Comprare casa in montagna: i prezzi al mq e le mete più belle!

dove comprare casa in montagna

Comprare casa in montagna può essere considerato sicuramente un investimento da non sottovalutare.

Sia che si tratti di vera e propria possibilità di guadagnare a livello economico, sia che si tratti di avere a disposizione una seconda casa per andare in vacanza, comprare casa in montagna può essere davvero importante.

Ma dove comprare casa in montagna?

Dove conviene comprare casa in montagna?

Ci sono molte località di certo meravigliose, che affascinano per le loro bellezze naturali e che sono sparse per tutto il territorio nazionale, come le località montagna Lombardia e le località montagna Piemonte.

Quindi analizziamo la situazione, scoprendo se veramente conviene comprare casa in montagna e quali forme di investimento possiamo realizzare in questo senso.

Esaminiamo le principali località che possono essere importanti per comprare casa in montagna, procedendo fra varie regioni italiane.

Il Piemonte

Se vuoi realizzare un affare, sicuramente ti conviene comprare casa in Piemonte.

Se ti interessano su comprare casa in montagna consigli precisi e vorresti sapere dove comprare una casa in montagna, ti consigliamo proprio questa regione italiana, in cui sono dislocate parecchie località di interesse.

Sestriere

La località di Sestriere si trova tra la Val di Susa e Val Chisone.

Si caratterizza per ospitare impianti sciistici eccezionali, utilizzati anche per dar luogo a gare di interesse mondiale.

Il prezzo per una casa a Sestriere è di circa 3.500 euro al metro quadro.

case in montagna in Piemonte

Bardonecchia

A Bardonecchia i prezzi sono ancora più accessibili rispetto alla possibilità di comprare casa in montagna a Sestriere.

Infatti puoi spendere da un minimo di 2.500 euro al metro quadro, ma anche di più in base al pregio dell’abitazione.

Oulx

Oulx è situata in piena Val di Susa alta.

È ottimo come luogo per fare delle escursioni.

Si trova a poca distanza da un parco naturale molto prestigioso.

I prezzi possono essere anche più bassi di quelli visti precedentemente, in media di 1.500 euro al metro quadro.

Macugnaga

La località si trova a poca distanza dalle cime più alte delle Alpi.

Si presta alla pratica di numerosi sport sulla neve e sul ghiaccio.

Puoi comprare casa partendo da 2.500 euro al metro quadro, fino ad arrivare a 3.500 euro.

casa in montagna

La Lombardia

Anche la Lombardia offre molte località a disposizione per chi vuole comprare seconda casa in montagna.

Ci sono diverse possibilità da prendere in considerazione anche relativamente a questa regione italiana.

Vediamone qualcuna.

Madesimo

È una località molto bella dal punto di vista paesaggistico, che offre l’opportunità di esplorare la Valchiavenna.

I prezzi partono da 3.800 euro al metro quadrato, ma possono raggiungere anche i 5.000 euro.

Ponte di Legno

A Ponte di Legno ci si può dedicare a molte attività che riguardano gli sport da fare in montagna.

Ci sono anche interessanti percorsi per il trekking.

I prezzi partono da 3.200 euro al metro quadro.

Bormio

A Bormio sono presenti molte piste da sci ed è il posto ideale per trascorrere anche un fine settimana grazie ai numerosi collegamenti presenti.

I prezzi per una casa in montagna a Bormio si aggirano intorno ai 4.000 euro al metro quadrato.

La Val d’Aosta

Se ti chiedi comprare casa in montagna dove, potresti tenere in considerazione anche l’opportunità offerta dalla Val d’Aosta.

Anche qui molte località da non perdere.

Courmayeur

Courmayeur è la località scelta da chi vuole puntare a qualcosa di esclusivo.

Soprattutto, per i prezzi elevati richiesti, potrebbe andare bene per chi vuole investire negli immobili.

I prezzi partono da circa 10.000 euro al metro quadrato, per arrivare anche a 15.000 euro.

Torgnon

Torgnon è una località montana molto elegante. Si caratterizza per un paesaggio incantevole ideale per i bambini grazie a piste da scii la cui pendenza ha un’altezza non eccessiva.

Inoltre investire o comprare una casa in montagna in questa località potrebbe rivelarsi un vero affare in quanto i prezzi al mq sono abbastanza contenuti. Si tratta di 200 euro al mp circa.

Gressonay

Anche questa è una località molto interessante, da non sottovalutare.

Qui i prezzi sono più accessibili, perché si va da circa 4.000 euro al metro quadrato.

La Thuille

È una località perfetta per chi ama dedicarsi alla bici.

La media del prezzo per una casa in montagna in questa località è di circa 4.000 euro al metro quadrato, ma si possono avere anche dei ribassi a circa 3.500 euro al metro quadrato.

comprare casa in montagna dove investire

Il Trentino Alto Adige

In Trentino Alto Adige si può comprare una casa in montagna non soltanto da sfruttare in inverno, ma durante tutto l’anno.

Infatti ci sono molte località trentine, ideali per trascorrere le vacanze in estate, per usufruire di temperature più fresche.

Val Gardena

In Val Gardena puoi fare mountain bike, trekking ed escursioni. In inverno puoi dedicarti allo sci.

I prezzi sono in media di 7.500 al metro quadro.

Ortisei

I turisti ad Ortisei, in questo piccolo borgo molto grazioso, non mancano mai.

I prezzi sono a partire da 6.000 euro al metro quadro, per arrivare anche a superare i 7.000 euro al metro quadro.

Pinzolo

A Pinzolo possiamo trovare prezzi più economici rispetto alle altre località del Trentino Alto Adige.

La media dei costi è di circa 4.500 euro al metro quadro in questa località.

Andalo

È un borgo in provincia di Trento in cui ci si può dedicare prevalentemente allo sci, per la cui attività ci sono molti impianti sportivi.

I prezzi vanno da 2.500 euro al metro quadro, per arrivare anche a 3.000 euro.

Madonna di Campiglio

È una delle località sciistiche italiane più famose al mondo. Puoi trovare circa 60 chilometri di piste da sci.

Anche i prezzi sono molto alti, circa 12.500 euro al metro quadrato.

L’Abruzzo

Al Centro Sud dell’Italia possiamo trovare un’altra regione molto importante per le località sciistiche da sfruttare per le vacanze.

Se ti chiedi se comprare casa in montagna conviene, tieni in considerazione anche la possibilità di comprare casa in montagna in Abruzzo.

Roccaraso

È la località sciistica più conosciuta della regione e possiamo dire che i prezzi sono i più cari di tutto l’Abruzzo.

Comunque non si tratta di costi molto elevati rispetto a quelli che abbiamo visto per le regioni del Nord.

Partiamo infatti da 2.000 euro al metro quadrato.

Le località in provincia dell’Aquila

In provincia dell’Aquila ci sono tante piccole località molto belle per comprare casa in montagna e per avere la possibilità di trascorrere le tue vacanze.

In queste località puoi sciare, ma puoi fare anche delle escursioni nel parco nazionale.

I prezzi in media si aggirano intorno ai 1.500 euro al metro quadrato.

Quanto conviene la casa in montagna

Come già abbiamo avuto occasione di specificare, comprare casa in montagna potrebbe essere molto conveniente anche come investimento immobiliare.

Tra gli investimenti immobiliari del momento ti consigliamo di valutare il CROWDFUNDING IMMOBILIARE.

Potrebbe essere proprio il momento giusto per investire in questo contesto, perché le case in montagna non sono state oggetto ancora di una ripresa molto grande, i cui indizi si vedono principalmente nelle grandi città.

Si tratta comunque sempre di case secondarie, per le quali si aspettano momenti di incremento.

A parte alcune località come Madonna di Campiglio, per esempio, i cui prezzi sono alle stelle, hai la possibilità di comprare molte alternative anche a livello più economico, sia in Abruzzo che in Piemonte e in Lombardia.

Considera anche che l’investimento più giusto potrebbe essere quello tratto dalla rendita, se per qualche settimana all’anno vuoi affittare la tua abitazione in montagna avvalendoti di servizi per affittare come AIRBNB.

In generale, non possiamo mancare di sottolineare come, poiché si tratta di una seconda casa, è sempre più conveniente comprarla ad un prezzo vantaggioso, in relazione anche alla considerazione sul tuo budget che hai a disposizione.

C’è poi un’altra questione, sulla quale ti vogliamo far riflettere.

Si tratta del classamento catastale.

Visto che si può trattare anche di case di pregio, gli immobili in montagna possono essere inclusi in categorie catastali particolari, che implicano anche il pagamento di importi elevati per quanto riguarda le tasse applicate.

È noto che proprio le categorie catastali incidono in maniera determinante sulle imposte da pagare.

Per cui, quando hai intenzione di considerare la convenienza, tieni conto anche delle eventuali tasse che ti puoi ritrovare a pagare per una seconda casa in montagna.

Facciamo un esempio, in modo che ti possa rendere conto in maniera completa.

Per esempio, per la categoria catastale A/8, abitazioni in ville, ci si riferisce a degli immobili caratterizzati dalla loro realizzazione in zone urbanistiche particolari o in zone di pregio, con rifiniture superiori all’ordinario.

In questo caso tieni conto della rendita catastale ai fini del pagamento dell’IMU.

Il coefficiente per la rendita catastale che devi considerare per la categoria A/8 è di 160.

Quindi puoi applicare la seguente formula per calcolare il valore catastale dell’immobile.

Considera la rendita catastale rivalutata, ad esempio di 1.000 euro, moltiplica questo valore per il coefficiente di 160 e ottieni come totale 160.000 euro.

In base a questo valore verrà deciso quanto pagare.

Quanto costa la manutenzione

Anche la manutenzione è un altro aspetto importante da tenere in considerazione per quanto riguarda le case di montagna.

Ci sono delle differenze da non sottovalutare in base al tipo di immobile che scegli.

Diverso per esempio è il discorso per quanto riguarda la manutenzione ordinaria di un appartamento rispetto a quello che si può fare per la manutenzione di una casa in legno.

Si potrebbe pensare che una casa in legno, per esempio, comporti una manutenzione maggiore e quindi delle spese più ingenti.

Da questo punto di vista il pericolo non è eccessivo.

Infatti considera sempre che tutti gli elementi in legno presenti all’interno dell’abitazione vengono pretrattati con sostanze che permettono di resistere agli agenti esterni.

C’è un pretrattamento per la resistenza al fuoco, all’usura e all’umidità.

È logico comunque che il legno è sempre un materiale che può essere esposto a rischi, soprattutto alla formazione di macchie di umidità ai muri e alle muffe.

Sono in ogni caso pericoli che possono essere evitati stando molto attenti nella fase della progettazione e in quella della realizzazione.

Considerando correttamente gli aspetti che riguardano la ventilazione e quelli connessi ad eventuali infiltrazioni dell’acqua dal tetto, è possibile provvedere ad una manutenzione regolare, senza incorrere in spese eccessive.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here