SU RE-LENDER

2. Il flipping immobiliare

Il secondo modo di investire oggi in immobili consiste nel fare flipping immobiliare (La nostra guida dettagliata la trovi QUI).

Vediamo bene di cosa si tratta!

Il flipping immobiliare è rappresentato dall’opportunità di investire in immobili comprando e rivendendo un’unità immobiliare.

Nel frattempo l’operazione prevede di procedere alla ristrutturazione dell’abitazione.

È una forma di investimento che ha le sue origini tipicamente in America.

È una procedura nell’ambito della quale si deve stare molto attenti, per evitare possibili rischi.

Infatti si devono sempre considerare quali sono i valori di mercato della zona in cui si decide di investire.

Bisogna sempre considerare le opportunità favorevoli del mercato locale e si dovrebbero scegliere sempre le zone in cui i prezzi delle case sono in salita.

Allo stesso tempo bisogna calcolare quali possono essere i costi di ristrutturazione, anche in corrispondenza del budget che si ha a disposizione.

Si può valutare anche la possibilità di richiedere un finanziamento.

3. Le aste immobiliari

Un ultimo, ma non per questo meno importante e redditizio, investimento da tenere in grande considerazione, è costituito dalle aste immobiliari, che sono chiamate anche aste giudiziarie.

Investire oggi in immobili con le aste è una procedura molto diffusa.

Ti spieghiamo perchè!

Di solito sono disposte dal giudice esecutivo.

A farne richiesta è in genere un creditore, per avere la possibilità di togliere forzatamente beni immobili al debitore che non abbia più ripagato la somma che gli è stata data.

L’immobile viene messo così all’asta e lo può acquistare chi fa l’offerta maggiore.

L’asta può essere definita con incanto o senza incanto (QUI ti spieghiamo tutto nei dettagli).

Nel caso dell’asta senza incanto gli offerenti presentano le loro offerte in una busta chiusa.

Devono obbligatoriamente presentare una cauzione che non può essere inferiore al 10% del prezzo.

Le offerte non devono essere inferiori al prezzo stabilito.

Poi sulla base dell’asta si fissa un prezzo base e si indice una gara.

L’asta con incanto, invece, è una vera e propria gara tra offerenti che si svolge in modo pubblico.

Di solito l’asta con incanto segue ad un’asta senza incanto che non ha portato a dei risultati.

La gara si conclude quando trascorrono almeno tre minuti dall’ultima offerta e nessuno ha rilanciato il prezzo.

In questa situazione la cauzione è stabilita dal giudice e viene trascritta nell’ordinanza di vendita.

Non può essere superiore al 10% del prezzo base.

Acquistare tramite aste immobiliari potrebbe essere conveniente perché si pagano soltanto gli oneri fiscali e si può beneficiare di alcune agevolazioni.

Il prezzo è stimato da un perito designato dal tribunale.

Il saldo dell’importo da pagare deve essere effettuato entro 120 giorni, perché l’asta sia considerata definitivamente chiusa.

In questo modo, con il versamento della somma dovuta, viene emesso un decreto di trasferimento e l’acquirente acquisisce la proprietà dell’immobile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here