Copertura per Terrazzi e Verande: Prezzi, Consigli e Marchi per Coprire i Terrazzi!

Copertura per terrazzi

Siete alla ricerca di soluzioni per vivere al meglio i vostri spazi esterni ma non sapete quali scegliere?

Le coperture per terrazzi e balconi sono praticamente infinite: si va dalle tende da sole alle pensiline, per finire con le tettoie, le verande e le pergole.

Capire qual è la migliore copertura per terrazzi non è facile. Sopratutto, uno dei dilemmi maggiori è rappresentato dalla normativa italiana.

Cerchiamo allora di capire quali sono le tipologie di coperture per terrazzi e balconi, i relativi prezzi e cosa dice la legge in merito.

Tipologie di coperture terrazzi

Negli spazi esterni si possono installare tende da sole, pensiline, pergolati, tettoie o verande.

Che differenze ci sono tra le varie tipologie di coperture?

La tenda da sole è fatta da una struttura in metallo (ancorata alla parete o al soffitto) che sorregge un telo pieghevole.

La sua struttura è composta da bracci che garantiscono il tensionamento del telo e di conseguenza la tenuta al vento.

copertura terrazzo
Copertura terrazzo in legno

Lo scopo della tenda da sole è quello di proteggere il terrazzo dal sole o dagli agenti atmosferici.

La pensilina è una struttura in aggetto (cioè sporgente) ancorata alla facciata di un edificio che protegge le finestre o le porte-finestre dagli agenti atmosferici. Si tratta di un’opera senza pilastri (in caso contrario sarebbe una tettoia).

Tettoie terrazzo in legno

Tra le coperture in legno per terrazzi c’è il pergolato, che generalmente funge da sostegno per le piante rampicanti.

E’ in pratica una sorta di tettoia, ma senza la copertura.

Le tettoie per terrazzi  sono invece una struttura intelaiata poggiante su dei pilastri, coperta con una struttura rigida e aperta su due o più lati.

Tra le coperture per terrazzo non si possono inoltre non prendere in considerazione le coperture in vetro per terrazzi, o di altri materiali. Bisogna prestare in ogni caso un po’ di attenzione.

QUI trovi le migliori coperture per terrazzi ad un prezzo competitivo!

Copertura in vetro per terrazzo

Le coperture in vetro sono esteticamente molto belle e risultano essere molto luminose in quanto non impediscono alla luce di illuminare la zona che volete coprire.

Allo stesso tempo bisogna considerare che il vetro a contatto con il sole scalda parecchio e pertanto non protegge o isola da caldo. Motivo per cui bisogna sempre fare le scelte valutando diversi elementi.

La tettoia, di fatto, aumenta lo spazio vivibile all’interno della casa e può essere realizzata in legno, in vetro o  in metallo.

Infine abbiamo la veranda. Anch’essa aumenta lo spazio vivibile della casa, ma a differenza della tettoia è una struttura chiusa. In parole povere, la veranda più che una copertura può essere considerata a tutti gli effetti un nuovo locale.

Continuiamo la lettura!

Coperture per terrazzi e spazi esterni, cosa dice la legge

Nel caso di coperture per terrazzi e balconi la normativa è piuttosto intricata. A livello nazionale esiste il Testo Unico dell’Edilizia, ma molto dipende dalla città o dalla regione in cui vi trovate.

Due sono gli aspetti da considerare.

In primo luogo, la funzione del nuovo manufatto: una tenda da sole non aumenta lo spazio vivibile della casa, una veranda sì.

In secondo luogo, la precarietà dell’opera: una pensilina è rimovibile senza demolizioni, una veranda invece no.

Dunque, i permessi cambiano a seconda del tipo di struttura che si intende realizzare.

La scelta più semplice è la tenda da sole. Per quest’ultima è infatti necessaria una semplice Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata (CILA) e, se si abita in un condominio, l’autorizzazione condominiale.

coperture in vetro per terrazzo

 

Nel caso di un edificio di particolare pregio storico-artistico, bisogna ottenere il benestare della Soprintendenza.

La pensilina è invece una struttura non precaria e per realizzarla è necessaria la CILA. Come detto però, le regole variano da comune a comune.

Coperture mobili per terrazzi

Esistono coperture mobili per terrazzi?

In qualche modo, sì: se la vostra copertura per terrazzi è un pergolato le cose cambiano.

Un pergolato di piccole dimensioni e privo di fondamenta può necessitare della CILA o della SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), mentre per un pergolato con pilastri ancorati al suolo è necessario il permesso di costruire (come stabilito anche da una recente sentenza del Tribunale della Campania).

Più lungo l’iter per la tettoia.

Trattasi infatti di un’opera fissa che aumenta lo spazio vivibile della casa e per realizzarla è indispensabile ottenere il permesso di costruire.

Stesso discorso per la veranda, che di fatto è una nuova costruzione e necessita del permesso di costruire, anche se alcuni comuni potrebbero richiedere semplicemente la SCIA.

In ogni caso, il consiglio migliore è quello di consultare il regolamento edilizio del proprio comune di residenza, poiché i permessi per costruire una tettoia o una veranda a Roma potrebbero non essere gli stessi di quelli che servono, ad esempio, a Milano o a Torino.

Consigliato anche un sopralluogo a casa da parte di un tecnico abilitato.

Soluzione per terrazzi: le vele

Una soluzione valida, economica e che spesso funziona consiste nel posizionare come copertura per terrazzi le vele.

Il montaggio è molto semplice.

Inoltre le vele si trovano facilmente, sia online sia in tutti i negozi specializzati per la casa. Una soluzione pratica, economica ed esteticamente molto bella.

Pertanto quando non si vuole rinunciare alla luce, ma si vuole coprire una parte del terrazzo per creare una zona relax o una zona pranzo sicuramente tra le soluzioni per terrazzi si possono prendere in considerazione anche le vele.

Coperture per terrazzi, materiali e prezzi

Le coperture per terrazzi, a seconda della tipologia, possono essere realizzate in diversi materiali: tessuto, vetro, legno, alluminio, metallo, policarbonato eccetera.

Il legno è un’ottima soluzione dal punto di vista estetico, mentre il vetro è l’ideale quando si desidera l’effetto trasparenza. Simile al vetro è il policarbonato, anche se molto più leggero.

Veniamo ora ai prezzi.

Quanto costa una copertura per terrazzi? 

Esso dipende dalle dimensioni e dai materiali con cui è costruita la nostra copertura.

Pensiline Leroy Merlin prezzi

Tra i canali della grande distribuzione è d’obbligo uno sguardo a Leroy Merlin.

Qui una pensilina parte da 19,99 euro (in policarbonato con dimensioni L 98 x P 62,5 x H 3,7 cm) e arriva a costare fino a 199,90 euro (in abete grigio con dimensioni L 120 x P 75,7 x H 41 cm).

Un po’ più care le tettoie, ma di qualità ottima, i cui prezzi vanno da 39,95 euro (dimensioni L 140 x P 67 x H 82,1 cm) a 299,90 euro circa(dimensioni L 325 x P 120 x H 136 cm).

Sempre su Leroy Merlin, i prezzi dei pergolati variano molto a seconda se questi ultimi sono in legno, in alluminio o in metallo.

I più economici sono i pergolati in legno e alluminio, che si possono acquistare a partire rispettivamente da 80 e 99,90 euro, mentre per un pergolato in alluminio la spesa minima è 1.195 euro.

Abbiamo infine le tende da sole, i cui prezzi vanno da 49,90 euro (a caduta con rullo con dimensioni L 150 x H 250) a 199 euro  (barra quadra semi-cassonata manuale con dimensioni L 300 x H 200).

I prezzi aumentano parecchio se ci si rivolge alle ditte specializzate.

I prezzi di Home Idea

Tra le aziende italiane leader nel settore c’è Home Idea Italia.

I costi per una tettoia variano da 439 a 1.620 euro, mentre il range di prezzi per le pergole è 299,90-931,47 euro.

Per quanto riguarda le pensiline, i prezzi variano a seconda della sporgenza.

Ad esempio, per l’acquisto di una pensilina con sporgenza 150 cm si spendono dai 195,90 euro ai 773,70 euro.

Un’altra ditta specializzata in coperture per terrazzi (ma un po’ più cara) è Serregiardini.

Qui i prezzi dei vari prodotti sono Iva inclusa e la spesa minima per una pergola è 550 euro per un modello ad angolo, mentre per i modelli in policarbonato si parte da 1.960 euro. Molto più care le verande, dove si parte da 7.975 euro.

Per chi volesse sapere come costruirsi una tettoia fai da te, consigliamo di voltare pagina!

Coperture per terrazzi fai da te: come costruire una tettoia

Se rivolgersi alle aziende specializzate è piuttosto oneroso, un’idea potrebbe essere il fai da te. Ma è possibile realizzare da soli una copertura per terrazzi?

Vediamo ad esempio come costruire una tettoia in legno spendendo non più di 300 euro.

Vi serviranno: 4 ancoraggi per pavimento a sezione quadrata 20×20 cm, 4 pali di sostegno, travetti con sezione 6×8 cm, 4 travi di 10×10 cm, una lastra di plexiglass e 4 bulloni a testa tonda.

copertura terrazzo in legno

Iniziamo dal fissare nel terreno gli ancoraggi zincati. Sistemateli ai quattro angoli, usate il trapano per praticare un foro in ciascuno di essi e fissateli con delle viti.

A questo punto prendete due pali e posizionateli nei pressi della facciata, quindi uniteli con una trave.

Per fare questo realizzate un foro passante con il trapano sulla trave di collegamento e sui pali di sostegno, usando bulloni a testa tonda per fissare la struttura.

Fate la stessa cosa con gli altri pali, fissando le travi corrispondenti su tutti i lati.

Per fare il tetto impiegate travetti con una lunghezza superiore di almeno 20 centimetri alla larghezza della struttura.

Posizionateli sulla parte superiore uno a uno, in modo che sporgano su ogni lato per 10 centimetri, poi assicurateli alle travi perimetrali mediante chiodi e viti.

Infine, per la copertura posizionate la lastra di plexiglas, fissandola con delle viti ai quattro lati della struttura.

Ulteriori risorse utili

Riguardo il terrazzo puoi trovare molti altre informazioni e consigli sul nostro sito.

Abbiamo raccolto informazioni molto interessanti che riguardano, il terrazzo, il lastrico solare e i balconi:

Buona lettura!

1 commento

  1. buongiorno,
    in realtà qualsiasi tipo di copertura richiede un’autorizzazione edilizia.
    L’unica soluzione di chiusura integrale anche permanente che non richiede autorizzazione edilizia è quella pneumatica. Esistono in commercio alcune tipologie di tenda gonfiabile di design che possono chiudere in maniera anche permanente c con ottimo isolamento termico qualsiasi area esterna

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here