Come Costruire una Casetta in Legno: La Guida per i Fai da Te!

Come costruire una casetta in legno?  

Sapere come costruire una casa è un sogno che forse ci portiamo dietro da quando siamo bambini, uno di quei sogni che oggi, con una guida adeguata sia per la scelta dei materiali sia per la costruzioni, può finalmente diventare realtà.

È proprio di questo che ci occuperemo oggi: costruire case in legno che utilizzino buoni materiali, che ci garantisca delle buone caratteristiche di abitabilità e che segua tutti quelli che sono i migliori consigli per riuscire al meglio nell’impresa.

Vediamo insieme come fare, che materiali scegliere e come muoverci passo passo.

Perché il legno?

Il legno è in grado di offrire una costruzione più agevole e più confortevole, che sia più gradevole da vivere e abitare, a prescindere da quale sia la destinazione che vorremo farne, durante tutto il periodo dell’anno.

Nonostante si tratti di un materiale che soprattutto in Italia è stato sempre oggetto di fortissime diffidenze, il legno è un grandissimo materiale da costruzione, che viene utilizzato con enorme successo anche e soprattutto in quei luoghi del mondo dove c’è maggiore necessità di resistere alle intemperie atmosferiche e anche ai terremoti.

Il grosso di voi avrà sicuramente in mente quelle enormi case americane, anche su tre piani, che sono completamente costruite in legno, segno che siamo davanti ad un materiale che può offrire moltissimo anche per costruzioni particolarmente complesse.

Andrà più che bene per costruire, come nelle nostre intenzioni, una casetta di modeste dimensioni.

Vediamo insieme come muoverci per costruire la nostra casetta in legno, che potremo utilizzare sia per avere un luogo isolato dove rilassarci e magari dedicarci alla lettura di un libro, sia invece per utilizzarlo come luogo di lavoro o ripostiglio per attrezzi e macchinari.

La prima fase, la progettazione

Parliamo comunque di una casetta, ovvero di una struttura che non supererà i 6 metri quadri, che sarà di base quadrangolare o quadrata, che avrà un tetto doppio e che, al fine di evitare problematiche burocratiche che potrebbero costringerci a registrare la casetta in legno come immobile al catasto, con tutti gli enormi costi collegati e anche con l’aumento delle tasse sugli immobili e sulla raccolta dei rifiuti che ne conseguirebbero.

In fase di progettazione dovremo ricordarci che avremo bisogno di sette strutture di tipo portante, compito che potrà essere assolto da 7 diversi pannelli.

Potremo infatti utilizzare un pannello per il pavimento, due pannelli per il tetto e i quattro panelli per i muri perimetrali.

Che pannelli scegliere

Per utilizzare i pannelli come strutture portanti vi consigliamo di scegliere pannelli che abbiano un telaio in trave di pino che siano poi tamponate a listelli di legno per tutti i pannelli, tranne quello per il pavimento.

Per il pavimento sceglieremo sempre un pannello con telaio a trave di pino tamponata, scegliendo però tavole di pino o abete da 3 cm.

I pannelli che serviranno per la copertura, che dovranno essere necessariamente allineati con la parete posteriore, devono sporgere di almeno 10 cm rispetto ai pannelli laterali, e di almeno 30 centimetri rispetto a quella anteriore.

Dobbiamo inoltre ricordarci che la parete anteriore dovrà ospitare anche la porta, le cui dimensioni dovrebbero essere di circa 210 cm in altezza e di 60 in larghezza.

La lista dei materiali di cui avremo bisogno

Di seguito troverete una check-list di materiali che dovrete acquistare per la realizzazione della nostra casetta in legno:

  • 35 travetti di pino, in sezione 5cm per 5 cm;
  • perline di spessore 3 cm per 15 cm sul lato largo;
  • chiodi per fissare le perline;
  • viti autofilettanti da almeno 8 cm per andare ad assemblare le travi;
  • 1 pannello di pino o di abete dallo spessore di 3 cm;
  • 2 travetti da 4 cm per 4 cm;
  • 20 (anche se forse acquistarne qualcuno in più può tornare utile) bulloni a testa rotonda che abbiano un diametro di almeno 1 cm e siano lunghi almeno 15 centimetri;
  • 28 angolari, che abbiano misure di 5cm per 15cm per 15 cm.

Una volta che avremo completato la raccolta dei materiali che sono inclusi nella lista, potremo procedere con la costruzione della casa. Continuate a leggere, troverete una guida passo passo per costruire la vostra casetta di legno dei sogni.

Costruire la casetta in legno: la guida

Cominciamo con il preparare in modo ordinato tutti gli attrezzi di cui avremo bisogno e anche del materiale.

Vediamo come costruire una casetta in legno fai da te!

Leggete i prossimi paragrafi per ricevere tutti i consigli che vi servono per costruire una casetta in legno fai da te!

Primo passo: costruire il telaio

È il momento di lavorare con le travi e di cominciare a lavorare per assemblare il telaio del pavimento.

Disponete 4 travi a terra e unitele con due viti autofilettanti per angolo: sarà la base per il pavimento.

Ad ognuno degli angoli interni si dovrà fissare l’angolare, che servirà da supporto per il resto della struttura. Fissiamo ogni angolare con 4 viti.

Una volta che avremo ultimato tutti e 4 gli angolari, fissiamo poi la trave centrale parallela sul lato più corto.

Aiuterà a dare stabilità per fissare gli ulteriori elementi della nostra casetta in legno.

Secondo passo: perline e travi di tamponamento

Una volta che avremo completamente assemblato il telaio, sarà il momento di fissare le tavole di tamponamento, utilizzando sempre le viti filettanti.

Le perline che devono essere utilizzate sulle pareti simmetriche a due a due, devono necessariamente uscire da ogni lato per uno spessore uguale a quello dei travetti.

Abbiamo scelto quelli da 5 centimetri, quindi facciamo fuoriuscire di 5 cm le perline.

Nella parete anteriore va lasciato inoltre il vano per la porta. Delimitiamolo con i travetti di 4 cm per 4 cm, in qualunque punto dovesse essere comodo.

Terzo passo: assemblare i 7 pannelli

Una volta che avremo completato i 7 elementi necessari per costruire la nostra casetta in legno, avremo bisogno di ricorrere all’aiuto di altre persone.

Assembliamoli in maniera ancora provvisoria, ricorrendo ancora una volta alle nostre viti autofilettanti.

Ora è il momento di fare i fori passanti tra le travi che sono contigue alle strutture portanti. Assembliamo adesso i 7 pannelli, utilizzando i bulloni passanti a testa tonda.

Il meglio, per assicurarci che la casetta in legno sia solida, è di fare 3 buchi passanti per ogni coppia di travetti che dovremo andare ad unire. Il primo foro andrà fatto al centro, i due restanti alle due estremità di ogni travetto.

Pratichiamo il foro aprendone uno più piccolo con una punta legno da 4 mm, per poi passare a quella da 10 mm, che è la larghezza del bullone che abbiamo scelto.

Fissiamo i bulloni ricorrendo però a delle rondelle su entrambi i lati, per evitare che si danneggi il legno mentre stringiamo i bulloni stessi.

Una volta che avremo assemblato la struttura, potremo anche rimuovere le viti autofilettanti che abbiamo utilizzato per il montaggio provvisorio della struttura.

Questo può servire per smontare la casetta, nel caso in cui volessimo utilizzarla solo durante la stagione calda.

Quarto passo: chiudere le aperture tra tetto e struttura

Il quarto passo è relativamente semplice. Dovremo infatti coprire le aperture tra la parete anteriore e il tetto e anche quelle con la parete posteriore.

Per farlo utilizzeremo i due pannelli triangolari, che non hanno bisogno di struttura portante.

Fissiamo il tutto con delle viti passanti, e poi passiamo al prossimo punto. Niente paura, siamo quasi alla fine della costruzione della nostra casetta in legno.

Quinto passo: il telaio per la porta

Adesso dovremo creare il telaio dove verrà inserita la porta. Tamponiamolo poi con delle perline.

Ora fissiamo le cerniere all’anta e poi fissiamo la porta all’interno del vano. Una volta che la porta sarà perfettamente funzionante, potremo procedere con il prossimo, e ultimo, punto della nostra guida.

Sesto e ultimo passo: la copertura

Il legno è un materiale che va trattato per farlo resistere alle intemperie. Copriamo il tetto utilizzando un telo bitumato e ardesiato. Possiamo fissarlo con dei chiodi per esterno, sempre a testa larga.

Il resto della casa va invece trattato con un impregnante rigorosamente per esterni, che può proteggere il legno dalle intemperie atmosferiche e anche dal sole.

Passiamo le mani necessarie indicate sulla confezione del prodotto e avremo terminato tutto quello che avevamo bisogno di fare per avere una casa in legno davvero perfetta!

Quanto costa costruire una casetta in legno?

Costruire una casetta in legno fai da te ha dei costi relativamente contenuto. Si spendono dai 300 ai 500 euro in materiali scegliendo quelli che abbiamo proposto nella guida di oggi, che sono materiali standard che non hanno bisogno di eccessivi trattamenti e che possono offrire una buona solidità.

Per chi vuole c’è anche la possibilità, al costo di 1000-1200 euro, di acquistare un kit per le case prefabbricate in legno.

Ce ne sono di diversi offerti in Italia e la scelta non dovrà che essere fatta a seconda delle nostre necessità.

Certo, con la scelta prefabbricata si finisce per perdere molto del gusto nel are qualcosa da soli, anche se i tempi e i potenziali problemi che possiamo incontrare sono sicuramente minori.

A voi la scelta.

Consigli di Likecasa

In questa pagina ti abbiamo fornito tutte le informazioni di cui hai bisogno che riguardano la costruzione di una casetta in legno.

Vogliamo ricordarti che sul nostro sito internet puoi trovare molti approfondimenti utili.

Cominciamo a segnalarti alcuni articoli:

Inoltre ti ricordiamo che puoi scegliere l’articolo che ti interessa di più visitando la nostra pagina completamente dedicata alla case prefabbricate: VAI QUI!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!