Comprare casa in Grecia conviene?

comprare casa in grecia conviene

Qualcuno per il sole e il clima, altri per la cultura, altri ancora per il mercato immobiliare vantaggioso: sempre più persone pensano di comprare casa in Grecia.

Uno di quei belli immobili tipici, bianchi e blu con la vista sul mare, per vacanze estive da sogno.

O magari un appartamento nelle maggiori località turistiche, come Mikonos, Rodi, Corfù o Zante, da affittare ai turisti tutto l’anno.

E, perché no, un’abitazione nella capitale Atene, nell’entroterra o in località minori per cercare una plusvalenza vendendola al valore più alto?

Investire nel mattone all’estero è una scelta meno naturale che prendere una seconda casa in Italia, e che viene fatta solo quando si rivela molto vantaggioso. Sarà il caso della Grecia?

Il paesaggio, il forte potenziale turistico e le condizioni di compravendita favorevoli invitano a lasciare la porta aperta e valutare un acquisto seconda casa nelle isole o nella penisola ellenica.

Vediamo le modalità, dove acquistare e i costi degli immobili greci. Nello specifico tramite questo articolo ti forniremo risposte anche in merito a “Comprare casa Grecia: come si fa!”.

Iniziamo!

Comprare casa in Grecia conviene

Il mercato immobiliare della Grecia è uno dei pochi rimasti in Europa a non essersi ancora ripreso dalla pesante crisi economica del 2008.

La recessione che ha colpito il paese nell’ultimo decennio infatti ha costretto molte persone a rinunciare alle seconde case o addirittura a cedere i propri appartamenti di residenza.

In questo intervallo, i prezzi del mattone greco sono crollati in media del 45%, anche se negli ultimi mesi la tendenza sembra essersi parzialmente invertita.

Allo stato attuale, quindi, comprare casa in Grecia è una via non solo percorribile ma anche interessante.

Molti immobili hanno subito pesanti perdite di valore, soprattutto nella parte continentale della penisola. Le abitazioni nelle isole infatti hanno mantenuto in media i livelli precrisi, anche se le occasioni per strappare una villetta tipica o un alloggio a buon prezzo non sono da escludere.

Comprare casa in Grecia allora può essere un ottimo investimento immobiliare per beneficiare di future plusvalenze una volta che il mercato si sarà ripreso.

In alternativa puoi decidere di comprare un immobile ad Atene o nelle isole per metterlo a rendita.

Acquistando case in vendita in Grecia hai alte probabilità di poter affittare l’appartamento ogni mese dell’anno. Ricorda che prenderesti una seconda casa in uno dei paesi più visitati al mondo: darlo in locazione tra milioni di turisti non dovrebbe essere un problema.

Progetti invece di acquistare casa in Grecia per le tue vacanze? Hai trovato il posto perfetto dove trascorrerle: mare, sole e temperature fantastiche, specialmente da marzo a novembre, oltre che facile da raggiungere e con un costo della vita ragionevole.

Dove comprare casa in Grecia

Quando si sta valutando di comprare casa in Grecia al prima cosa che si fa è quella di cercare case in vendita isole greche. Trovare case a buon prezzo non è difficile e la vacanza estiva potrebbe essere un sogno.

Ti spieghiamo subito!

Comprare casa in Grecia o optare per case in vendita in Grecia sul mare  spesso comporta la scelta di mete molto famose come:

  • Le isole di Corfù, Creta e Rodi;
  • Mikonos, Santorini e Milos, dell’arcipelago delle Cicladi;
  • Zante, Cefalonia e le isole Ionie, le più vicine all’Italia e a portata di traghetto.

Poi c’è Atene, la capitale. La città del Partenone attira molti acquirenti non solo per la storia e le bellezze artistiche ma anche per i prezzi.

Da alcuni mesi però i costi dell’immobiliare ateniese stanno registrando un nuovo boom. I quartieri intorno all’Acropoli (Exarchia, Koukaki e Kolonaki) sono diventati quasi inaccessibili agli abitanti, a causa dell’avvento del capitale estero.

Il motivo che porta molte persone a comprare casa in Grecia è legato a due motivi: prendere casa in Grecia del valore superiore ai 250.000 euro permette ai cittadini extra europei di ottenere un visto Schengen e circolare in Europa.

Inoltre, grazie alle nuove piattaforme sul web come AirBnb, gli appartamenti vengono dati in affitto più facilmente e a canoni interessanti. Basti pensare che dal 2015 a Koukaki il numero di alloggi messi in locazione online è salito dell’800%.

Per fortuna la Grecia però non è solo Atene e Cicladi. A queste destinazioni di culto infatti si aggiungono un arcipelago di luoghi meno affollati, più economici e altrettanto mozzafiato.

Esistono case in vendita a Naoussa, Paros, Lesbo o altre località a prezzi bassissimi.

Se si vuole compare casa in Grecia quindi vale senz’altro la pena valutare uno dei tanti paradisi naturali meno noti. In ogni angolo della penisola e dei suoi arcipelago si trovano cartelli “Villas for Sale” da sogno e a budget contenuto.

Prezzi case in vendita in Grecia

Riguardo le case in vendita Grecia è interessante capire quali sono i prezzi e come cercarle!

Andiamo per ordine!

Quanto bisogna pagare per comprare una casa nelle isole greche o nel Peloponneso?

I prezzi degli appartamenti e delle ville nella repubblica ellenica variano incredibilmente ed è difficile stimare in media il valore del mattone greco.

Tuttavia, in generale, il valore dei beni immobiliari greci è influenzato da due fattori: la posizione e le condizioni dell’immobile.

Le isole più gettonate come Creta, Corfù, Rodi e le Cicladi sono anche le più care, anche se fuori dal centro si possono trovare appartamenti intorno ai 50.000 euro e casette singole a 150.000 euro.

Non mancano offerte stracciate, a patto di allontanarsi dalle spiagge o di accontentarsi di pochi metri quadrati.

Più ci si avvicina al mare, più i prezzi si adeguano alle località turistiche italiane, con alloggi a non meno di 300.000 euro.

I più facoltosi che optano invece per viste panoramiche o zone esclusive possono acquistare splendide ville anche diversi milioni di euro.

In molte città e isole si possono acquistare anche le tradizionali case in pietra. Il prezzo base si aggira intorno ai 50.000 euro e può sfiorare anche il mezzo milione, ma dipende molto dalle condizioni dell’immobile.

Prima di fare l’investimento, valuta bene le spese di ristrutturazione e le regole in vigore per iniziare i lavori. Le abitazioni storiche infatti hanno controlli molto stretti sugli interventi edili, specie sulle coste e in punti d’interesse: se il progetto non conserva i tratti architettonici tipici della casa greca potresti pagare multe salate.

Nella capitale Atene, nonostante il picco dei prezzi nei quartieri centrali, è possibile comprare un appartamento anche a 20.000 euro e ristrutturarlo per poche migliaia.

Come nella città del Partenone, così in tutto il Peloponneso si possono acquistare proprietà rustiche facendo veri affari. Forse meno appetibili se vuoi comprare casa e metterla in affitto, ma senz’altro perfetti luoghi di relax.

Come comprare casa in Grecia

Da dove si parte per prendere un appartamento nella penisola greca?

La cosa più naturale è cercare su Google “comprare casa in Grecia” e dare uno sguardo ai portali che propongono soluzioni in vendita o in affitto.

Tutto sommato però, non esistono grossi siti web di riferimento dove trovare le case in vendita in Grecia.

La ricerca digitale quindi può aiutare a farsi un’idea del posto, ma difficilmente è esaustiva.

La soluzione quindi è recarsi direttamente sul posto. Girare tante isole e vedere tanti angoli del paese è un buon metodo per capire dove fare l’acquisto.

Nel dubbio, molti consigliano di chiedere aiuto agli abitanti del posto o agli albergatori, o magari provare a contattare privatamente chi mette casa in vendita scrivendo i contatti su cartelli o perfino sui sassi!

Con un po’ di fortuna e una buona dimestichezza con la lingua potresti contrattare l’acquisto di un immobile greco a prezzi d’occasione.

L’alternativa, comunque, resta la rete di agenzie immobiliari che offrono un ampio ventaglio di proposte: case, appartamenti o villette in comprensori adatti ad ogni budget.

Hai trovato la casa in vendita dei sogni? È il momento di concordare il prezzo, il metodo di pagamento stipulare il contratto.

Per completare l’atto di compravendita bisogna richiedere un numero di registrazione fiscale greco, da fornire al notaio al momento del rogito insieme ai documenti d’identità.

È buona prassi fornire un anticipo pre-contratto pari a circa il 3-5% del valore immobiliare, per poi saldare l’importo insieme agli obblighi fiscali.

Imposte e spese acquisto casa in Grecia

In Grecia ogni appartamento possiede un valore oggettivo, stimato dall’ufficio delle imposte in base alle caratteristiche del bene, ed un valore di mercato, cioè quello raggiunto dall’incontro tra domanda e offerta.

Al momento di comprare casa, lo stato greco impone il pagamento delle tasse prima del trasferimento del bene. L’importo viene calcolato sul valore di mercato, ma solo se maggiore del valore oggettivo; in caso di svendita, infatti, la base imponibile diventerebbe il valore fissato dalle autorità.

L’acquirente quindi paga una tassa di acquisto con aliquota al 3%. Quindi, insieme al passaggio di proprietà, dovrà versare anche l’imposta sul valore aggiunto pari al 23%.

Passando poi da intermediario si aggiungono altri costi. Le commissioni sono liberamente negoziabili, tuttavia il prezzo medio di mercato le colloca tra il 2% e il 5% (iva esclusa).

A questo si aggiungono la parcella del notaio, l’1-2% del valore accertato, e la tassa di registro dell’immobile, con aliquota compresa tra 0,3 e 0,5%.

Inoltre per seguire una compravendita all’estero potrebbe servire un buon avvocato: includete anche i costi di assistenza legale, che in Grecia si aggirano intorno all’1%.

Abbiamo raccolto informazioni sull’andamento del mercato immobiliare di molte città all’estero! Visita la nostra pagina “COMPRARE ALL’ESTERO”!

Un’ultima informazione

Ti vogliamo dire ancora una cosa! Comprare casa è un’operazione complessa, proprio per questo motivo abbiamo preparato una guida completa, pratica e semplice che ti permetterà di comprare casa in maniera serena e con sicurezza.

Puoi leggerla online oppure te la inviamo via email: Comprare Casa: LA GUIDA COMPLETA!

Di seguito alcuni articoli che potrebbero interessarti:

 

2 Commenti

  1. Ciao,
    una delucidazione sull’imposta da pagare del valore aggiunto del 23%. In pratica è un’imposta del 23% sulla differenza tra il prezzo che tu paghi l’immobile e il valore (nel caso sia maggiore) di mercato deciso dalle autorità? Quindi 23% di quella differenza, e non del valore totale dell’immobile?
    Grazie.

    • Ciao, generalmente il 23% interessa il valore dell’immobile.
      Tuttavia le eccezioni sono sempre dietro l’angolo, proprio per questo motivo ci teniamo a precisare che la consulenza di un notaio è fondamentale non solo per redigere l’atto di compravendita, ma anche per chiedere tutte le informazioni utili e che servono prima di acquistare un immobile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here