Categoria Catastale C2: A Cosa Corrisponde, Requisiti, Quando si Paga l’IMU!

categoria catastale c2 o accatastamento c2

Le domande e i dubbi in materia di categoria catastale sono sempre tanti.

Conoscere le informazioni e le caratteristiche collegate alla categoria catastale di interesse quando si sta per comprare casa è fondamentale.

Per questo motivo noi di Likecasa ci occupiamo di casa al 100 per cento.

Conoscere tutte le informazioni che riguardano il mattone in Italia è fondamentale per evitare di commettere errori che potrebbero incidere negativamente sul tuo portafoglio.

Pertanto sul nostro sito troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno e risponderemo a tutte le tue domande.

In questa guida ti spiegheremo che cosa identica la categoria catastale C2, come si sono evolute le normative rispetto a questa tipologia di accatastamento e come funzionano le imposte.

Sei pronto?

INIZIAMO!

Che cosa identifica la categoria catastale C2: requisiti

La prima domanda alla quale vogliamo risponderà è la seguente: “Categoria catastale C2 a cosa corrisponde e quali sono i requisiti?”.

La categoria catastale C2 si riferisce ai magazzini e ai locali di deposito.

Nello specifico rientrano in questa categoria catastale tutte quelle unità immobiliari che sono adibite:

  • a deposito, al contenimento di merci, di prodotti, di manufatti
  • all’esercizio della vendita di prodotti, di merci, di manufatti

Naturalmente fanno parte di questa categoria catastale anche le soffitte e cantine che sono separate dall’abitazione oppure i fienili agricoli e non agricoli.

La categoria catastale C2 nelle nuove costruzioni

Non si può parlare dell’accatastamento C2 senza prendere in considerazione le Circolare n.2/E del 1/02/16 che ha indicato alcune specifiche che riguardano e interessano soprattutto le cantine.

La circolare mette in evidenza che nelle nuove costruzioni le cantine, i depositi e le autorimesse presenti in complessi ospitanti che hanno accesso da corte esclusiva o da strada sono da intendersi come unità immobiliari a se stanti e pertanto prevedono un accatastamento in classe C2 in caso di magazzini e locali di deposito, e in classe C6 nel caso di autorimesse, stalle o scuderie.

Se invece le cantine o i locali deposito sono direttamente comunicanti con le abitazioni sono da considerarsi come pertinenze stesse delle abitazioni e pertanto fanno parte della consistenza delle unità immobiliari alle quali sono correlate in quanto risultano prive di autonomia e redditualità.

Aumento della rendita catastale delle nuove costruzioni

Gli impatti della circolare N2/2016 non sono assolutamente irrisori e ti spieghiamo perché.

In sostanza prima della normativa le cantine e i sottotetti correlati ad un’unità immobiliare venivano inseriti all’interno della planimetria e valutati come vani accessori.

In questo modo l’incidenza della cantina o della soffitta risultavano minime e vale per tutte le abitazioni già accatastate anche nel caso in cui venga presentata una variazione catastale.

Per le nuove costruzioni invece la situazione cambia notevolmente in quanto non possono accorpare all’unità immobiliare cantine e soffitte che abbiano un ingresso indipendente e completamente svincolato dall’abitazione.

In questo specifico caso dunque è obbligatorio creare un subalterno per ogni cantina e soffitta con ingresso autonomo provvedendo ad un accatastamento C2.

Naturalmente la categoria catastale C2 assegnata alla cantina o alla soffitta contribuisce all’aumento della rendita catastale.

Quando è perchè fare un accatastamento

Come ti abbiamo spiegato prima conoscere ed essere informati sull’accatastamento della casa che si vuole comprare è  molto importante ai fini delle imposte e ai fini di eventuali ristrutturazioni o variazioni che si intendono apportare all’immobile.

Infatti occorre precisare che l’accatastamento è obbligatorio nel caso caso in cui si debba denunciare una nuova costruzione, ma è necessario e obbligatorio anche qualora si intendano realizzare degli interventi che potrebbero modificare la categoria catastale.

Questo accade quando si decide ad esempio di ampliare la superficie di un immobile unendo due appartamenti o quando di vuole effettuare un frazionamento dell’unità immobiliare.

Si deve fare un accatastamento ogni volta che la planimetria depositata in catasto non corrisponde allo stato di fatto oppure quando i dati che riguardano l’immobile come ad esempio l’indirizzo o il piano non risultino corretti e anche nel caso in cui si effettui un cambio di destinazione d’uso.

In ogni caso sia per modificare una scheda catastale sia nel caso in cui la si voglia aggiornare è sempre meglio affidarsi ad un tecnico del settore esperto.

Categoria catastale C2: Pertinenza e IMU

Per comprendere quando si paga l’IMU bisogna avere ben presenti alcuni fattori.

La categoria C2 è assoggettata all’IMU nel momento in cui non è considerata come di pertinenza dell’immobile. (QUI ti parliamo del significato di pertinenza nel settore immobiliare).

La regola infatti stabilisce che per ogni abitazione si possono avere fino ad un massimo di 3 pertinenze, ognuna accatastata secondo le seguenti categorie catastali C2 C7 C6:

  • C7 tettoie
  • C6 stalle, garage
  • C2 magazzino , cantina, solaio

Pertanto non si possono considerare pertinenze di una stessa unità immobiliare una cantina e una soffitta poiché entrambe apparterrebbero alla stessa categoria catastale ossia la categoria C2.

Pertanto nel caso si possiedano una cantina e una soffitta o due box auto bisognerà decidere quale cantina o box dovrà risultare di pertinenza all’abitazione principale, e quali saranno da considerarsi in maniera separata rispetto all’immobile ai fini del calcolo dell’IMU.

L’IMU per le categorie catastale C2 C6 e C7 viene calcolata nel seguente modo: sulla rendita catastale rivalutata del 5% si applica l’aliquota fissata da ogni comune  Moltiplicata per 160.

Categoria Catastale C2 e C1

Alcune volte si tende a fare un po di confusione tra la categoria catastale C2  e C1.

Ti ricordiamo che la categoria catastale C1 a differenza della categoria C2 si riferisce a negozi e attività commerciali pertanto le regole sono completamente diverse.

Per questo motivo abbiamo preparato una Guida Dettagliata in grado di fornirti tutte le informazioni più importanti: Categoria Catastale C1: Caratteristiche e Tasse da Pagare!

I nostri consigli

In questa guida ti abbiamo parlato della categoria catastale C2. Ora conosci tutte le informazioni utili che ti permetteranno di fare le giuste valutazioni.

Noi di Likecasa sappiamo bene quanto siano importanti le categorie catastali e quando incidano sulle imposte e sull’acquisto di un immobile.

Per questo motivo abbiamo preparato una GUIDA in cui Potrai trovare l’ELENCO COMPLETO DI TUTTE LE CATEGORIE CATASTALI con le annesse informazioni: Categoria Catastale: Che Cos’è, Quanto Pesa Sulle Tasse! Elenco!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here