Affittare a Studenti Conviene? 8 Consigli Fondamentali! Vantaggi e Rischi da Valutare!


affittare-casa-a-studenti-universitari

Affittare a studenti potrebbe rappresentare un’ottima opportunità, se hai un appartamento libero e vorresti avere la possibilità di guadagnare qualcosa.

Stiamo parlando soprattutto di affittare casa a studenti universitari.

I vantaggi possono essere tanti, a partire dal fatto che molto spesso gli studenti sono dipendenti dai genitori, che pagano tutte le spese.

Questa rappresenta una garanzia da non sottovalutare, anche se ci possono essere dei rischi a cui si deve stare attenti.

Parleremo anche di questo in questa guida che abbiamo messo a punto sull’argomento.

Vai subito a vedere quali sono tutti i consigli su cui potresti basarti per affittare a studenti.

Consigli fondamentali per affittare casa a studenti

Come tutti i casi di locazione, anche nella situazione di affittare a studenti bisognerebbe seguire delle regole ben precise.

È importante basarsi su dei principi fondamentali, per evitare che sorgano equivoci, incomprensioni e per evitare di dover affrontare nel corso del tempo delle situazioni problematiche da risolvere.

Andiamo a scoprire subito quali sono queste regole che ti consigliamo.

1. Fissa il numero degli inquilini

Quanti studenti può ospitare il tuo appartamento?

Valuta bene la situazione.

Non conviene da questo punto di vista strafare, perché è controproducente voler affittare a molte persone, se la casa non è abbastanza grande per consentire a tutti delle condizioni adeguate.

2. Crea una stanza confortevole

Ogni stanza dovrebbe avere la possibilità di essere innanzitutto autosufficiente, specialmente quando ci riferiamo ad un appartamento che ha delle camere da letto singole (che gli studenti possono utilizzare anche per studiare) e poi degli spazi in comune, come la cucina e il bagno.

Devi creare delle condizioni gradevoli, perché le stanze non dovrebbero essere arredate con cattivo gusto.

Spesso c’è la tendenza di utilizzare dei vecchi arredi che non rientrano nelle altre case che già si hanno.

Invece è meglio avere dei mobili nuovi costituiti da armadio, letto, comodino e scrivania.

Gli spazi in comune possono essere dotati di lavatrice e di connessione Wi-Fi, per rendere più comoda la permanenza degli inquilini.

3. Scegli il contratto di affitto corretto

Il punto del contratto di affitto è davvero essenziale, anche perché esistono diverse tipologie a cui puoi fare riferimento se vuoi affittare a studenti.

Per esempio hai a disposizione il contratto di locazione concordato, che dura tre anni e si può rinnovare per altri due.

In questo caso, però, per quanto riguarda il canone di locazione, devi rifarti ai parametri stabiliti dalle associazioni.

Potresti scegliere il contratto transitorio, che va da un minimo di 1 mese ad un massimo di 18 mesi.

Questo comporta meno vincoli.

Altrimenti la tua scelta potrebbe ricadere sul contratto specifico per studenti universitari, che va da 6 a 36 mesi e riguarda gli accordi territoriali per i Comuni ad alta tensione abitativa in cui sono presenti le università.

Questo contratto specifico per studenti universitari, se non viene disdetto, si rinnova automaticamente.

4. Inserisci la figura del garante

Abbiamo già detto, quando abbiamo iniziato questa guida, che affittare a studenti universitari può essere già in se stessa una forma di garanzia, in quanto i genitori si fanno carico delle spese di affitto per i figli.

Quindi possiamo dire in un certo senso che già i genitori stessi siano dei “garanti”.

Comunque puoi ufficializzare la figura del garante richiedendo la firma del contratto anche ad una persona, come appunto un genitore, che può pagare in assenza di un eventuale mancato pagamento da parte degli inquilini.

5. Chiedi la caparra

Chiedere una caparra è sempre un’importante forma di garanzia che ti tutela in caso di possibili danni che potrebbero essere apportati all’immobile.

Naturalmente non esagerare nel richiedere cifre troppo alte, perché questo comportamento potrebbe scoraggiare eventuali inquilini.

Non superare le due mensilità.

6. Fai l’inventario degli arredi

Quando si affitta un appartamento, è sempre opportuno fare un inventario degli arredi, se la casa è arredata.

Devi annotare con cura la condizione di usura dei mobili e lo stato degli elettrodomestici e degli impianti.

Puoi scattare anche delle foto, se l’inquilino acconsente, dando in genere una copia delle foto anche agli studenti.

In questo modo, quando termina il contratto e gli inquilini lasciano l’appartamento, potrai dimostrare eventuali difformità che hai trovato rispetto alle condizioni in cui hai trovato l’immobile.

7. Informa gli inquilini sulle regole del condominio

Gli inquilini devono essere consapevoli di quali sono le regole che vigono all’interno del condominio, soprattutto per quanto riguarda il rispetto nei confronti dei vicini, che possono essere anche intolleranti ai rumori.

Inoltre stabilisci come saranno ripartite le spese condominiali.

8. Dai la possibilità agli inquilini di scegliere il loro compagno di casa o stanza

Ti consigliamo di fare in modo che ogni studente abbia la libertà di cercare altre persone con cui condividere l’affitto.

In questo modo non solo risparmi tempo nel cercare altre persone, ma dare la possibilità di scegliere gli amici con cui gli inquilini si trovano bene significa creare le condizioni perché il tutto sia più tranquillo.

Vantaggi di affittare a studenti universitari

Affittare a studenti significa avere delle possibilità vantaggiose.

Infatti puoi chiedere un canone di locazione adeguato, puoi far durare di meno il contratto e quindi avere anche un più frequente ricambio di inquilini e in genere non corri un alto rischio di avere a che fare con problemi di morosità.

In termini di rendita, potresti anche guadagnarci maggiormente, perché, anche a seconda delle stanze, il tuo appartamento potrebbe rendere anche il doppio rispetto a quello che si può ricavare dall’affitto di un appartamento a famiglie intere, considerando che il reddito medio per molti rappresenta una difficoltà.

Rischi di affittare appartamento a studenti

È chiaro che ci sono anche degli aspetti che devi considerare anche per quanto riguarda gli eventuali rischi in cui potresti incorrere se vuoi affittare a studenti.

Infatti gli affitti a studenti richiedono un investimento di tempo maggiore, perché spesso ti potresti ritrovare a dover cercare un frequente ricambio di inquilini per trovare nuove persone che sono interessate ad un affitto.

Poi considera anche che gli affitti a studenti possono diminuire il valore del tuo appartamento.

Questo per molti motivi, perché si tratta di appartamenti in genere arredati semplicemente o per la manutenzione che spesso dagli inquilini non viene condotta in modo corretto, specialmente per quanto riguarda le piccole riparazioni.

Inoltre tieni presente che affittare a studenti può infastidire gli altri condomini, specialmente quando i ragazzi non hanno uno stile di vita tranquillo, ospitano altri amici in casa, organizzano feste e si rivelano rumorosi.

Affittare casa a studenti conviene?

Nella maggior parte dei casi conviene!

Ti spieghiamo meglio!

Non conviene solo dal punto monetario in quanto i costi per l’affitto di una camera nei pressi dell’università non sono bassi, ma devi considerare che uno studente è difficile che diventi moroso, pertanto hai buone possibilità di non perdere alcuna quota legata al canone di affitto.

Ti Consigliamo di Leggere anche Questa Guida: Come Affittare una Stanza della Propria Casa? Siti Internet, Pro, Contro e Fac Simile!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here