Come valutare una casa da comprare: quali sono gli elementi fondamentali che non devi perdere di vista!

come valutare una casa

Come valutare il prezzo di una casa?

Quali sono gli elementi ai quali dobbiamo prestare la massima attenzione prima di acquistare un immobile? Quali sono i fattori che concorrono a determinare il prezzo?

Ne parleremo nella guida di oggi, che i nostri esperti hanno preparato per consentirti di cominciare a muoverti sul mercato con maggiore agio, con maggiore indipendenza, e non prendendo per oro colato tutto quello che ti dirà l’eventuale agenzia.

Se sei pronto, continua a leggere, perché analizzeremo ogni aspetto che riguarda il come valutare una casa usata oppure ancora in costruzione.

Quali sono gli elementi che devi valutare in una casa

Come valutare valore di una casa? Quali sono i fattori fondamentali dei quali dovrai tenere conto prima di fare la proposta d’acquisto?

Valutare casa non è una cosa semplice, perché quando parliamo di immobili parliamo comunque di beni che sono comprati e venduti sul mercato, con la domanda e l’offerta che contribuiscono in larghissima parte a determinarne il prezzo.

In modo superficiale potremmo rispondere che una casa vale tanto quanto si è disposti a spendere per comprarla.

In realtà però ci sono diverse questioni che riguardano il come valutare una casa da acquistare.

Vediamo subito come si valuta una casa o meglio quali elementi considerare:

  • Posizione: è in realtà il fattore che più modifica il prezzo. È importante la città, ma soprattutto la zona dove insiste l’immobile. È ovvio che un appartamento in centro di 50 mq può costare molte volte di più di un villino nella prima periferia. Bisogna valutare con attenzione la posizione, e spostarci verso zone più care soltanto quando dovessimo averne il bisogno effettivo
  • Condizioni dell’appartamento: nel come valutare una casa vecchia, le condizioni dell’immobile contano parecchio, anzi quasi tutto; non parliamo ovviamente soltanto delle condizioni esterne e più evidenti, ma delle condizioni generali dello stabile, delle pertinenze, dell’appartamento, degli infissi, delle piastrelle, degli impianti, del bagno, etc. È estremamente difficile, come avremo modo di vedere più avanti, valutare quelli che sono i costi di ristrutturazione
  • Condizioni legali dell’immobile: è tutto registrato al catasto? Ci sono zone grigie? Potrebbe esserci bisogno di modificarne la destinazione d’uso, chiedere una revisione catastale? Sono procedure costose, lunghe e che soprattutto non sempre vanno a buon fine; una casa che invece ha tutto in regola è destinata necessariamente a salire di valore
  • Classe energetica e acustica: oltre al risparmio che una classe energetica buona può farci conseguire, è in genere anche metro di giudizio per la qualità dei materiali impiegati nella costruzione

Potremmo citare altri cento piccoli fattori che possono modificare il prezzo. Abbiamo scelto i principali nel come valutare una casa da comprare, sia per fornire una via semplice da seguire, sia per evitare di perderci in dettagli mentre spesso si ignorano i fondamentali.

Aspetta un attimo! Prima di proseguire ti segnaliamo questo approfondimento:Come calcolare il valore di un immobile?

Di seguito comunque continueremo ad approfondire la questione. Continua a leggere.

Come valutare una casa da comprare: quanto contano le condizioni in cui si trova l’immobile

Molto, anzi, quasi tutto.

Come valutare un immobile usato è piuttosto difficile pertanto occorre fare sin da subito alcune considerazioni.

Certo, devono essere valutate nel loro complesso: qualche mattonella da sostituire o qualche infisso da riparare non sono un gran problema. Se invece a non essere più adeguati dovessero essere gli impianti elettrici, di distribuzione del gas o dell’acqua, i problemi potrebbero essere decisamente più gravi.

Anche la muratura andrebbe analizzata da uno specialista, alla ricerca di infiltrazioni, muffe, etc.

Le condizioni effettive dell’immobile contano molto. Soprattutto per il punto che andremo ad analizzare poco più avanti.

Come valutare una casa da comprare e ristrutturare: quanto potrebbero costarti i lavori

Come valutare una casa vecchia o meglio come valutare immobile da ristrutturare se non sappiamo il costo di ristrutturazione?

Dopo aver fatto i compiti a casa, ovvero aver valutato con attenzione lo stato dell’immobile, con l’aiuto di specialisti è il caso di fare anche una stima sul costo di ristrutturazione.

In questo specifico frangente è il caso inoltre di ricordare che il come valutare una casa in vendita vuol dire anche riconoscere i propri limiti e affidarsi a preventivi fatti da professionisti, che avremo tutto il diritto di introdurre in casa anche durante la fase di trattativa.

Quando l’affare ci sembra buono, tendiamo inoltre a sottostimare l’entità dei lavori che sono necessari per riportare l’immobile in buono stato.

Come valutare il valore di una casa da ristrutturare? Valutando le condizioni prima e facendo preventivi poi con l’aiuto di professionisti!

Per valutare in maniera corretta un’immobile, nel caso di una ristrutturazione parziale o totale è necessario considerare le agevolazioni fiscali previste. A questo proposito puoi trovare informazioni molto utili e dettagliate in questi articoli:

Come fare una stima dell’immobile da soli

Come valutare il valore di una casa da comprare da soli?

Non è facile! Su come stimare una casa i dubbi sono tanti perché sono coinvolte, come abbiamo visto, situazioni che spesso sono al di fuori del nostro controllo e della nostra competenza.

In linea di massima potremo farlo nel seguente modo:

  • Individuiamo il prezzo medio al mq della zona nella quale si trova l’immobile
  • Moltiplichiamo il prezzo al mq per la grandezza della casa, calcolando al 30% gli spazi aperti come balconi, giardini e terrazzi, al 35% le cantine e le rimesse, al 50% le taverne seminterrate
  • Valutiamo l’età dell’edificio: se ha più di 60 anni vale un 30-35% in meno, se ne ha più di 40 un 25-30% in meno, se ne ha più di venti un 20% in meno
  • Valutiamo il piano: il primo piano è quello di riferimento, l’ultimo piano vale un +10% circa, i piani tra il primo e l’ultimo a scalare, il 5% ogni piano in più, il piano terra il 5% in meno
  • Valutiamo le condizioni del quartiere: se è molto trafficato con relativo inquinamento ambientale e acustico, il prezzo non può scendere anche del 15-20%; se il quartiere è molto popolare e vive un momento non particolarmente felice, il prezzo può ancora scendere

Fare queste determinazioni può darci una stima di quello che sarebbe giusto pagare, anche se, come abbiamo detto in apertura, è sempre e soltanto il mercato a stabilire il prezzo giusto.

Non finisce qui! Le valutazione immobiliari e la stima immobiliare sono un tema che merita di essere approfondito maggiormente per evitare errori grossolani, ma che si potrebbero rivelare fatali nell’acquisto di una casa.

A questo proposito la lettura della nostra guida ti permetterà di considerare tutti gli elementi permettendoti di fare correttamente sia calcoli sia valutazioni: Come Valutare una Casa: Stima Immobiliare, Come Farla?

Come determinare il valore dell’immobile al mq

Anche determinare il valore dell’immobile al mq non è facile. Si può fare una stima tenendo conto dei prezzi che possiamo consultare in agenzia e via internet degli immobili della stessa zona e delle stesse condizioni, che dovrebbe darci almeno a spanne un’idea di quanto dovrebbe valere il metro quadro.

Nelle grandi città ci sono spesso a disposizione guide specifiche che ci permettono di avere medie intelligenti sul costo del mq.

Quali sono gli elementi da prendere in considerazione prima di comprare casa

Ci sono altri fattori che dovrebbero orientarci verso il raggiungimento della valutazione giusta per la casa che vogliamo acquistare. Li analizzeremo uno per uno, tenendo conto dei diversi fattori che possono modificare ulteriormente il prezzo dell’immobile.

Categoria catastale

La categoria catastale è un elemento fondamentale per valutare le imposte che dovremo pagare sulla proprietà della casa e sulla sua cessione. Sullo specifico abbiamo creato una guida che ti consigliamo di consultare prima di orientarti o meno sull’acquisto di un determinato immobile:Categoria Catastale: che cos’è, quanto pesa sulle tasse!

Spese di condominio

Le spese condominiali variano grandemente da immobile a immobile, e anche in questo caso andrebbero valutate con attenzione. A parità di servizi offerti vanno preferiti ovviamente gli immobili che presentano la possibilità di pagare meno.

I costi delle spese condominiali possono costituire un’importantissima fonte di costi. Meglio starci attenti.

Portineria

C’è un servizio di portineria? Funziona bene? Può essere un grandissimo vantaggio, ma anche un costo aggiuntivo su spese di condominio già esose. Dato che non potrai andare a modificare questa situazione, sarà il caso di prenderne atto e di valutarne l’impatto economico.

Spese di riscaldamento

Le spese di riscaldamento devono essere valutate attentamente, sia a livello di classe energetica dell’immobile che vogliamo acquistare, sia a livello condominiale nel caso in cui dovessimo invece acquistare una casa con riscaldamento centralizzato.

Chiedere ai precedenti inquilini una stima di quanto hanno speso è il punto di partenza giusto, aggiustandolo poi ovviamente per le nostre necessità di riscaldamento.

Deliberazione lavori straordinari

Le maggioranze richieste per la deliberazione di lavori straordinari sono fissati dalla legge, e su questo possiamo fare davvero poco.

Quello di cui possiamo certificarci è “l’aria che tira in condominio”. Siamo in un condominio fatto da proprietari che non hanno alcuna intenzione di mantenere il condominio in buono stato? Meglio correre via a gambe levate. Lo stesso vale ovviamente per un condominio dove invece potremmo trovarci davanti a situazioni opposte: si fanno lavori con troppa disinvoltura? È il caso di chiederci se possiamo permettercelo o meno.

La stima del valore di un immobile non è una scienza esatta, e anche gli specialisti del settore hanno più di qualche problema a farla con efficacia e precisione: con gli elementi che ti abbiamo fornito in questa guida dovresti avere però tutto quello di cui hai bisogno per farti un’idea relativamente precisa. Teniamone conto, facciamo i compiti a casa e soltanto dopo cominciamo a muoverci sul mercato.

Stiamo per fare una spesa che sconquasserà le nostre finanze, e con ogni probabilità l’acquisto più importante della nostra vita. Meglio non correre rischi.

Valutare l’immobile che vuoi comprare è un passo molto importante che spesso viene sottovalutato. Riuscirai a trattare sul prezzo di acquisto solo se saprai perfettamente che valore ha la casa che vuoi comprare.

Quanto costa far valutare una casa

Se vuoi essere sicuro puoi sempre richiedere una perizia sulla valutazione dell’immobile. Puoi affidarti dunque ad un professionista specializzato e richiedere il valore della casa che vuoi comprare.

Generalmente il costo medio per far valutare casa è di 300 euro circa.

Uno strumento utile

Abbiamo parlato in maniera molto dettagliata della “valutazione immobiliare” nella nostra GUIDA COMPLETA PER COMPRARE CASA!

L’unica guida che ti permetterà di comprare casa valutando tutto senza commettere errori! 20 IMPORTANTI PASSI DA LEGGERE!

Per farti bene i calcoli e valutare correttamente il tuo immobile, puoi approfondire e trovare informazioni interessanti anche in questi articoli:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here