Decoupage su Legno: Come si Fa? Leggi il Tutorial!

0
837

Il decoupage su legno è un hobby famosissimo e molto apprezzato dagli amanti del fai da te e dalle persone che vogliono rinnovare casa.

Anche gli appassionati di riutilizzo si dilettano spesso nel decoupage per recuperare mobili in disuso, rovinati o un po’ datati.

Questa celebre tecnica decorativa permette di ridare vita agli oggetti o di renderli più allegri tramite l’applicazione di tante diverse e divertenti decorazioni.

Il decoupage ha raggiunto un grande successo perchè potenzialmente tutti sono in grado di eseguire questi divertenti lavoretti.

Il decoupage nacque nel XVIII secolo dai maestri mobilieri veneziani che avevano bisogno di abbreviare i tempi per la realizzazione di particolari mobili laccati a cineseria (ovvero mobili laccati con scene di genere o con decori tipicamente cinesi) o con decori di scene tipiche del XVIII sec. europeo.

Con il decoupage potete facilmente decorare il vetro, il coccio, il metallo e il legno, ma oggi vedremo solo come fare per decorare i vari tipi di legno con questa divertente e allegra tecina.

Non vi resta che cercare in casa l’oggetto in legno perfetto per il vostro progetto o controllare le vostre cantine o chiedere a qualche amico un vecchio mobile in regalo. Buon divertimento!

Occorrente

Per iniziare a lavorare a decoupage avrai bisogno di:

  • l’oggetto di legno che hai scelto e sul quale lavorerai;
  • fogli da decoupage o immagini da ritagliare (o carta di riso);
  • pennelli piccoli e grandi;
  • un paio di forbici ben affilate;
  • forbici da decoupage;
  • un taglierino;
  • spugnette;
  • colla vinilica;
  • carta smerigliata molto fine;
  • vernici di finitura;
  • mordente (se desiderate cambiare il colore del legno);
  • cementite (solo per il legno laccato);
  • trattamento anti tarlo (solo se necessario);
  • turapori (solo se necessario, va applicato se il legno presenta dei buchi).

 

Tecniche e fasi iniziali del lavoro

Innanzitutto scegliete i soggetti da ritagliare che preferite, potete ottenerli da fogli appositi per il decoupage, da una rivista, da carte per i pacchetti regalo, dai tovaglioli e potenzialmente da qualsiasi cosa si possa ritagliare.

Come vedete dall’elenco vi serviranno due tipi di forbici, un paio per ritagliare il disegno e un paio di forbici apposite per il decoupage che vi permetteranno di ritagliare perfettamente le sagome.

Per ritagliare i particolari interni avrete bisogno anche di un taglierino. La colla vi sarà utile per fissare i ritagli e per evitare che si rovinino con la vernice di finitura.

Le vernici di finitura possono essere ad acqua o ad olio. La finitura ad acqua è inodore, incolore e asciuga velocemente, la finitura ad olio invece, asciuga lentamente lascia un colore ambrato ed è perfetta per creare un effetto anticato.

Se preferite effetti particolari potete scegliere la finitura invecchiante (che rende il legno anticato), o quella screpolante (che da il senso dell’usura nel tempo) o quella a effetto craquelé (o crackle che da al legno un effetto a piccole crepe, come se fosse davvero antico). Questi effetti sono perfetti se avete un arredamento antico e se vi piace lo stile vintage.

Ricordate di acquistare pennelli molto morbidi e di buona qualità per la perfetta riuscita della vostra impresa decorativa.

Ricordate ancheche i pennelli vanno sempre puliti se utilizzate gli stessi per la colla e poi per la finitura.

Si consiglia l’acquisto di spugne molto soffici, magari naturali, per l’utilizzo lasciatele umide, ma ben strizzate. Vi serviranno per distendere i ritagli una volta che li avrete incollati al legno.

Procedimento: esempi di decoro al decoupage

Vediamo ora come eseguire i nostri lavoretti.

Legno

Prendiamo ad esempio un decoupage fatto su una vecchia scatola di legno. Prima di iniziare ricordatevi di carteggiarla con la carta smerigliata molto fine (per eliminare residui o irregolarità), spolveratela e pulitela con un panno umido.

Se il colore del legno vi piace naturale lasciatelo cosí, altrimenti potete pennellarci il mordente del colore che preferite.

Immagini

Scegliete le immagini che vi piacciono e ritagliate le sagome prima grossolanamente e poi con le forbici da decoupage.

Inizialmente fate delle prove e non incollate subito le immagini, potrebbe non piacervi l’effetto combinato delle figure.

Se preferite colori diversi potete ricoprire la scatola con ritagli di un colore omogeneo (o no, solo la vostra fantasia saprà guidarvi) per fare da sfondo alle immagini.

Preparare la miscela

Una volta trovata la combinazione giusta diluite la colla vinilica in un recipiente facendo attenzione a mescolare una parte di colla e tre di acqua. Applicate la colla sul coperchio e sul retro delle figure scelte o della carta per lo sfondo.

Incollate i ritagli e spennellateli con un po’ di colla per fissarli ed eliminare le bolle d’aria. Utilizzate la spugna bagnata, ma ben strizzata, per fissare perfettamente le figure ed eliminare anche lo bolle d’aria più piccole.

Ripetete il procedimento per le altre parti della scatola e con gli altri ritagli.

Le fasi finali: l’ascigatura

Lasciate asciugare perfettamente prima di continuare, potrebbero essere necessarie diverse ore.

Solo una volta terminato il lavoro di decoupage potrete passare la vernice di finitura per fissare il tutto e per proteggere la superficie decorata.

Questo procedimento può essere utilizzato per qualsiasi oggetto di legno, anche per i mobili di tutti i tipi.

Ricordate di utilizzare un trattamento anti tarlo se vi trovate a lavorare con mobili molto vecchi o che presentano qualche buchino sospetto.

Legno laccato. Se avete del legno laccato dovrete prima ripulirlo dalla vernice, altrimenti le figure non si fisseranno.

Dovrete eliminare la laccatura con dell’alcool o con un detergente apposito. Se non volete o non potete eliminare la laccatura, dovrete applicare della cementite per rendere le superfici ruvide, in questo modo potrete lavorare.

Decoupage su legno laccato: come agire?

Spesso i mobili laccati non sono il legno, ma in truciolato. Per questo potrebbe essere sconsigliabile eliminare la laccatura, potreste ritrovarvi con una superficie irregolare che si sfalda e quindi impossibile da trattare.

In questo caso è decisamente meglio acquistare della cementite per ricoprire la superficie e per lavorare senza alcun problema.

La cementite copre la lucidatura e qualsiasi colorazione, una volta che il prodotto si sarà asciugato potrete carteggiare e scartavetrare con la carta smerigliata fine e procedere con il normale decoupage.

Questo prodotto va a formare un fondo grezzo e ruvido che rende il legno perfetto per il decoupage e idoneo alla verniciatura.

Decoupage su legno grezzo

Legno grezzo. Il legno grezzo può essere trattato tranquillamente con il decoupage, ma dovrete armarvi di un po’ di pazienza perchè va scartavetrato attentamente per eliminare tutte le imperfezioni presenti.

Ricordate di controllare se il legno presenta dei buchi da tarlo o dei fori causati dall’usura e dal tempo.

I tarli andranno eliminati con un apposito trattamento del legno e i buchi chiusi per evitare irregolarità nelle decorazioni, inestetismi o bolle d’aria.

Una volta chiusi i buchi dovrete carteggiare di nuovo, ma molto delicatamente e solo in seguito potrete proseguire con il normale procedimento per il decoupage.

Costi, tempi e qualche consiglio

Il decoupage è un hobby abbastanza economico, se avete già i ritagli, la colla e gli oggetti in legno il costo sarà davvero limitato.

In alcune case sono presenti anche le vernici da finitura, i pennelli e il mordente e potrete lavorare praticamente a costo zero utilizzando i materiali che avete a casa.

Se invece non avete a disposizione colla e vernici di finitura la spesa sarà comunque sostenibile visto che questi strumenti si trovano facilmente nei negozi per hobbistica e bricolage a prezzi molto bassi.

Nel complesso non spenderete più di una trentina di euro (per comprare praticamente tutto il materiale).

Ovviamente non contiamo il prezzo del legno perchè in genere il decoupage viene utilizzato per il recupero di vecchi mobili che si conservano in cantina.

Se invece volete acquistare le vernici a effetto anticato dovrete spendere qualche euro in più, le vernici più economiche costano dai 5 ai 10 euro, ma quelle più pregiate o con effetti davvero particolari, possono arrivare a costare anche più di 50 euro. Questo tipo di spesa dipende da voi e dall’effetto che cercate.

Se non amate i ritagli di giornale potete utilizzare la carta di riso, un materiale cartaceo perfetto e particolarmente indicato per il decoupage.

Ha una trama molto sottile e può essere anche utilizzato come sfondo per le figure. In alcuni casi nella carta di riso ci sono già dei decori applicati (spesso fiori o fili d’erba) e potrebbe anche bastarvi una sola applicazione di carta di riso come sfondo per ottenere un effetto soddisfacente.

Vi consigliamo di fare particolare attenzione all’applicazione dei ritagli sulla colla, procedete con calma e precisione e cerate di non far increspare la carta, altrimenti l’effetto non sarà bello e liscio come desiderate.

Prendetevi il tempo necessario soprattutto se è la prima volta che utilizzate la tecnica del decoupage. Con la pratica e col tempo diventerà tutto più semplice e veloce e vedrete che riuscirete a lavorare con precisione sempre crescente.

Per i tempi di realizzazione dovrete avere un pochino di pazienza, ci vogliono molte ore per lasciare asciugare la colla, per il resto il lavoro di ritaglio e incollaggio è piuttosto veloce.

Vi consigliamo di non accelerare il processo di asciugatura per evitare increspature nella carta e irregolarità.

Qui di seguito troverete un video tutorial di decoupage su una cassettiera. In questo modo avrete anche un esempio visivo di come procedere. Siete pronti per divertirvi con il decoupage? Allora spazio alla fantasia!

Ulteriori risorse utili

Infine, per gli amanti del fai da te e dei lavori con il legno, ecco qualche altro spunto interessante:

Buona lettura e buon lavoro!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here