Prenotazione Docfa: come avviene e perché e quando farla

prenotazione docfa

DOCFA è l’acronimo di Documenti Catasto Fabbricati, cioè un software molto utile per professionisti e tecnici del settore edile come architetti, ingegneri, periti e geometri con cui vengono presentate le pratiche catastali, le loro eventuali modifiche, gli aggiornamenti o i nuovi dati da inviare all’Agenzia delle Entrate e agli Uffici di Competenza del Territorio.

Si tratta di uno strumento che ha snellito la macchinosa burocrazia italiana delle procedure catastali, permettendo di comunicare con velocità e in modo semplice qualsiasi tipo di aggiornamento su nuove costruzioni e modifiche catastali.

La procedura avviene attraverso la compilazione digitale di appositi moduli e l’invio telematico. Quando c’è la necessità di adempiere a tali obblighi si può usufruire di questo efficace servizio con la prenotazione docfa o docfa prenotazione.

Vediamo in che cosa consiste la procedura di prenotazione docfa, quando può essere richiesta, per quali motivi e soprattutto con quali vantaggi per l’utente.

Prima di fornirti tutte le informazioni utili circa la prenotazione Docfa ti segnaliamo la lettura di questo articolo: Docfa: di cosa si tratta, a cosa serve e come funziona

Che cos’è la prenotazione Docfa

Sbrigare le pratiche catastali può essere davvero stressante, ma un modo per velocizzare le tempistiche e affrontare queste operazioni in maniera più distesa c’è: accedere al software docfa usufruendo di un servizio riservato ai cittadini, cioè la prenotazione presso l’Agenzia delle Entrate (“Agenzia entrate prenotazione docfa”).

Si tratta di una modalità telematica che può essere richiesta comodamente da casa, in qualsiasi momento si voglia usufruire del servizio o se ne abbia la necessità o l’urgenza.

Prima di parlare più dettagliatamente di prenotazione Docfa, può essere utile ricordare esempi concreti della casistica.

Rientrano nella casistica l’adempimento della procedura con software Docfa: presentazione del modello Accatastamento della Proprietà Immobiliare Urbana all’Agenzia del Territorio.

In caso di nuova costruzione sorge la necessità di comunicare al catasto il conseguente nuovo accatastamento, comunicazione del cambio di destinazione d’uso di un immobile, comunicazione denunce di unità afferenti in caso di denunce sfuggite all’accatastamento originario, invio documentazione su ampliamenti, integrazioni, frazionamento di un appartamento, denunce di unità differenti, variazioni catastali delle unità abitative e degli edifici.

L’utente che ha necessità di sbrigare una delle pratiche cui abbiamo accennato, può godere dei servizi che sono a sua disposizione e avere dei vantaggi in termini di gestione dei tempi e diminuzione dello stress richiedendo online di prenotare un appuntamento in base alla propria disponibilità e ai propri impegni di lavoro, compatibilmente con le fasce orarie e i giorni a disposizione per recarsi negli uffici e utilizzare il software con un professionista del settore edile iscritto all’albo.

Uno dei principali vantaggi della prenotazione online è la possibilità di evitare le file lunghissime che di solito si trovano negli uffici del catasto.

Bisogna tenere a mente che la prenotazione dell’appuntamento all’Agenzia del Territorio (“Agenzia del territorio prenotazione docfa”) o la prenotazione dell’appuntamento all’Agenzia delle Entrate per utilizzare il software Docfa (“Agenzia entrate prenotazione docfa”) può essere effettuata direttamente dal cittadino, proprietario dell’immobile o dell’edificio cui riguarda la documentazione e la procedura catastale (che, accedendo al sito e all’area dedicata, diviene utente), ma la compilazione dei documenti tecnici e degli appositi moduli è sempre riservata ai professionisti del settore edile iscritti all’albo, cioè architetti, ingegneri, periti e geometri.

Inoltre, ricordiamo che il servizio di prenotazione appuntamenti docfa non è a pagamento, ma si tratta di un servizio totalmente gratuito a disposizione di qualsiasi utente ne abbia bisogno.

La gratuità caratterizza anche il software docfa stesso che può essere scaricato senza alcun costo, ma il cui uso comporta qualche difficoltà, ragion per cui i professionisti che devono utilizzarlo seguono dei corsi di formazione e hanno le conoscenze adeguate per trattare questo tipo di dati tecnici.

Prenotazione appuntamento Docfa: come fissarlo e come annullarlo

Prenotare un appuntamento in vista dell’uso del software Docfa per le pratiche catastali (appuntamento con gli uffici di competenza territoriale del Catasto per effettuare operazioni connesse ai servizi catastali che sono a disposizione dell’utente) è molto semplice, basta essere in possesso di una connessione internet e collegarsi da un qualsiasi dispositivo, sia esso il proprio personal computer, il proprio smartphone o il proprio tablet al sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

Facilmente si può trovare l’area dedicata al software Documenti Catasto Fabbricati e, all’interno di essa, la voce corrispondente alla prenotazione dell’appuntamento.

Con l’appuntamento docfa già fissato, all’utente non resterà altro che recarsi nell’ufficio il giorno stabilito, all’orario indicato al momento della prenotazione e effettuare tutta la procedura, evitando noia, stress e inutile perdita di tempo che può invece dedicare a sé, senza necessità di chiedere permessi straordinari al lavoro.

In particolare, con il servizio online è possibile prenotare un appuntamento anche per il giorno seguente a quello in cui si accede al servizio, collegandosi al sito fino alle 24.00 (del giorno precedente all’appuntamento), giorni festivi compresi.

È possibile prenotare fino a un massimo di 2 appuntamenti al giorno, 5 complessivi per ogni ufficio del catasto o dell’ente territoriale per 10 date proposte.

Il tempo dedicato a ciascun appuntamento è in media 15 minuti per ciascuna pratica, è stabilito dall’applicazione sulla base del numero di pratiche che il richiedente dichiara di voler esaminare o consegnare.

Una volta effettuata l’operazione che permette al cittadino-utente di fissare l’appuntamento per usufruire del servizio offerto dal software Docfa (Documento Catasti Fabbricato), in caso di impossibilità a presentarsi nel giorno e nella fascia oraria prefissata durante la procedura on line sul sito dell’Agenzia delle Entrate, è possibile disdirlo entro le ore 14,00 del giorno lavorativo precedente al giorno dell’appuntamento;

esiste anche una procedura di disdetta parziale dell’appuntamento nel caso di più prenotazioni per pratiche catastali differenti o uffici diversi.

Non solo la disdetta dell’appuntamento prenotazione Docfa è consentita come procedura telematica, ma è consigliabile farlo proprio per non creare problemi a chi lavora e per assicurare un corretto funzionamento del servizio.

Anche disdire l’appuntamento è facile come averlo fissato, basta usare la piattaforma on line cliccando sulla voce specifica. In seguito alla disdetta del precedente appuntamento, è possibile in maniera altrettanto agevole fissarne uno nuovo, sempre tenendo conto delle proprie esigenze in base a giorni e orari disponibili e seguendo la procedura guidata.

Non fermarti qui! Riguardo la ristrutturazione dovresti raccogliere informazioni molto utili, alcune preziose come:

Oppure scegli l’articolo che ti interessa di più visitando la nostra pagina totalmente dedicata alle Pratiche Edilizie: CLICCA QUI!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here