Investimenti Immobiliari

Comprare Casa a Tenerife e alle Isole Canarie

642
Comprare casa a Tenerife: comprare casa canarie

Comprare casa alle Canarie o Acquistare casa alle Canarie e cambiare vita? Tenerife e le isole Canarie continuano ad essere una delle mete più apprezzate da italiani e non: buon clima tutto l’anno, prezzi abbordabili, buon cibo e bella gente.

Una ricetta perfetta per chi, stanco ormai dei nostri lidi, vorrebbe trasferirsi per periodi più o meno lunghi proprio da quelle parti.

Comprare casa a Tenerife e alle Canarie diventa dunque un argomento che può interessare molti, sia tra coloro che hanno intravisto nell’isola e più in generale nelle Canarie una sorta di paradiso e vorrebbero trasferirvisi per sempre, sia per coloro che invece magari sono, più mestamente, alla ricerca di una casa vacanze.

Se anche tu sei follemente innamorato di questo splendido angolo di paradiso, se anche tu ci hai lasciato il cuore, sei nel posto giusto per saperne di più su quello che c’è da sapere per comprare casa alle Canarie, partendo da Tenerife e allargando i nostri orizzonti verso le altre località canarine.

Perchè acquistare casa alle Canarie

Le Canarie sono una meta facilmente raggiungibile dall’Italia, il clima è spettacolare in quanto le Canarie si caratterizzano per temperature primaverili tutto l’anno.

I prezzi degli immobili attualmente sono convenienti e si possono acquistare immobili nei pressi di lidi fantastici e per il momento non molto contaminati da turismo.

Potrebbe essere la scelta più azzeccata se stai pensando di comprare una casa vacanza.

Allo stesso tempo potrebbe rivelarsi un ottimo investimento anche qualora stessi pensando di trasferirti li.

Analizziamo insieme tutti gli elementi fondamentali!

Si può comprare anche per investire

Prima di addentrarci più nello specifico dell’isola e, perché no, dei suoi aspetti burocratici, è bene ricordare che una casa acquistata alle Canarie o a Tenerife può essere anche un ottimo investimento.

Le isole continuano ad essere una meta turistica privilegiata e continuano ad attrarre moltissime persone, sia per l’estate, sia invece per periodi più lunghi.

Un immobile a Tenerife, con tutte le precauzioni del caso, difficilmente si deprezza. Comprare una casa da queste parti, per intenderci, può essere davvero un buon investimento, di quelli che sebbene ci impongano di bloccare capitali comunque considerevoli, possono davvero rendere, soprattutto nel medio e lungo periodo.

Se non sei interessato invece a Tenerife, il discorso è assolutamente identico per le Canarie: puoi scegliere anche qui una casa che oltre a poter offrirti una rendita di buon livello, può anche farti realizzare una buona plusvalenza nel futuro.

Cosa si fa a Tenerife? Perché comprare casa a Tenerife?

Se sei arrivato su questa pagina, ci sono ottime probabilità che tu abbia già i tuoi buoni motivi per volerti trasferire a Tenerife. Non è però detto che scambiare qualche chiacchiera non possa aiutarti a rendere le idee un po’ più chiare.

Tenerife è una delle isole Canarie, da sempre destinazione da sogno per noi italiani, tanto per chi voleva solo passare un paio di settimane di vacanze, quanto per chi invece aveva voglia di cambiare completamente aria, trasferendosi in un luogo quasi tropicale, con una cultura però fortemente europea e una lingua molto facile da imparare.

Tenerife non è soltanto vacanze, può essere anche una splendida opportunità per il lavoro, e capita spesso di incontrare italiani che, dopo aver acquistato casa per le vacanze, hanno deciso invece di trasferire completamente le loro attività in questo angolo di paradiso.

A Tenerife è vero che si può andare al mare, senza alcun tipo di problema, da Aprile fino a Settembre inoltrato, ma questa possibilità “climatica” se vogliamo non deve assolutamente trarre in inganno: Tenerife è anche città viva e attiva economicamente, dove si ha la possibilità di prosperare con il proprio lavoro e di mettersi alla prova in un’isola che, a dispetto di quello che si potrebbe pensare, vanta standard qualitativi produttivi e nei servizi molto alti.

La crisi ha colpito anche le Canarie, anche se..

La recente crisi immobiliare che ha fatto scempio del valore delle abitazioni in tutto il mondo sviluppato, non ha risparmiato le Canarie e Tenerife nello specifico.

I prezzi, anche se in misura relativamente minore rispetto a quanto abbiamo visto avvenire in alcune aree di Italia, si sono davvero abbassati, rendendo l’occasione forse davvero propizia per l’acquisto.

Spulciando anche soltanto tra le offerte online di abitazioni di Tenerife, è facile vedere come i prezzi siano tutto fuorché proibitivi e come ci siano grandi possibilità di acquisto anche con capitali modesti.

Certo, Tenerife non è sicuramente un angolo remoto di mondo, dove poter comprare casa con pochi spiccioli, ma non è neanche un posto dove sono in pochissimi a potersi permettere una casa, soprattutto in seguito alla crisi.

I prezzi medi delle case di Tenerife

Come abbiamo detto poco prima, è un momento estremamente propizio per comprare casa a Tenerife. I prezzi partono infatti da 400 euro al metro quadro per le zone meno esclusive e richieste, che possono comunque essere in prossimità del mare o comunque in aree vacanziere relativamente godibili.

I prezzi ovviamente salgono, e anche di parecchio, per immobili di grande pregio situati in aree molto alla moda i prezzi possono arrivare anche a 2.000-2.500 euro al mq, prezzi comunque molto più bassi di quelli che troveremmo nelle località turistiche italiane non solo di prima fascia, ma anche di seconda e terza.

Si può comunque comprare più che bene a Tenerife, a patto di sapere dove cercare. Ci occuperemo proprio di questo nel seguito della guida: continuate a leggere.

Le zone di Tenerife dove comprare casa

Tenerife è un posto relativamente grande e al suo interno si possono trovare diverse aree, che possono essere diverse anche in modo radicale per prezzi, servizi collegati e stile di vita.

Ti presenteremo di seguito i quartieri di Tenerife più interessanti, per permettervi di scegliere, o quantomeno di cominciare ad indirizzare le vostre ricerche nel senso giusto.

  • La Victoria de Acentejo è la municipalità che occupa la parte nord-est dell’isola. I prezzi sono molto bassi, soprattutto se paragonati a quelli praticati nelle aree a più alta densità turistica. Il turismo è rimasto ancora relativamente lontano, cosa che può essere un bene sia per le nostre tasche che per la tranquillità di cui andremo a godere. La Victoria è il primo quartiere che dovreste, almeno a nostro modo di vedere le cose, indagare alla ricerca della vostra casa a Tenerife.
  • Los Silos – è un’altra area low-cost dell’isola, situata in linea con Victoria, ma sulla parte più occidentale dell’area settentrionale dell’isola. Prezzi ridotti, possibilità di acquistare un immobile in architettura tradizionale. Per chi cerca la tranquillità e non vuole spendere molto, anche Los Silos può essere un’ottima alternativa.
  • Lo Garachico – una via di mezzo tra i quartieri low cost che vi abbiamo presentato poco sopra, e quelli più cari di cui parleremo tra poco. Una zona che è riuscita a rivalutarsi in modo repentino negli ultimi anni e che sta abbandonando un po’ la sua vocazione commerciale (era qui che c’era uno dei porti più importanti dell’isola) e che sta lentamente diventando la nuova destinazione preferita dal turista attento al qualità/prezzo. È forse qui, ancora per qualche anno, che si faranno i migliori affari.

Casa Canarie: I quartieri più cari

Tra i quartieri più cari troviamo invece quelli che sono praticamente da sempre i più richiesti dai turisti, con un’economia più solida e prospera e dove gli appartamenti possono costare anche 4-5 volte rispetto ai quartieri di cui abbiamo invece parlato in precedenza.

Nei quartieri più cari come Orotava, El Sauzal e La Matanza ci sono sicuramente più strutture ricettive, migliori collegamenti e sicuramente più possibilità di vivere la movida tipica dell’isola, ma a prezzi che sono decisamente più alti, e al costo della tranquillità che viene invece garantita dagli altri quartieri.

Prima comunque di scegliere quella che potrebbe essere la vostra destinazione finale o quasi, sarebbe il caso di spendere sull’isola, e nello specifico nei quartieri che abbiamo citato, qualche tempo. Ognuna delle macro-zone dell’isola Tenerife offre infatti uno spirito, una storia e un modo di essere diversi, e potrebbe capitare di innamorarsi della tranquillità di Los Silos a dispetto della più gettonata Matanza.

Tenerife è anche questo: questione di feeling.

Le altre isole Canarie: quale scegliere?

Come dovrebbe esserti chiaro, nonostante Tenerife occupi un ruolo forse preponderante, anche le altre isole possono essere interessanti per un investimento immobiliare, oppure anche per trasferirsi.

Appartamenti Gran Canaria: dove comprare casa

Gran Canaria è forse l’isola che garantisce la miglior “vivibilità” per chi non vuole immediatamente trasformarsi in isolano. Riesce infatti ad abbinare alle spiagge e ai resort, anche un clima un po’ meno vacanziero e festaiolo, clima che può essere interessante per chi vorrebbe provare a trasferirsi da quelle parti provando a far partire un’attività commerciale “normale” e non necessariamente legata al turismo.

L’aeroporto dell’Isola è collegato benissimo con tutte le principali destinazioni europee, il clima è buono tanto quanto quello di Tenerife e più in generale ci si può ritirare in un clima più cittadino.

Fuerteventura

Continua la nostra analisi della scelta delle case in vendita. Fuerteventura è la seconda isola per estensione del gruppo delle Canarie e di poco più grande di Gran Canaria. Puerto del Rosario continua ad esserne la capitale ed è una piccola cittadina che continua a vivere di turismo.

L’isola è molto attiva e forse la più culturale: è collegata anche questa tramite aeroporto internazionale e può sicuramente essere una buona alternativa per chi è alla ricerca di un luogo forse marginalmente più tranquillo di Gran Canaria e Tenerife. Bellissimi anche i borghi, dove vivono ancora “locali”, nel senso di pescatori e contadini che continuano a vivere l’isola nel modo più autentico.

I prezzi non sono altissimi, soprattutto se paragonati con quelli delle altre due isole che abbiamo presentato sopra.

Le altre: Lanzarote, Palma, Gomera e El Hierro

Le Canarie non si limitano ovviamente soltanto alle isole principali dell’arcipelago. La scelta può orientarsi anche verso le 4 isole più piccole, senza che queste abbiano nulla da invidiare alle altre, almeno sotto il profilo vacanziero. Prima però di optare per una soluzione del genere, ti proponiamo di valutare se sia il caso o meno di preferire località prettamente vacanziere rispetto alle isole più grandi, che permettono di avere anche una vita, se vogliamo, più normale, con tutti i vantaggi della città abbinati però ad una natura sempre splendida.

Come comprare casa a Tenerife o alle Canarie?

Per l’acquisto della casa ci sono ovviamente diverse possibili vie che possono essere seguite, e questo vale anche per Tenerife, località ad alto afflusso turistico che forse prima di altre ha cominciato ad offrire la possibilità di dare il via alle trattative immobiliari anche online. Parleremo di come muoverci per metterci alla ricerca dell’immobile perfetto per noi a Tenerife e di quali siano i vantaggi e gli svantaggi delle diverse modalità di acquisto.

Il modo migliore: recarsi sul posto

Nonostante ci siano moltissimi siti internet che mettono a disposizione del turista o dell’investitore immobili da comprare a Tenerife o alle Canarie, non è questo il modo migliore di cercare una casa da acquistare.

Il modo migliore è quello di arrivare sull’isola e controllare per fatti propri affidandosi ad un’agenzia se ce ne fosse davvero il bisogno o spulciando le offerte anche in autonomia.

Vedere con mano l’abitazione è un passo fondamentale non solo da fare prima dell’acquisto, ma anche prima della trattativa e prima di scegliere i possibili quartieri.

Su internet? Per farsi un’idea

Puoi ovviamente far partire la tua ricerca anche da Internet, dando inizio alle operazioni dai siti internet specializzati, tenendo però conto di una cosa: i prezzi non sono quasi mai quelli di mercato.

Inoltre, spesso, dietro ad abitazioni messe online a prezzi estremamente bassi si nascondono truffe o quasi: anche se non comprerai la casa, capita spesso di farsi attirare verso un’agenzia grazie ad un annuncio, che poi verrà indicato come venduto, mentre l’agente avrà la possibilità di cogliere l’occasione per mostrarti altre case.

Non che tutti lavorino in modo truffaldino, ma prima di pensare che Internet sarà il luogo ideale per fare il nostro affare, c’è da sottolineare anche la possibilità di trovarsi di fronte dei soggetti scorretti.

Come si compra la casa a Tenerife o alle Canarie?

La casa a Tenerife o alle Canarie si compra con una serie di passaggi relativamente semplici, per i quali dovremo cercare di farci seguire, dove possibile, da specialisti in loco:

  • si trova un incaricato di cui possiamo fidarci: servirà a fare da tramite tra noi e il venditore, nonché a preparare i primi documenti e i primi accordi;
  • una volta firmato l’accordo, si versa la caparra: proprio come in Italia, dopo il preliminare di vendita si versa una caparra, in quantità che dovrà essere negoziata con il venditore;
  • si effettuano tutti i controlli necessari: ci sono pendenze sull’immobile, diritti di terzi? Questa operazione può essere anche anticipata, a tutela anche della caparra che abbiamo versato;
  • aprire un conto in banca spagnolo: l’agenzia ci seguirà anche per le operazioni che riguardano l’apertura del conto in banca, che diventa necessario per il trasferimento di denaro per acquistare l’immobile;
  • si firma tutto dal notaio (anche qui come in Italia) – si paga per tramite di bonifico e la casa verrà registrata al catasto a nostro nome

Non esistono grosse differenze tra le procedure per l’acquisto di una casa nelle aree a diritto spagnolo e in quelle a diritto italiano. Ne parleremo comunque più diffusamente in uno speciale dedicato.

Per ora, per partire alla ricerca della tua casa a Tenerife, ti basti sapere che la burocrazia non è un ostacolo grosso, soprattutto per i residenti in UE.

Affittare la propria casa alle Canarie: c’è una disciplina speciale

Chiudiamo ricordandoti che non è possibile affittare la casa a turisti come si preferisce, se il tuo immobile si trova alle Canarie.

Dovrai infatti seguire delle regole importanti e rigide, che sono poste a tutela del luogo, della sua natura e di un turismo più responsabile.

Avrai diverse alternative:

  • Affittare tramite un’agenzia ai turisti: le agenzie però possono affittare solo per periodi minimi di 3 mesi;
  • Si può acquistare l’appartamento da mettere a rendita in un complesso turistico; in questo caso la gestione è affidata alla comunità di proprietari, che devono essere in possesso della licenza per affittare; è un modo di affittare molto simile all’hotel;
  • Si può lasciare inoltre la casa in gestione a una società che in diritto spagnolo si chiama hoteliera, ovvero che può sfruttare l’appartamento per affittarlo a turisti, durante tutto l’arco dell’anno. In questo caso le rendite sono minori, ma più costanti. In questo caso però non ci sarà modo di goderti la casa, anche per pochi mesi l’anno.

Conviene investire alle Canarie? Sta a te deciderlo. Per il momento ti basti sapere che l’affitto non è libero e che anche se volessi muoverti con Airbnb o altro servizio simile potresti incontrare dei problemi.

Comprare casa Canarie: un’ultima informazione

Vogliamo mettere in evidenza ancora un aspetto. Comprare casa è un’operazione delicata. Per questo motivo abbiamo preparato una guida completa e pratica che potrai leggere online o ricevere gratuitamente tramite email.

La prima guida pratica, preparata da noi, che ti eviterà errori di ogni genere.

Te la consigliamo: Comprare Casa: LA GUIDA COMPLETA!

Un approfondimento utile puoi trovarlo anche qui: Come comprare casa all’estero!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here