Guadagnare con le case come si fa?

0
32
guadagnare con le case come funziona

Guadagnare con le case è possibile in tanti modi.

Essere in possesso di una proprietà immobiliare è molto importante perché consente di avere dei guadagni attraverso varie modalità.

Investire oggi in immobili diventa  fruttuoso se sai fare le mosse giuste. Guadagnare con le case può essere davvero un’operazione molto utile, che ti porterà in tempi brevi i suoi frutti.

Alcuni per esempio preferiscono guadagnare con le case all’asta, ma ci sono anche altri modi per guadagnare con le case, come, per esempio, il flipping immobiliare, che consiste in buona sostanza nel comprare e rivendere a prezzi competitivi.

Esaminiamo tutti questi modi per guadagnare con le case e scopriamo quali sono le regole da rispettare per avere degli ottimi profitti.

Guadagnare con gli affitti

Essere proprietari immobiliari è molto importante, perché consente di guadagnare anche con il semplice affitto di una casa.

L’affitto può diventare uno strumento molto efficace per ottenere una rendita passiva.

D’altronde mantenere un immobile vuoto, senza un inquilino, può essere davvero una spesa inutile, soprattutto per il pagamento delle tasse che il possesso di un immobile comporta.

Tieni presente che esistono vari tipi di contratto di locazione che possono fare al caso tuo.

Tu puoi scegliere il giusto contratto in base alle tue esigenze, in base a quelle dei conduttori o tenendo conto anche delle caratteristiche dell’immobile.

Questo è il primo passo da compiere, per poter ottenere il massimo guadagno dagli affitti.

Esistono locazioni ad uso transitorio, locazione turistica, locazione a studenti universitari, affitti a canone libero o affitti con il contratto a canone concordato.

Non sempre conviene per affittare una casa rivolgersi ad un’agenzia immobiliare.

Infatti se vuoi guadagnare con le case dovresti prevedere anche una provvigione per l’agente, nel caso in cui ti rivolga ad un’agenzia.

Invece agire in proprio potrebbe essere la strategia giusta per guadagnare di più.

In generale, per quanto riguarda gli affitti, dovresti considerare soprattutto il rapporto costi-benefici.

In questo senso dovresti valutare la possibilità di velocizzare la procedura di affitto, anche abbassando il canone.

Tenere per troppo tempo sfitto un appartamento potrebbe comportarti dei costi maggiori.

Inoltre considera l’opportunità di utilizzare la cedolare secca. Si tratta di una forma fiscale che si caratterizza come un’imposta sostitutiva dell’Irpef, dell’imposta di registro e delle addizionali che vengono stabilite a livello comunale e regionale.

La cedolare secca quindi è una forma di tassazione che consente un risparmio fiscale e ti aiuta nella possibilità di massimizzare il guadagno che fai derivare dal dare in affitto la tua casa.

Guadagnare con il flipping immobiliare

Si può guadagnare con le case anche ricorrendo al cosiddetto flipping immobiliare.

Si tratta in generale di acquistare e poi di rivendere la casa ad un prezzo vantaggioso.

Anche in questo senso ci sono delle possibilità e delle mosse che devi tenere in considerazione, per realizzare buoni guadagni.

Prova a fare delle ricerche sulle condizioni di mercato nella tua zona e, se queste non sono convenienti, passa a considerare altre zone della città, per trovare condizioni più favorevoli.

Potresti anche scegliere di comprare una proprietà, per poi provvedere alla costruzione di una casa.

Naturalmente potrai avvalerti di alcuni professionisti, come un arredatore e un architetto, per vedere anche che cosa sia possibile ottenere con il budget che hai a disposizione.

In generale varrebbe il consiglio di vendere ad un prezzo medio-alto, per fare in modo che l’immobile sia acquistabile da una famiglia media.

Valuta naturalmente i costi da sostenere per acquistare il terreno, per pagare l’impresa edile e i costi di realizzazione dell’immobile.

A volte potrai richiedere anche un finanziamento per sostenere tutte queste spese e poi considera le tasse e le assicurazioni, richiedi in ogni caso sempre un preventivo per poter sapere in anticipo quanto dovrai pagare.

Se ritieni di ritrovarti di fronte ad un buon affare, sappi cogliere la possibilità, valutando un profitto di almeno 25 mila euro.

Quando la casa è terminata, preparala per i tuoi possibili acquirenti. Quindi provvedi a liberarti di tutti i materiali di costruzione o delle eventuali attrezzature rimaste.

Se vuoi, puoi mettere anche dei mobili, ma non devono essere lussuosi come quelli che si trovano nelle case da esposizione.

Inoltre, se nella tua casa si trovano degli oggetti, metti tutto all’interno di armadi e mobili, in modo da dare una sensazione di ordine.

Proponi la vendita della casa ad un prezzo competitivo e non scegliere né un prezzo troppo alto, perché non potresti venderla, e nemmeno uno troppo basso, per ottenere poco guadagno.

Quando hai un’offerta, valuta con attenzione la situazione e non portare a lungo la negoziazione.

Come investire 100.000 euro e guadagnare con le case

Se hai 100.000 e vuoi investirli in immobili devi fare molta attenzione. Diciamo che guadagnare con gli immobili per gli investitori immobiliari è più semplice. Se non lo sei devi fare molta attenzione a come spendi il tuo denaro, di modo tale da fare l’acquisto giusto e poterci guadagnare.

Come prima cosa dovrai farti bene i calcoli e includere nell’investimento anche tutti i costi delle spese che comporterebbe l’operazione di acquisto della casa.

Facciamo un esempio pratico!

Il budget da stanziare per l’acquisto dell’appartamento o della casa sarò di  circa 70.000 o 80.000 euro la massimo di modo tale che il budget rimanente possa essere impiegato per le spese. Ci siamo tenuti larghi, perchè le spese cambiano a seconda se si tratti di prima o seconda casa.

Affinchè l’acquisto di una casa si possa rivelare un investimento devi comprare una casa a buon mercato o comunque in ogni caso a un prezzo competitivo.

Proprio per questo motivo molto spesso gli investitori comprano casa all’asta.

A questo proposito puoi raccogliere informazioni molto importanti tramite la lettura di questi due articoli:

In ogni caso spesso il mercato tradizionale degli immobili propone appartamenti dismessi a prezzi buoni sui quali si può anche trattare sul prezzo di acquisto iniziale.

Una volta acquistato l’immobile puoi valutare se rivenderlo o affittarlo.

Guadagnare con gli affitti brevi

Abbiamo parlato già della possibilità di guadagnare con le case attraverso gli affitti.

Ma, oltre a quelli tradizionali, considera anche l’opportunità riservata da quelli brevi.

Il Codice Civile ha tutte le regole necessarie nel disciplinare le locazioni, anche quelle degli immobili affittati per finalità turistiche.

L’importante è sempre ottenere la massima visibilità, per massimizzare i guadagni. Quindi potresti rivolgerti, per inserire gli annunci, anche a siti piuttosto conosciuti, come Airbnb e Booking.

Assicurati di mettere annunci in più lingue, di fare descrizioni ampie e soddisfacenti e di inserire numerose foto che riguardano l’immobile che hai a disposizione da affittare.

Scatta delle foto professionali e adattati a cambiare le tariffe in maniera dinamica.

Infatti le tariffe per gli affitti brevi possono cambiare anche a seconda delle situazioni, in base al mercato e al pubblico a cui si fa riferimento.

Nello stabilire le tariffe, scegline una minima da applicare durante la bassa stagione e fai un confronto con le tariffe degli altri concorrenti, tenendo conto anche dell’eventuale presenza nell’area di hotel.

Cerca di descrivere la casa sempre in maniera obiettiva, non nascondendo eventuali difetti, perché così rischieresti di non ottenere delle buone recensioni da parte degli ospiti.

Sii sempre accogliente e, quando arrivano gli ospiti, fatti trovare sul posto.

Cerca di essere flessibile e di venire incontro alle esigenze di coloro che prendono in affitto il tuo immobile.

Suggerimenti utili:

LEGGI ANCHE



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here