Investimenti Immobiliari

Comprare casa a Barcellona Conviene?

0
231
comprare casa a Barcellona

Vuoi comprare casa a Barcellona? La capitale della Catalogna ti affascina al punto tale da volerne fare luogo dove passare le vacanze o dove investire sul mercato immobiliare?

Sei nel posto giusto, perché i nostri specialisti hanno creato per te un documento completo su tutte le procedure per portare a termine questa importantissima, soprattutto economicamente, negoziazione immobiliare.

Non importa che tu voglia acquistare una casa a Barcellona per godertela da solo o con la tua famiglia, o che tu decida di comprare a scopo di investimento: troverai la guida completa per trovare la casa o l’appartamento che fa al caso tuo nella guida che ti appresti a leggere.

Prima di proseguire, ti ricordiamo che abbiamo creato una guida sugli investimenti immobiliare all’estero che ti potrebbe essere molto utile:Comprare Casa all’Estero: Dove Conviene Investire?

Cercare l’immobile dei nostri sogni a Barcellona

Barcellona è una grande metropoli, divisa in moltissimi quartieri e non sarà facile cercare l’immobile che davvero fa al caso nostro.

C’è infatti la possibilità di acquistare sia in uno dei diversi centri della città, sia invece di impegnarsi ad individuare immobili esclusivamente in località più di villeggiatura, magari adiacenti a Barcellona, con prezzi che comunque non sono mai o quasi bassi.

Per cercare un immobile a Barcellona, a prescindere dal tipo di immobile che ci interessa, possiamo operare attraverso tre canali principali:

  1. Puoi rivolgerti ad una agenzia immobiliare: ce ne sono diverse in Italia che possono garantirti accesso a strutture che si trovano in Spagna e a Barcellona, oppure puoi rivolgerti ad una agenzia che operi direttamente sul territorio; il problema linguistico tipicamente non si crea, e sono comunque molte le agenzie che offrono la possibilità di acquistare immobili in Spagna parlando anche in Italiano sin dalla fase di ricerca;
  2. Puoi rivolgerti a specialisti e liberi professionisti, anche italiani, che operano sulla piazza spagnola; si tratta dunque della possibilità di affidare ad un singolo l’obiettivo di ricercare delle abitazioni e degli immobili che siano in linea con i nostri desideri;
  3. Puoi rivolgerti a diversi siti internet che, proprio come avviene in Italia, sono in grado di offrirti immobili su Barcellona, con schede dettagliate e con foto; anche se sceglierai questa via, comunque, dovrai impegnarti ad andare a visitare la casa prima di firmare qualunque tipo di accordo;
La seconda ipotesi, per quanto comoda e suggestiva, ti consigliamo di scartarla: ci sono infatti moltissimi sedicenti professionisti che, pur a fronte di parcelle elevatissime, difficilmente fanno i nostri interessi e mettono in piedi, purtroppo relativamente spesso, truffe organizzate per sottrarci del denaro.

Affidarsi ad una agenzia oppure ad un sito internet sono le due vie preferibili per chi vuole comprare casa a Barcellona.

I migliori siti internet per comprare casa a Barcellona

Vuoi cercare la casa dei tuoi sogni a Barcellona per conto tuo? Internet ti viene sicuramente incontro, perché ti permette di accedere a siti specializzati nella compravendita di immobili che, tramite i loro motori di ricerca interni, ti permettono di individuare in pochissimi secondi l’immobile che davvero può fare al caso tuo.

Ti elenchiamo quelli più popolari, invitandoti contestualmente a visitarli tutti prima di cominciare a muovere i primi passi per comprare la tua casa a Barcellona:

  • Fotocasa.es: uno dei portali più popolari per gli annunci immobiliari in Spagna; ha a listino tantissimi annunci anche su Barcellona e ti permette dunque di trovare in pochi minuti l’immobile che può fare al caso tuo;
  • Idealista.es: si tratta di un portale che ci permette, proprio come il primo che abbiamo citato, di individuare in pochi secondi una lista di immobili papabili, a Barcellona, per l’acquisto; il principio di funzionamento è identico all’omologo italiano, e se hai già utilizzato Idealista per operare in Italia nel settore immobiliare, non dovresti avere grossi problemi a operare anche con questo motore per la tua casa a Barcellona;
  • Habitaclia.es: nonostante sia un motore, per così dire, minore rispetto agli altri due che abbiamo appena citato, potrai comunque utilizzarlo senza problemi alla ricerca di qualche occasione; vale la pena di controllarlo, anche se ha mediamente meno da offrire rispetto agli altri due;

Si tratta di tre siti diversi che possono prendersi cura delle tue esigenze senza alcun tipo di problema. Lasciati aiutare da internet.

Il compromesso per comprare casa a Barcellona

Proprio come in Italia, possiamo procedere, una volta che ci saremo messi d’accordo con il proprietario, con un compromesso che riporti l’impegno a vendere dell’attuale proprietario e il nostro impegno ad acquistare.

I caratteri fondamentali di questo accordo, in Spagna e dunque a Barcellona, sono i seguenti:

  • Versa il 10% del prezzo totale a titolo di caparra; nel caso in cui tu dovessi tirarti indietro perderai quanto versato, in caso contrario ti sarà restituito il doppio dal proprietario;
  • Fissa un limite massimo per la chiusura della compravendita;
  • Contatta il condominio di riferimento per individuare la presenza di eventuali pendenze a carico dell’immobile; nel caso in cui il precedente proprietario non avesse infatti pagato le pendenze, starà a te pagarle;

Non serve null’altro per stipulare un compromesso in Spagna, atto per il quale non è necessario il notaio (anche se l’assistenza di un avvocato, magari che parli in Italiano, può essere di grande aiuto).

Necessario il notaio per l’atto di compravendita

Anche in questo caso ci si muove sullo stesso binario tracciato per le compravendite in Italia. È necessario infatti muoversi con un notaio per perfezionare l’atto di compravendita.

In questo caso può essere d’aiuto farsi assistere da parte di un avvocato spagnolo che parli italiano, che andrà a controllare la presenza di tutti i documenti necessari per la stipula della compravendita.

Quante tasse si pagano per registrare la proprietà e sulla compravendita stessa?

Per Barcellona, così come in Spagna, diventa necessario pagare circa 800 euro al notaio, circa 300 euro all’eventuale avvocato che ci seguirà, e il 10% del prezzo totale di vendita come tasse e imposte.

L’imposta di registro esiste anche in Spagna e dunque dovremo sborsare da poche centinaia di euro fino a diverse migliaia di euro a seconda della consistenza dell’immobile, del suo valore e del suo pregio.

Conviene rivolgersi ad un’agenzia?

Sì, soprattutto se non abbiamo eccessiva dimestichezza con lo spagnolo. Anche se ci saranno commissioni da pagare l’intero processo potrebbe essere sicuramente più agile.

Le commissioni di agenzia sono mediamente simili a quelle che girano nel nostro paese, ovvero circa il 3% dell’intero negozio, da pagare soltanto a negozio concluso.

Non finisce qui! Abbiamo raccolto informazioni molto utili su altre località:

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here