Comprare casa a Parigi: quanto conviene e come sono i prezzi!

comprare casa a parigi conviene

Sogni di comprare casa a Parigi?

Chi non vorrebbe possedere un appartamento nella bella ville lumiere e godersi la città dell’amore con soggiorni lunghi e frequenti.

“Comprare casa Parigi” è un sogno sul serio perchè significa abitare e vivere in una delle città più belle al mondo.

Un città bella dal punto di vista architettonica, ma che allo stesso tempo assume un fascino particolare per l’arte e la cultura di cui è completamente inebriata.

Se vedere da vicino la Tour Eiffel, visitare il Louvre o ammirare la splendida vista dei tetti sulla Senna è un piacere per i turisti, acquistare un immobile nella capitale francese e vivere da veri parigini è un’esperienza davvero unica.

Avere una proprietà nell’Île-de-France non interessa solo agli amanti delle bellezze e dello stile di vita di Parigi, ma fa gola anche agli investitori più facoltosi. Molti infatti scelgono di prendere un appartamento in città per metterlo a rendita e trarne buoni profitti.

La ville lumiere ha un mercato immobiliare molto eterogeneo: il valore delle case è tutt’altro che uniforme tra quartieri e arrondissement, così come la tipologia di immobili in vendita (proprietà di lusso, appartamenti, mansarde e così via).

In più, ricorda che hai scelto di comprare casa all’estero: quindi dovrai conoscere le regole della compravendita francesi, le tasse e i prezzi. E magari trovare un modo di risolvere l’ostacolo della lingua.

Comprare un pied-à-terre a Parigi ti sembra impossibile? Non disperare. Qui troverai una guida completa all’acquisto casa per vivere da parigino o investire su uno dei mercati a più alto tasso di rendita.

Comprare casa a Parigi conviene?

Comprare appartamento a Parigi? Un’operazione immobiliare che si sicuro non sarà economica in quanto Parigi è una delle piazze immobiliari più costose al mondo.

Acquistare un appartamento in centro o nei quartieri più belli della città è un lusso che pochi possono permettersi.

Basta fare una ricerca su internet: “prezzi case Parigi” per notare e prendere atto del fatto che i prezzi al mq di qualunque zona sono molto alti.

Non è un caso e ti spieghiamo perchè!

Il valore molto alto degli immobili parigini è la conseguenza principalmente di tre fattori:

  • L’eccesso di domanda sull’offerta;
  • La rendita degli appartamenti;
  • Il valore stabile delle case.

Rispetto agli altri mercati immobiliari esteri, dove negli ultimi anni è cresciuta la disponibilità di appartamenti, Parigi mantiene uno squilibrio evidente tra l’offerta limitata e la richiesta molto ampia.

Malgrado i prezzi dei pied-à-terre siano più alti della media, gli stranieri non hanno mai smesso di comprare casa a Parigi e concentrarsi nelle zone simbolo della città.

Perché acquistano senza attendere una riduzione di prezzo?

Per il patrimonio artistico-culturale della ville lumiere, ma anche per la redditività che offre il mattone parigino.

Un investimento immobiliare a Parigi infatti può fruttare circa il 5% annuo, con picchi che sfiorano anche il 10%.

Affittare un appartamento nella città più visitata al mondo, sede di università prestigiose e altri punti di attrazione può essere fonte di interessanti plusvalenze.

La bellezza della capitale francese e l’interesse degli investitori sono quindi delle costanti che rendono stabile o addirittura crescente il valore degli immobili.

In genere, acquistare una proprietà a Paris è un investimento oneroso ma offre buone sicurezze in termini di qualità e redditività.

Come si compra casa a Parigi

Come comprare casa a Parigi?

Una domanda che si pongono in molti! Soprattutto coloro che amano Parigi e la vivono come un sogno.

Per acquistare un immobile nella ville lumiere puoi cominciare la ricerca di appartamenti in vendita online.

Molti siti contengono annunci di acquisto casa a Parigi e offrono servizio di assistenza per avviare la compravendita.

Trovato il pied-à-terre dei tuoi sogni, inizia la negoziazione con il venditore. Se la tua offerta viene accettata, è il momento di registrare l’accordo con il compromis de vente.

Trattandosi di un contratto regolato dalla legge francese e tra stranieri, le parti possono scegliere di appoggiarsi allo stesso notaio o di coinvolgere ciascuno il proprio.

Il compromesso di vendita per comprare casa a Parigi (e in generale in Francia) può essere redatto in due versioni:

  • come promesse unilateral de vente;
  • come vente ferme.

Con la promessa unilaterale di vendita il proprietario di impegna a vendere dando al compratore un certo tempo per decidere se procedere all’acquisto casa o rinunciare.

Dal suo canto, l’acquirente versa una caparra pari al 10% con saldo a termine.

La vendita chiusa invece ha il vantaggio che entrambe le parti si compromettono a procedere.

Stipulato il primo accordo di massima possono passare fino a 90 giorni perché le autorità facciano i dovuti controlli.

Si dovrà verificare che l’immobile non abbia impedimenti al catasto francese, il certificato di urbanistica e i documenti obbligatori forniti dal venditore.

Il compratore intanto può provvedere al pagamento o a inoltrare il finanziamento alla banca.

Alla fine di questo periodo, l’acquisto dell’appartamento a Parigi si conclude con il rogito, l’acte de vente.

Questo atto sancisce il passaggio di proprietà e obbliga le parti a versare le imposte dovute, incluse le spese notarili.

Il notaio procederà infine a registrare l’atto di vendita al catasto parigino.

Quanto costa comprare un appartamento a Parigi

Il prezzo d’acquisto di una casa a Parigi è superiore alla media francese e di molte capitali europee, ma variano parecchio da quartiere a quartiere.

La vicinanza alle attrazioni principali, ai musei o i monumenti, all’università o alle vie dello shopping e della vita mondana condiziona fortemente il costo delle abitazioni.

Ogni zona ha le sue caratteristiche: una posizione panoramica, palazzi d’epoca, scorci sulla Senna, spazi verdi, più soluzioni di trasporto pubblico e così. Il risultato è che i prezzi medi al mq degli appartamenti a Parigi dipendono dalla circoscrizione in cui si trovano.

Il titolo di più costoso se lo aggiudica il 6° arrondissement, St. Germain-des-prés, dove un immobile si vende in media a 13.351 euro al mq. Segue il 7° sulla rive gauche della Senna: all’ombra della Tour Eiffel, tra i palazzi aristocratici e i ministeri, comprare casa costa circa 12.013 euro al metro quadro.

Difficile trovare un appartamento nella ville lumiere a meno di 6.000 euro al mq, perfino negli arrondissement 19° e 20° di Belleville e Ménilmontant giovani e multietnici.

Comprare casa a Parigi tasse

Prima di prendere casa nella capitale francese considera anche le spese accessorie e le imposte da versare.

Alla firma dell’atto notarile dovrai corrispondere le commissioni legate alla vendita, cioè la provvigione per l’agenzia immobiliare e per il notaio.

Gli intermediari sono pagati dall’acquirente, che deve riconoscere dall’1% al 10% del valore del bene all’agente immobiliare. Le agenzie fissano liberamente il loro prezzo, per cui è possibile negoziare sulla cifra da pagare.

Le spese notarili in Francia includono sia l’onorario del notaio sia le imposte da versare allo Stato. Il compenso notarile per il rogito e gli atti amministrativi è stabilito dalla legge francese e calcolato per soglie progressive:

  • Fino a 65.000 euro: 4%;
  • Da 65.001 a 170.000 euro: 1,65%;
  • Da 170.001 a 600.000 euro: 1,10%;
  • Oltre 600.001 euro: 0,825%.

Su questi importi si applica poi l’imposta sul valore aggiunto (TVA) pari al 20% e le altre spese legate agli atti compiuti nei confronti dell’amministrazione.

Veniamo alle imposte.

In caso di acquisto di un immobile esistente dovrai versare:

  • la taxe départementale de publicité foncière pari allo 0,60% del prezzo di vendita;
  • la taxe foncière, tassa fondiaria sulla rendita catastale dell’appartamento;
  • la taxe d’habitation, l’imposta di residenza pari al valore locatizio meno le spese famigliari e le agevolazioni su prima casa.

Il totale delle imposte si aggira intorno al 5.09%.

Se poi hai deciso di comprare casa a Parigi completamente nuova, dovrai versare anche l’imposta sul valore aggiunto del pied-à-terre pari al 20%.

Di solito però la TVA è inclusa nel prezzo di vendita.

Se vuoi scoprire i prezzi di altre città europee o nel mondo visita la nostra pagina:COMPRARE CASA ALL’ESTERO

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here