Crowdfunding Energie Rinnovabili: Perchè e Come investire nelle Energie!

crowdfunding energie rinnovabili o crowdfunding energetico

Crowdfunding delle energie rinnovabili: un settore interessante!

Ti spieghiamo perchè!

Il crowdfunding delle energie rinnovabili è un interessante settore che si sta sviluppando sempre di più e consiste principalmente nel finanziamento che venga “dal basso” e che riguarda il settore delle energie pulite.

Il principale obiettivo sarebbe quello di sostenere la realizzazione di progetti sostenibili, per sviluppare infrastrutture e tecnologie di carattere innovativo, con la possibilità di mettere sempre più da parte le fonti fossili, che stanno contribuendo inevitabilmente all’inquinamento del nostro pianeta.

Si basa essenzialmente sulla partecipazione diretta dei cittadini, che proprio nell’ambito del crowdfunding energie rinnovabili, non sono visti soltanto come consumatori, ma assumono il ruolo di investitori.

Un modello partecipativo, insomma, per favorire la crescita in tutta Europa del ricorso alle energie rinnovabili.

Ma vediamo di scoprirne di più su questo settore in espansione.

Quali i progetti per le energie rinnovabili

Per quanto riguarda gli investimenti in progetti di energia rinnovabile, sicuramente occupano un ruolo di primo piano tutte le forme di energia pulita che è possibile ricavare dalle fonti naturali, come per esempio il solare, l’eolico e le biomasse.

Sembra avere però una prevalenza molto più importante la tipologia relativa al fotovoltaico.

I termini chiave, per capire di più questa cooperazione negli investimenti energetici, sono quelli dell’efficienza energetica e della differenziazione per ciò che riguarda le tecnologie utilizzate.

Nel frattempo si affacciano all’orizzonte anche progetti specifici, che sono concentrati sullo sfruttamento di altre fonti di energia sempre a carattere green, come le fonti marine e la geotermia.

Ci sono molte piattaforme finanziarie che si caratterizzano per il ricorso al crowdfunding energie rinnovabili.

I metodi che vengono sfruttati per gli investimenti possono essere differenti, dalle ricompense alla raccolta di capitali.

In ogni caso gli investitori possono beneficiare, una volta che il progetto va in porto, di una remunerazione che può essere determinata proprio dalla vendita dell’energia rinnovabile ricavata.

Si tratta appunto di progetti che vengono condivisi e che vengono proposti dal basso per dare la possibilità ai cittadini di contribuire in maniera diretta anche con piccole somme di denaro ad aiutare ad affermare progetti di sostenibilità ambientale che nel futuro potrebbero giocare un ruolo determinante.

C’è sempre più interesse al coinvolgimento dei cittadini nel settore energetico.

Gli studi che sono stati compiuti in questo settore dimostrano che i cittadini stessi manifestano il desiderio di partecipare a questi progetti, proprio che si basano sulla promozione dal basso.

Varie ricerche hanno messo in evidenza come il settore anche da questo punto di vista si sta sempre più differenziando.

Infatti, prendendo come punto di riferimento i dati disponibili per il 2017, non sono soltanto le aziende che hanno promosso progetti di crowdfunding energie rinnovabili.

Infatti una fetta importante di queste iniziative parte anche dalle comunità.

In questo modo si ha la possibilità di ampliare il bacino dei potenziali investitori e di poter contare su una maggiore visibilità dei progetti.

La piattaforma Housers Green

Un ruolo principale è svolto, nell’ambito del crowdfunding energie rinnovabili, dalla piattaforma Housers Green.

Si tratta di uno strumento che propone una nuova modalità di investimento.

Chiaramente si tratta sempre di una piattaforma di finanziamento di tipo partecipativo, che si è spostata dal mercato immobiliare al settore delle energie rinnovabili, per dare un’offerta in più agli investitori.

In questo modo questi ultimi hanno l’opportunità di diversificare il loro portfolio e anche di ampliarlo.

Potranno finanziare con il loro denaro progetti legati alla realizzazione di parchi solari, di impianti fotovoltaici e di parchi eolici.

Si potranno dedicare anche alla loro gestione, per ricavarne energia rinnovabile.

Housers Green si dedica alla selezione attenta di questi progetti che vengono proposti agli investitori.

Attualmente la richiesta di fonti sostenibili sta assumendo sempre un ruolo più importante, anche perché i progressi nel campo della tecnologia consentono di ottenere risultati molto più sicuri e molto più specifici in questo settore.

Siamo di fronte ad un mercato in forte sviluppo che interessa tutti a livello globale.

In particolare l’Unione Europea, come si vede anche dai recenti report che sono stati realizzati sul settore, può essere considerata il secondo mercato mondiale per volumi di investimenti.

In primo luogo sicuramente spiccano gli Stati Uniti e il Giappone, ma in Europa il campo delle energie rinnovabili sta procedendo in una forte crescita, anche nel nostro Paese.

Si stima che l’Italia abbia raggiunto un importante traguardo in riferimento al 2018: il 18,1% del fabbisogno energetico totale soddisfatto dalle fonti rinnovabili.

João Távora, Managing Director International di Housers, ha fatto presente che la decisione di lanciare Housers Green è stata dettata dall’esigenza di offrire ancora più opportunità per gli utenti.

La società crede molto nelle potenzialità messe a disposizione dalle energie rinnovabili.

L’obiettivo principale è quello di coniugare il massimo reddito per gli investitori e la partecipazione alla promozione di un modello energetico del futuro che possa configurarsi come etico e che possa avere dei risvolti positivi per tutta la società.

Il coinvolgimento diretto dei cittadini

Si calcola che i progetti presentati sulle piattaforme possano dare l’opportunità ai cittadini investitori di ottenere dei rendimenti cospicui, in media compresi tra il 4% e il 9%.

Il crowdfunding energetico, quindi, si posiziona benissimo all’interno del più ampio campo del crowdfunding civico, per l’obiettivo di instaurare delle relazioni virtuose sul territorio di cui possano beneficiare le comunità.

In questo modo si attuano sempre più modelli energetici sostenibili attraverso la transizione energetica e attraverso la riduzione della dipendenza dalle fonti fossili, che non hanno saputo garantire fino ad ora di essere una risposta adeguata all’ecosostenibilità.

Si sente sempre più l’esigenza di modelli green che possano assicurare non soltanto ritorni economici, ma che possano rendere anche benefici ambientali.

In questo senso il crowdfunding per le energie rinnovabili può rappresentare davvero una risposta adeguata specialmente per gli anni futuri.

I cittadini, attraverso la loro partecipazione diretta, si sentono protagonisti di un modello di trasformazione territoriale che permetta di guadagnare in termini di investimenti economici, ma anche di investimenti prodotti al fine di affermare lo sfruttamento delle energie rinnovabili a vantaggio del carattere green di queste ultime.

Le prospettive sono davvero molto interessanti, perché i progetti da realizzare sono molti e oggi, grazie ad un’ampia differenziazione dei modelli e grazie a numerose ricerche che sono state compiute nel settore, si potranno raggiungere traguardi sempre più ambiziosi.

SCOPRI QUALI SONO LE MIGLIORI PIATTAFORME DI CROWDFUNDING IMMOBILIARE: Le Migliori Piattaforme di Crowdfunding per Investire in Immobili

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here