Ricevuta deposito cauzionale: perchè è importante? FACSIMILE!

ricevuta deposito cauzionale affitto

Hai mai sentito parlare di ricevuta deposito cauzionale?

E’ più corretto in realtà parlare di “ricevuta deposito cauzionale affitto”.

Ma in che cosa consiste e a cosa serve la ricevuta per deposito cauzionale?

Devi sapere che, quando il locatore e il conduttore intraprendono un rapporto di locazione, solitamente il proprietario dell’immobile chiede un deposito cauzionale.

Si tratta di una somma di denaro che serve a coprire le eventuali spese per i danni che all’immobile possono essere causati dall’inquilino.

Quando il conduttore versa al locatore il deposito cauzionale, il locatore rilascia una ricevuta deposito cauzionale locazione.

Questa ricevuta è molto importante e ti spieghiamo perchè!

È un documento fondamentale, perché attesta l’effettivo versamento da parte del conduttore.

Si potrebbe parlare anche di una “ricevuta restituzione deposito cauzionale”.

Questo è un documento che viene rilasciato dal locatore nel momento in cui, terminato il rapporto di affitto, non c’è bisogno di trattenere somme di denaro per riparare danni.

Ma chiariamo bene: vuoi saperne di più sulla ricevuta deposito cauzionale?

Andiamo a scoprire tutti i dettagli.

Iniziamo!

Che cos’è il deposito cauzionale

Per chiarire cosa sia la ricevuta di deposito cauzionale, dobbiamo specificare che cosa si indica con tale termine, ovvero con l’espressione deposito cauzionale.

Quando le due parti, locatore e conduttore, si accordano per un rapporto di locazione, il locatore deve poter ricevere delle garanzie, perché possa avere la possibilità di tutelarsi da eventuali danni che l’inquilino può arrecare all’immobile.

Secondo la normativa vigente, il conduttore è tenuto a riconsegnare l’immobile al locatore nelle condizioni stesse di buona qualità in cui l’ha trovato.

La legge dice che il conduttore deve agire come “un buon padre di famiglia”, nel tutelare l’immobile che gli è stato consegnato in affitto.

Nel caso in cui non ottemperi a tale ruolo, ne risponde personalmente e risponde dei danni che vengono causati all’immobile.

Ecco perché subentra la necessità del deposito cauzionale: il conduttore, quando gli vengono consegnate le chiavi dell’appartamento, dà al locatore una somma di denaro che quest’ultimo, alla fine del rapporto di locazione, può trattenere per riparare eventuali danni causati all’immobile.

Il conduttore riceve da parte del locatore la ricevuta deposito cauzionale, che è anche una ricevuta deposito cauzionale e consegna delle chiavi dell’immobile.

Cos’è la ricevuta

La ricevuta deposito cauzionale è un documento che attesta che il locatore ha ricevuto da parte del conduttore la somma di denaro stabilita come deposito cauzionale.

Si compila all’inizio del rapporto di locazione, per poi eventualmente procedere, una volta terminato il rapporto di affitto, alla restituzione deposito cauzionale.

È molto importante questo documento, perché serve ad attestare che il conduttore ha versato la somma e che il locatore l’ha ricevuta.

Può essere davvero importante, perché, essendo redatta in forma scritta, nessuno, né una parte né l’altra, possono negare che è avvenuta la consegna della somma di denaro.

Può capitare infatti, quando, in mancanza di fiducia, si trovino persone che non si comportano correttamente negando le regole specifiche del rapporto di locazione.

Il deposito cauzionale fa parte di queste regole importanti nel rapporto di locazione.

Ecco perché la ricevuta deposito cauzionale, come una ricevuta affitto casa, assume un carattere essenziale nel garantire sia una parte che l’altra.

Come si scrive la ricevuta

Alla fine dell’articolo troverai anche un modulo ricevuta affitto.

Più specificamente si tratta di una ricevuta affitto editabile o meglio per dire una ricevuta deposito cauzionale fac simile che puoi scaricare in doc e compilare con i dati che più ritieni necessari.

Però, prima di mostrarti il fac simile della ricevuta deposito cauzionale, vogliamo spiegarti come si scrive.

La ricevuta va compilata con tutti i dati che si riferiscono sia al locatore che al conduttore.

Inoltre deve essere fatto riferimento all’immobile oggetto del rapporto di locazione, con tutti i dati che riguardano l’indirizzo in cui la casa è collocata.

Nella ricevuta deve essere dichiarato che il conduttore consegna al locatore una somma di denaro che vale come deposito cauzionale.

Deve essere indicato l’importo.

Inoltre deve essere specificata la modalità di consegna.

Infatti non è detto che il conduttore utilizzi i contanti per consegnare il denaro.

Se si utilizza un’altra forma di pagamento, deve essere specificata.

Deve essere dichiarato che la somma viene consegnata a titolo di deposito cauzionale come regola adempiente al contratto di locazione.

Nella ricevuta devono essere indicati i riferimenti che si riferiscono al contratto stesso.

Inoltre la ricevuta deve riportare una specificazione molto importante: viene esplicitato che il conduttore non può ritenere il deposito cauzionale come una rata dell’affitto.

Deve essere indicato che il deposito cauzionale verrà restituito dal locatore all’inquilino dopo aver verificato gli eventuali danni riportati all’immobile e dopo un eventuale conguaglio dei consumi delle utenze domestiche.

Inoltre deve essere specificato entro quanto tempo dalla scadenza del contratto verrà riconsegnato il deposito cauzionale.

Ricevuta deposito cauzionale: Fac Simile

Prima di passare al modello scaricabile in formato doc della ricevuta deposito cauzionale, ecco il fac simile, che puoi utilizzare come punto di riferimento da compilare.

Luogo e data ________________________

Il signor ________________________ nel titolo di conduttore dell’immobile sito nella città di ________________________ via ________________________ numero civico ________________________ versa al signor ________________________ nella qualità di locatore la somma di euro ________________________ come deposito cauzionale nell’ambito dell’adempimento alle regole previste dal contratto di locazione.

Tale contratto è stato stipulato in data ________________________ ed è stato registrato con il numero ________________________ per il periodo che decorre dal ________________________ al ________________________.

(In alternativa alla formula proposta sopra)

Il conduttore ha consegnato al locatore un libretto al portatore con riferimenti alla banca ________________________, con all’attivo la somma di euro ________________________ a titolo di deposito cauzionale per adempiere al contratto di locazione.

Il contratto è stato stipulato in data ________________________ ed è stato registrato al numero ________________________ per il periodo di decorrenza che va dal ________________________ al ________________________.

Gli interessi del libretto maturano a favore del conduttore.

Il conduttore non ha il diritto di imputare al locatore il deposito cauzionale come rata dell’affitto.

La somma versata a titolo di deposito cauzionale verrà restituita eventualmente al conduttore dopo la verifica che alcun danno sia stato arrecato all’immobile e dopo eventualmente aver provveduto al conguaglio dei consumi delle utenze domestiche.

Il deposito cauzionale verrà restituito entro tale numero di giorni ________________________.

Nel momento in cui il locatore riceve il deposito cauzionale, consegna al conduttore le chiavi relative all’immobile sito in indirizzo ________________________ e dichiara di non averne per sé alcuna copia.

Firma del locatore ________________________

Firma del conduttore ________________________

Modello ricevuta deposito cauzionale

Ecco anche il modello in formato doc della ricevuta in questione, che contiene anche le indicazioni relative alla consegna delle chiavi dell’immobile.

Lo puoi scaricare e modificare in base alle tue esigenze.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here