Dichiarazione di Successione Editabile: Come si Compila e Modello Scaricabile! Tempi e Sanzioni!

Dichiarazione di successione editabile e salvabile

La dichiarazione di successione editabile identifica  il modello di successione editabile che si utilizza per fare la dichiarazione di successione.

Sono gli eredi del defunto che devono presentare la dichiarazione di successione, o meglio fare la denuncia di successione editabile, per informare l’Agenzia delle Entrate su quanto ammonta il patrimonio che viene ereditato.

In questo modo poi si possono calcolare anche le imposte che devono essere pagate.

Le imposte sul patrimonio ereditato possono variare, perché dipendono dal valore del patrimonio e dal grado di parentela fra il defunto e gli eredi.

Tempi e sanzioni

Partiamo dai tempi, fondamentali se non s vuole andare incontro a sanzioni.

IL modulo di dichiarazione di successione editabile deve essere inviato entro 12 mesi dalla data del decesso del defunto.

Se non si presenta la dichiarazione di successione editabile oppure si presenta il tutto in ritardo, si può incorrere in una sanzione amministrativa che va dal 100% al 240% dell’imposta.

La sanzione, quando non è dovuta l’imposta, va da un minimo di 250 euro ad un massimo di 1.000 euro.

Dopo averti indicato i tempi e le sanzioni passiamo a indicarti che cos’è la dichiarazione di successione editabile.

Il modello successione editabile

È stato introdotto di recente un nuovo modello dichiarazione di successione editabile che gli eredi sono obbligati a trasmettere all’Agenzia delle Entrate entro un anno dal decesso.

Attraverso l’apposito programma che troviamo sul sito dell’Agenzia delle Entrate, possiamo compilare e trasmettere la dichiarazione e pagare le relative tasse.

In ogni caso è stato prorogato il termine per la possibilità di utilizzare anche il modulo di dichiarazione di successione editabile in formato cartaceo.

La dichiarazione successione può essere fatta solo online

A partire dall’1 gennaio 2019 la dichiarazione di successione editabile o dichiarazione di successione compilabile può essere fatta esclusivamente nella modalità online.

Quindi gli eredi che hanno ricevuto un determinato bene devono compilare e trasmettere la dichiarazione di successione editabile e salvabile utilizzando l’apposito percorso guidato su internet.

Devono poi adempiere al pagamento delle imposte di successione di cui ti parliamo qui.

Calcolando anche le imposte ipotecarie, quelle catastali e i tributi speciali e provvedere a versare queste somme tramite un addebito diretto sul conto corrente.

Inoltre gli eredi  hanno l’obbligo di richiedere che venga effettuata la voltura catastale degli immobili.

Come funziona il software per le successioni online

Il programma specifico che ha messo a punto l’Agenzia delle Entrate per la dichiarazione di successione editabile si chiama Software Successioni Online (QUI trovi il link per scaricare il software).

Il software si deve scaricare e installare sul PC.

In questo modo si ha la possibilità di provvedere ad effettuare la dichiarazione di successione editabile gratis.

Difatti l’utilizzo del software in questione non comporta nessuna spesa.

Bisogna compilare la dichiarazione di successione con il modello editabile, si devono allegare i documenti necessari, poi si salva, si modificano eventualmente i dati.

Si accede successivamente ai servizi telematici Fisconline ed Entratel e si invia all’Agenzia delle Entrate la dichiarazione di successione editabile per via telematica.

A questo punto ogni ufficio territoriale ha anche la possibilità di rilasciare copie conformi al modello di dichiarazione di successione editabile che è stato presentato.

Il nuovo software introduce anche un’altra opportunità.

Infatti l’erede ha la possibilità di rendere una dichiarazione di successione editabile sostitutiva di atto notorio.

A tal fine deve semplicemente compilare alcuni quadri nel nuovo modello di successione online.

Si tratta dei quadri che riportano le lettere EH ed EI.

Per quali dichiarazioni presentare il nuovo modello

Il nuovo modello di dichiarazione di successione editabile, come è stato chiarito anche da un’opportuna spiegazione dell’Agenzia delle Entrate, deve essere presentato per via telematica soltanto quando si tratta di successione di persone decedute dal 3 ottobre 2006 oppure quando si tratta di dichiarazioni sostitutive di altre presentate utilizzando il nuovo modello.

Soltanto i contribuenti che risiedono all’estero e non possono accedere alla procedura telematica possono in via straordinaria utilizzare il modello cartaceo inviandolo tramite raccomandata, accertando così la data di spedizione.

L’Agenzia delle Entrate, oltre ad aver pubblicato il nuovo modello di successione 2018, ha pubblicato anche le istruzioni per la compilazione suddivise in due fascicoli.

Come compilare il modello

Vediamo adesso come si compila il modello per la dichiarazione di successione, secondo le istruzioni che sono state fornite dall’Agenzia delle Entrate.

Compilazione del primo fascicolo

Il primo fascicolo è composto dal frontespizio, sul quale troviamo anche l’informativa sulla privacy, e poi da un quadro in cui dobbiamo riportare i dati generali.

Si tratta per esempio dei dati del defunto, comprensivi del codice fiscale e della data del decesso, e poi dei dati anagrafici di chi presenta la dichiarazione, quindi dell’erede.

In base al tipo di bene che è andato in successione, si devono compilare altri quadri, inserendo i dati che possono riguardare i beni immobili, quindi i terreni o i fabbricati, allegando anche eventuali dichiarazioni sostitutive che sono richieste secondo le norme.

Compilazione del secondo fascicolo

Per quanto riguarda invece la compilazione del secondo fascicolo di successione online, si devono indicare i beni che non sono stati elencati sui documenti del primo fascicolo.

In questo caso si tratta per esempio di specificare la successione di altri beni come imbarcazioni, aeromobili o donazioni.

I documenti allegati devono essere inseriti in formato conforme oppure scansionati in formato PDF o Tiff.

Il modello puoi trovarlo su questo link.

Il calcolo delle tasse

A disposizione per gli utenti l’Agenzia delle Entrate ha messo anche un programma gratuito per calcolare le imposte ipotecarie, le imposte catastali e i tributi speciali che sono dovuti in caso di presentazione di successione.

Si può pagare tutto online tramite addebito sul conto corrente.

Invece, se il contribuente si rivolge ad uno sportello dell’Agenzia delle Entrate, può pagare gli importi tramite il modello F24.

Con il pagamento online, dopo il versamento degli importi, il sistema rilascia una ricevuta chiamata “ricevuta editabile e salvabile” e al termine della procedura viene rilasciata anche un’attestazione con l’esito della domanda che riguarda la voltura catastale.

Tutta la domanda, comprensiva della voltura catastale e degli allegati, può essere conservata in originale insieme alla ricevuta di registrazione rilasciata dal sistema.

A tutta questa documentazione va abbinata anche la ricevuta di addebito del conto corrente, se si sono pagate online anche le imposte dovute per legge.

Ricordiamo, per quanto riguarda la successione dei conti correnti, che gli eredi hanno l’obbligo di farsi rilasciare dalle banche una dichiarazione scritta sulla situazione al momento della morte, in cui possano essere attestati il saldo dei conti e il valore dei titoli.

Modello dichiarazione di successione da consultare e salvare

Puoi trovare il modello in Pdf anche sul nostro sito.

Potrai dunque scaricarlo compilarlo e scansionarlo.


La guida sulla successione ereditaria

Ti abbiamo fornito tutte le informazioni che riguardano la compilazione del modulo di successione editabile.

Se sei alla ricerca di altre informazioni che riguardano la successione ereditaria ti segnaliamo questa guida dove troverai molte informazioni utili: Successione Ereditaria: Quote, Costi, Tempi, Sanzioni! Cosa Succede con la Comunione dei Beni?