Scaletta a Chiocciola: Caratteristiche, Dimensioni Possibili, Materiali e Prezzi delle Scale a Chiocciola!

scaletta a chiocciola in legno

La scaletta a chiocciola colpisce per la sua forma particolare.

Ma non si tratta soltanto di un carattere estetico, perché una scala a chiocciola si fa notare anche per essere particolarmente funzionale e per essere utile nell’ottimizzazione degli spazi.

Le scale a chiocciola non si usano soltanto negli spazi interni delle abitazioni, ma ci sono anche dei modelli progettati specificamente per l’esterno.

Rappresentano una soluzione ottimale, quando si vogliono collegare verticalmente due piani, anche se il collegamento appare particolarmente complicato e non si potrebbe attuare con una scala di tipo tradizionale.

La scaletta a chiocciola ha origini molto antiche e veniva già usata in epoca medievale come strumento di difesa.

Oggi è utilizzata come soluzione salvaspazio o come elemento decorativo, perché rende particolarmente elegante l’ambiente in cui è inserita.

La struttura

Esistono tanti tipi di scaletta a chiocciola e i vari modelli differiscono per la forma, ma anche per i materiali che vengono utilizzati per la realizzazione.

Per esempio possiamo scegliere tra una scala elicoidale o una scala a chiocciola quadrata.

Oppure ci sono le scale a chiocciola in ferro che riescono a conferire un certo stile all’ambiente in cui sono inserite.

In genere la struttura è tipica, perché una scaletta a chiocciola è costruita attorno ad un palo verticale che ha la funzione di sostegno centrale e fa da asse per i gradini.

Il disegno della scaletta a chiocciola si sviluppa tenendo conto dell’altezza dei due piani che devono essere collegati.

Inoltre tiene conto anche dell’alzata dei gradini e degli angoli della scala.

Sono proprio queste caratteristiche che determinano la quantità di gradini da inserire.

Ma la sua struttura può essere anche tipicamente appoggiata o incastrata alla parete attraverso vari metodi, come per esempio dei tasselli speciali o le saldature.

Fra i vari materiali troviamo il legno, il ferro, come abbiamo detto prima, ma anche l’acciaio, l’alluminio, la pietra, il vetro e il cemento, anche in funzione della resa estetica che si vuole dare.

Le dimensioni

Ma qual è per la scala a chiocciola la dimensione minima da osservare?

In genere la grandezza del diametro va da un’ampiezza minima di 100 centimetri, potendo arrivare anche al massimo a 300 centimetri, in base allo spazio disponibile.

La larghezza del gradino deve essere minimo di 20 centimetri e l’altezza dei gradini non deve superare i 19 centimetri, perché altrimenti in caso di dimensioni maggiori risulterebbe piuttosto scomodo utilizzare la scaletta a chiocciola.

Le scale per esterni

Quando pensiamo alla scaletta a chiocciola spesso il nostro pensiero va subito alle scale interne.

Ma, come abbiamo già accennato precedentemente, ci sono delle scale che vengono utilizzate anche all’esterno.

Per esempio una struttura tipica di questo genere è quella che troviamo nelle case di campagna.

Qui le scale a chiocciola vengono a volte utilizzate per collegare il giardino con una terrazza.

Ma naturalmente devi ricordarti che una scala a chiocciola esterna deve avere alcune caratteristiche fondamentali.

È molto importante  inoltre che una scala a chiocciola per gli esterni abbia un alto grado di resistenza agli agenti atmosferici e che garantisca una certa stabilità nell’uso.

Soprattutto da questo punto di vista il progettista deve prestare attenzione alla finitura della superficie dei gradini.

In questo modo la scala può essere resa antisdrucciolo in tutte le condizioni climatiche ed è importante che sia dotata di un corrimano molto saldo.

Come scegliere una scaletta

Se hai bisogno di installare una scaletta a chiocciola, per la sua scelta devi considerare alcuni aspetti molto importanti.

Ci sono infatti vari parametri a cui devi stare attento.

Considera sempre che la scala ottimale è quella che riesce a mettere in atto un equilibrio fondamentale tra estetica e funzionalità.

Per l’estetica puoi badare soprattutto al materiale di realizzazione, che può essere il legno, l’acciaio, il ferro, il vetro.

L’acciaio è un materiale molto utilizzato ultimamente, perché si adatta a qualsiasi ambiente e, se viene utilizzato in combinazione con il vetro e con il legno, può dare un risultato molto elegante.

Bada bene che la scala sia anche comoda da utilizzare.

L’altezza e la larghezza dei gradini devono risultare confortevoli, senza creare sforzi eccessivi.

Inoltre non devi trascurare il ruolo della sicurezza, scegliendo una scala che sia fissata per risultare stabile, dotata di un parapetto e con gradini che abbiano una finitura antiscivolo.

Si tratta anche di una scelta di decorazione, in modo che lo stile sia adatto a quello dell’ambiente in cui si deve installare la scala.

scala a chiocciola Leroy Merlin
Img tratta dal sito di Leroy Merlin

Le scale Leroy Merlin

Parlando di scale a chiocciola per interni, non possiamo fare a meno di citare alcuni modelli di scale Leroy Merlin.

Questa azienda ci propone vari modelli, anche comode e pratiche scale elicoidali da utilizzare per tutte le tue esigenze.

Per esempio possiamo citare la scala a chiocciola tonda Ring Fontanot realizzata in faggio scuro, che costa 1.411 euro.

Oppure possiamo tenere in mente la scala a chiocciola tonda Steel Zink Fontanot che è lunga 120 centimetri e costa 1.169 euro.

Molto interessante ed elegante anche la scala a chiocciola quadrata Cube Fontanot, con gradini in faggio, disponibile al prezzo di 1.261 euro.

Fra gli altri modelli possiamo ricordare ancora la scala a chiocciola tonda Magia50 Fontanot con gradini bianchi, che si può acquistare a circa 1.300 euro.

I prezzi

Consideriamo adesso per le scale a chiocciola i prezzi.

Questi possono essere molto variabili, tenendo conto soprattutto del modello scelto e dei materiali con cui sono realizzate.

Facciamo qualche esempio di scala a chiocciola con prezzi, per avere qualche riferimento in più.

Per esempio una scaletta a chiocciola in metallo può avere un prezzo compreso tra 850 e 1.200 euro.

Le scale in legno vanno da un minimo di 850 euro a 2.600 euro e quelle in vetro tra 1.300 euro a circa 2.600 euro.

Se scegli una scala a chiocciola con rivestimenti particolari, come resine e legni pregiati, puoi spendere da 1.400 euro a 2.800 euro.

Inoltre considera anche per l’installazione i costi di manodopera, che, per le scale leggere, ammontano a circa 200 euro, mentre per altri tipi di scala, come quelle in cemento, vanno da un minimo di 500 euro ad un massimo di 1.000 euro.

La guida sulle detrazioni per la ristrutturazione

In questo articolo ti abbiamo fornito tutte le informazioni che riguardano le scale a chiocciola.

Adesso hai tutte le informazioni necessarie che ti permetteranno di fare valutazioni corrette.

Cogliamo l’occasione per ricordarti che stai effettuando dei lavori in casa o vuoi ristrutturare potresti avere diritto ad alcune detrazioni che ti consigliamo di non perdere!

Noi di Likecasa abbiamo preparato una GUIDA SPECIFICA che ti consigliamo di leggere: