Superficie Catastale: Come si Calcola, Definizione e Differenze con La Superficie Calpestabile!

calcolo-superficie-catastale

Sulla superficie catastale si annidano molti dubbi e perplessità.

Per questo motivo noi di Likecasa abbiamo pensato tramite questa guida di fare un po’ di chiarezza.

Nello specifico ti indicheremo la definizione di superficie catastale, a cosa serve e come si calcola.

Superficie catastale definizione

Partiamo dalla definizione.

La superficie catastale è la somma dei vari tipi di superficie delle unità immobiliare

Dove bisogna includere i muri e lo e tutti gli accessori diretti e indiretti dell’immobile in questione.

Possiamo procedere con la nostra guida approfondendo ulteriormente l’argomento.

Continua a leggere!

Superficie catastale e calpestabile differenza

Passiamo ora a spiegare quali sono le differenze tra superficie calpestabile e catastale.

Per superficie calpestabile si intendono i metri quadri dell’immobile che realmente si calpestano al netto delle pareti sia che si tratti di muri perimetrali sia che si tratti di muri divisori.

La superficie catastale indica la consistenza dell’immobile ai fini fiscali il cui calcolo si diversifica in base alla destinazione d’uso dell’immobile, alla categoria catastale e al tipo di vano presente nell’abitazione in questione.

Calcolo superficie catastale escluse aree scoperte

Il calcolo della superficie catastale è dato dalla somma:

  1. di tutti i vani principali e accessori a servizio diretto della casa come salotto, studio, camera. Bagno. Ingressi, corridoi, ripostigli.

Sostanzialmente si calcolano tutti gli ambienti della casa al 100%

2. di tutti i vani accessori a servizio indiretto come cantine e soffitte nella misura del 50% se comunicanti con  vani principali della casa, o nella misura del 25% nel caso in cui non siamo comunicanti.

Calcolo superficie catastale incluse aree scoperte

Se l’abitazione ha aree esterne per il calcolo alle aree coperte d cui ti abbiamo appena parlato dovrai aggiungere le aree scoperte.

In questo caso il calcolo della suddetta superficie è dato dalla somma :

  1. di tutte le parti esterne, ossia balconi e terrazzi di pertinenza ad esclusivo uso dell’abitazione nella misura del 30% fino a mq 25 e comunicanti con l’abitazione e nella quota del 15% fino a 25mq non comunicanti

2. delle aree scoperte che costituiscono pertinenza esclusiva nella misura del 10%

Come calcolare muri, scale e locali

Entriamo adesso nel dettaglio per togliere ogni dubbio.

Muri

Partiamo indicandoti come calcolare i muri:

  • Muri interni sono da conteggiare al 100%
  • Muri perimetrali esterni sono conteggiati fino a uno spessore massimo di 50 cm
  • Muri che sono in comune fino ad uno spessore massimo di 25 cm vengono conteggiati al 50%

Scale

Vengono calcolate in pianta e non incidono i piani

Locali

Sotto 1.50 cm non vengono calcolati.

Esempio di calcolo 

Per rendere meglio l’idea e risolvere tutti i dubbi facciamo un esempio che ti aiuterà a comprendere meglio.

Supponiamo di avere un appartamento di 100 mq con una cantina che misura circa 5 mq (non comunicante con i vani principali) e ha un balcone di 8 mq.

Calcolo: 100,00 + 1,25 + 2,40

Il risultato indicherà la superficie catastale.

La guida sulla superficie commerciale

Come avrai capito avere le idee chiare e raccogliere tutte le informazioni utili è fondamentale quando si parla di superficie nel caso degli immobili.

In questa guida ti abbiamo fornito informazioni preziose e utili sulla superficie catastale.

In ogni caso ti consigliamo una lettura che potrà aiutarti ad approfondire ulteriormente: Superficie Commerciale di un Immobile: Come si Calcola e Differenze con la Superficie Calpestabile!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here