Voltura catastale per successione: come presentare la domanda e quanto costa!

96
voltura catastale per successione: come compilare la domanda

Voltura catastale successione: quando si può parlare di un caso di questo genere?

Il documento in questione è molto importante quando un erede ha la necessità di subentrare nel patrimonio di una persona defunta.

Solitamente in questi casi basta una dichiarazione di successione per risolvere il problema.

La dichiarazione di successione, fondamentale anche per pagare le tasse all’Agenzia delle Entrate, si deve presentare entro 12 mesi dalla data in cui è avvenuto il decesso della persona.

Nel caso dei beni immobili, però, non è sufficiente soltanto la dichiarazione, ma si deve procedere ad una successione e voltura catastale.

Si tratta appunto di quella che si definisce solitamente con il nome di voltura catastale per successione.

Ma vediamo della voltura catastale per successione un esempio.

Determiniamo il costo di una voltura catastale per successione e specifichiamo come deve avvenire la compilazione di una voltura catastale per successione.

La voltura catastale dopo successione è molto importante, se si vuole usufruire del patrimonio immobiliare della persona defunta, operando una dichiarazione di successione e voltura catastale insieme, in modo da avere tutti i documenti in regola con le disposizioni di legge.

Cosa compilare la voltura catastale per successione

Chiariamo in che cosa consiste un esempio di voltura catastale per successione, specificando per la voltura catastale per successione le istruzioni, in modo da sapere come compilare il modello di voltura catastale per successione.

Per la voltura catastale per successione un esempio concreto ci potrà dare un’idea più precisa di come compilare la voltura catastale per successione.

Il documento si compila aggiornando le intestazioni catastali, in modo che l’amministrazione finanziaria possa adattare le corrispondenti situazioni patrimoniali del contribuente.

Il modello si compila sulla base di quello reso disponibile dall’Agenzia delle Entrate, fornendo tutte le numerose informazioni richieste, in modo da poter presentare anche la voltura catastale di successione on line per tempo e non incorrere per la voltura catastale di successione nelle sanzioni previste nel caso di voltura catastale per successione in ritardo.

Chi la deve presentare

La domanda di voltura catastale per successione può essere presentata in differenti casi.

Per successione appunto oppure per trasferimento di usufrutto o per passaggio di proprietà di una casa.

Il documento deve essere presentato da privati, quando si tratta di successioni ereditarie e riunioni di usufrutto.

Sono tenuti a presentare la voltura anche i cancellieri giudiziari per la registrazione delle sentenze e i notai in seguito agli atti che hanno provveduto a stipulare.

Inoltre la domanda di voltura può essere presentata dai delegati delle amministrazioni pubbliche per degli atti che riguardano specificamente l’interesse degli enti stessi.

Come presentarla

La successione per voltura catastale, dopo aver chiarito con un esempio di voltura catastale per successione, deve essere presentata.

Ma come fare voltura catastale per successione?

Esistono due modi. Si può utilizzare la procedura telematica, che deve essere effettuata servendosi del software Voltura 1.1, per avere una successione voltura catastale automatica.

Il documento poi si deve consegnare allo sportello dell’ufficio dell’Agenzia delle Entrate, presentando il modello digitale che riporta la data e la firma del contribuente.

In alternativa si possono utilizzare modelli cartacei che si possono scaricare gratuitamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate.

Contemporaneamente la richiesta di voltura deve essere spedita con posta raccomandata oppure presentata dal contribuente stesso all’ufficio di competenza.

La presentazione telematica della domanda di voltura potrebbe essere una soluzione da tenere sempre in considerazione, considerando che di solito il processo, se si esegue direttamente allo sportello, può risultare anche piuttosto lungo e complesso da eseguire.

Il ricorso alla procedura informatica permette di ridurre sicuramente i tempi lunghi.

Presentando telematicamente la domanda, è anche più facile aggiornare i dati all’interno del database del catasto e quindi in questo modo in tempi più rapidi si può subentrare nel patrimonio immobiliare della persona defunta.

Tieni conto del fatto che la procedura cartacea comporta dei tempi di attesa e potrebbe determinare degli errori, che porterebbero al pagamento delle sanzioni previste dalla legge.

Sicuramente presentare i modelli online è molto più sicuro e veloce, perché la procedura avviene in maniera automatica nell’immediato.

Se non sai come operare telematicamente, puoi anche rivolgerti ad un esperto, un professionista che ti può dare il giusto supporto e che ti permetta di succedere negli immobili della persona deceduta senza aspettare a lungo.

In tutto questo considera anche che il ricorso ad un professionista ha comunque dei costi determinati dal pagamento dell’onorario che l’esperto richiede per eseguire la procedura.

Cosa allegare alla domanda

Insieme alla domanda per la voltura catastale di successione, devi allegare alcuni documenti importanti.

Devi infatti presentare i dati catastali dell’immobile e i dati anagrafici del proprietario dell’immobile.

Il tutto deve essere presentato insieme al modello della domanda di voltura in formato A3.

Se decidi di non presentarti personalmente presso l’ufficio dell’Agenzia delle Entrate, ma di fare un plico da spedire per posta, devi fare attenzione a spedire anche altri documenti importanti.

Innanzitutto devi spedire la ricevuta del pagamento che hai eseguito sul conto corrente postale indirizzato all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

Metti anche nel plico la fotocopia di un documento di identità.

Inserisci il tuo recapito, specificando numero di telefono e un indirizzo di posta elettronica, oltre al domicilio che l’Agenzia delle Entrate potrà utilizzare per eventuali comunicazioni.

Inoltre inserisci anche una busta affrancata, in modo che l’ufficio possa restituirti la ricevuta.

Il costo

Vediamo adesso il costo della voltura catastale per successione.

Come determinare per la voltura catastale di successione il costo?

Ti consigliamo di leggere questo articolo: Costo voltura catastale: di cosa si tratta!

Il tutto corrisponde alle indicazioni dell’Agenzia delle Entrate.

Devi pagare 55 euro per tributo speciale catastale e 16 euro di imposta di bollo per ogni quattro pagine della domanda.

Dopo aver calcolato per la voltura catastale per successione il costo, devi versare la somma direttamente allo sportello oppure puoi fare un versamento sul conto corrente dell’ufficio.

Per sapere il numero del conto corrente, è sufficiente consultare la pagina web dell’ufficio provinciale di riferimento.

Naturalmente devi avere cura, se nella successione non sei l’unico erede e subentrano anche altre persone a titolo di eredi, di calcolare anche per la voltura catastale di successione le quote dei vari eredi, per prendere in considerazione l’ipotesi di una suddivisione anche dei costi da sostenere.

Approfondisci con:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here