Vendere Casa agli Inglesi: Siti Internet, Procedura, Differenze Giuridiche e Consigli Utili!

come-vendere-casa-agli-inglesi

Vendere casa agli inglesi è un’ottima opportunità per chi vuole fare investimenti in campo immobiliare.

Infatti fin dal passato gli inglesi hanno manifestato un grande interesse per il nostro Paese.

Era usanza fin dal Settecento per i giovani figli delle famiglie più ricche partire per un viaggio attraverso l’Europa che aveva come meta finale il nostro Paese.

Ancora oggi comunque gli inglesi sono appassionati delle bellezze paesaggistiche dell’Italia, che considerano un luogo ideale anche per arricchirsi a livello culturale.

Per questo non è affatto così difficile vendere casa agli inglesi, perché questo popolo è veramente innamorato del nostro Paese e delle sue bellezze suggestive sia a livello paesaggistico che storico.

Infatti sono molte le mete gettonate da parte degli inglesi che desiderano acquistare casa in Italia.

Leggi la nostra guida per saperne di più!

Quali sono le mete italiane dove comprano casa gli inglesi

Come abbiamo già detto, sono molte le mete che gli inglesi preferiscono per acquistare casa nel nostro Paese.

Fra i luoghi più ammirati ci sono per esempio la città di Roma oppure quelle località più vicine ai siti archeologici più famosi d’Italia, come Pompei ed Ercolano.

Gli inglesi preferiscono anche i luoghi particolarmente affascinanti della nostra penisola, come la Riviera Ligure, la Costiera Amalfitana, i laghi lombardi e Venezia.

Se hai un immobile vicino a queste località, puoi provare facilmente a vendere casa agli inglesi.

Siti per vendere casa agli inglesi

Quali sono i siti per vendere casa agli inglesi?

Certamente il web da questo punto di vista costituisce un’ottima opportunità, per far incontrare la domanda e l’offerta.

Ti forniamo alcuni riferimenti, di cui puoi tenere conto per riuscire a vendere casa agli inglesi, facendo affidamento sulle potenzialità degli annunci su internet.

Per esempio puoi prendere come siti di riferimento homeglobally.com e Rightmove.co.uk

Quest’ultimo è un motore di ricerca esplicitamente dedicato agli annunci immobiliari per quanto riguarda l’Inghilterra.

Come vendere casa agli inglesi: la procedura

Come vendere casa agli inglesi?

Vediamo adesso quali sono le procedure da mettere in atto, secondo quelle che si possono considerare anche le abitudini tipicamente britanniche.

Innanzitutto ricordati che quando un potenziale acquirente inglese prende contatto con te perché è interessato alla casa che tu vuoi vendere, verrà sicuramente a farti visita o manderà un suo incaricato per visionare l’immobile.

Per gli inglesi è molto importante la verifica, perché sono molto attenti a questo aspetto, visto che le loro norme giuridiche prevedono che, in caso di difetti della casa, la responsabilità cade sull’acquirente e non sul venditore.

Se viene un incaricato dell’acquirente inglese, questo potrà condurre la trattativa anche a nome del potenziale acquirente.

Di solito però deve essere in possesso di una procura che viene rilasciata da un ente britannico e che è redatta secondo quanto prevedono le norme inglesi.

Ricordati a questo proposito che, perché questa procura possa essere utilizzata in Italia, deve contenere un’apposita autorizzazione da parte dell’autorità del Regno Unito che si caratterizza come un’annotazione ufficiale.

Se l’acquirente è una società

A volte può accadere che l’acquirente non sia costituito da un privato, ma da una società, quindi devi trattare con il suo amministratore.

In questo caso devi richiedere una certificazione redatta da un notaio inglese, in cui venga dichiarato esplicitamente che il soggetto può concludere l’acquisto per conto della società.

A volte viene presentato il certificate of good standing, ma questo non è sufficiente, perché contiene soltanto le informazioni che riguardano la società.

Come vendere casa agli inglesi: differenze giuridiche

Se vendi una casa situata all’interno di un condominio, devi spiegare chiaramente all’acquirente qual è il suo significato, perché nel sistema giuridico inglese non esiste questa forma di proprietà.

Ci sono poi delle differenze fra i due Paesi che bisogna conoscere sulla procedura.

Per esempio in Gran Bretagna il documento che attesta la proposta di acquisto non è vincolante e il prezzo, pur essendo specificato nel documento, può essere negoziato anche in seguito.

È bene informare il potenziale acquirente inglese che, per procedere al rogito notarile, devono essere espressi anche i codici fiscali di entrambe le parti.

Devi sapere che nel Regno Unito di solito non viene considerato il codice fiscale, quindi ci si deve rivolgere ai Consolati o all’Agenzia delle Entrate italiana.

Se il codice fiscale si riferisce ad una donna sposata, si deve specificare che si deve fare riferimento al suo cognome da nubile, cosa che non è tanto scontata in Inghilterra.

Inoltre si deve informare il potenziale acquirente inglese della figura importante rappresentata dal notaio.

Di solito il suo ruolo non compare nelle compravendite immobiliari in Gran Bretagna, che in genere vengono trattate dagli avvocati.

Consigli per vendere un immobile agli inglesi

Quando decidi di vendere casa agli inglesi, è molto importante mostrare una certa competenza e una certa preparazione per trattare la vendita dell’immobile.

Devi dare all’acquirente tutte le informazioni precise riguardo alle differenze giuridiche che esistono tra i due Paesi.

Se per esempio gli acquirenti sono due coniugi inglesi, l’acquisto in Italia avviene in regime di comunione dei beni, una procedura che non esiste in Gran Bretagna.

Quindi, se i coniugi vogliono considerare l’immobile in regime di separazione dei beni, devono fare apposita richiesta al notaio.

È opportuno ricordare anche che secondo la normativa inglese, in caso di testamento, i beni che si trovano in altri Paesi vengono sottoposti alla legislazione del luogo.

Cose da sapere

Vendere casa agli inglesi: ecco che cosa c’è da sapere in particolare.

Per evitare equivoci, è bene spiegare agli acquirenti inglesi i vari passi da seguire, previsti dalla nostra normativa, per concludere nel migliore dei modi la compravendita.

A volte ci può essere il problema della comunicazione dovuto alle differenze linguistiche.

Non sempre gli inglesi sanno parlare italiano, quindi non puoi contare per forza su questo elemento.

La trattativa deve essere portata spesso in avanti parlando inglese, per cui, se non conosci bene la lingua straniera, dovresti ricorrere all’aiuto di un esperto.

La guida per vendere casa agli stranieri

Se vuoi saperne di più sulla procedura per vendere casa agli stranieri, puoi leggere la guida che abbiamo preparato su questo argomento.

Noi di Likecasa in questa guida abbiamo spiegato passo dopo passo come vendere casa agli stranieri, facendo emergere le eventuali differenze che esistono tra il sistema legislativo di un Paese e quello di un altro.

Non perderla: Vendere Casa agli Stranieri: Come si Fa e Migliori Siti Gratuiti per Vendere Casa agli Stranieri!

1 commento

  1. Salve! Mi chiamo Francesco Colarieti ed anch’io lavoro con gli stranieri. Secondo le mie statistiche gli inglesi rappresentano la seconda nazionalità più interessata a comprare casa in Italia, subito dopo gli americani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here