Parquet per Esterni Leroy Merlin e IKEA: Prezzi e Caratteristiche a Confronto!

parquet per esterni prezzi

Il parquet per esterni ad alcuni potrà risultare un po’ strano, perché pensando al parquet si tende solitamente ad attribuire questo tipo di pavimentazione soltanto agli ambienti domestici interni.

In realtà esiste anche il parquet per esterni, che si può utilizzare per esempio nel terrazzo o negli spazi aperti in generale.

Il parquet per esterni si può mettere per esempio nei porticati, nei gazebo, nei sentieri per il giardino o nel bordo piscina.

Naturalmente questo tipo di pavimentazione deve avere delle specifiche caratteristiche per adattarsi agli ambienti esterni, sia che si tratti di finto parquet per esterni sia che si ricorra ad altri materiali, come per esempio può essere il parquet in PVC per esterni.

Sei curioso di scoprire di più sul parquet per esterni e su come puoi utilizzarlo per arredare al meglio la tua casa?

Ecco la guida che fa per te!

Le caratteristiche

Il parquet per esterni, qualsiasi sia l’ambiente in cui viene impiegato, riesce a dare un aspetto molto elegante, specialmente quando si tratta di pavimenti in legno per esterno.

Se trattato e mantenuto con una certa attenzione, può durare anche negli anni, resistendo alle varie condizioni atmosferiche.

Da questo punto di vista è importante il tipo di legno che viene scelto, che deve essere in grado di resistere all’umidità, alla pioggia e alla luce solare.

Ecco perché per esempio per il parquet per esterni come materiale viene spesso scelto il bambù.

Parquet in bambù

Queste piante crescono molto velocemente e garantiscono la produzione di un materiale molto resistente.

Lo spessore delle singole doghe in generale per un parquet per esterni è superiore ai comuni listelli che vengono utilizzati per gli ambienti interni.

Però spesso la dimensione può variare a seconda dell’uso a cui il pavimento sarà esposto e in base all’ambiente in cui sarà inserito.

Le doghe potrebbero avere la faccia in vista liscia o rigata.

A volte hanno una superficie arrotondata, in modo che possano rendere più piacevole il camminarvi sopra.

Per quanto riguarda i sistemi di fissaggio, si può utilizzare l’incastro oppure si può stendere un supporto sul quale poi vengono agganciate le varie doghe.

Parquet in materiale plastico

Oltre al legno si può utilizzare per il parquet per esterni anche un materiale plastico particolare, che ha bisogno di poca manutenzione e che resiste agli agenti atmosferici ed è indeformabile.

Possiamo trovare in commercio anche dei pannelli in PVC, in metallo, che vengono fissati attraverso dei connettori laterali ad incastro.

Teak

Il teak si realizza grazie all’impiego di un legno tropicale. Ultimamente è molto in voga. Naturalmente l’effetto è bellissimo, necessita in ogni caso di alcune cure e attenzioni.

Pertanto è sicuramente un materiale da valutare.

Riguardo il prezzo, le caratteristiche, i PRO e i CONTRO, ti consigliamo di leggere la NOSTRA GUIDA: Parquet Teak: Prezzi, Tipologie di Legno Teak, Pro, Contro e Come si Posa!

I parquet di Leroy Merlin

parquet esterni
Img tratta dal sito di Leroy Merlin

Consideriamo per esempio i parquet per esterni di Leroy Merlin, nota azienda che si occupa proprio di rifiniture per la casa.

A disposizione abbiamo parecchi modelli, tra i quali scegliere.

Abbiamo sia pavimenti in legno che pavimenti per esterni in plastica.

Per esempio molto caratteristiche sono le piastrelle in acacia di colore marrone scuro di una misura di 30 x 30 centimetri e di uno spessore di 25 millimetri.

Oppure possiamo ricordare, ad esempio la piastrella Wpc dello spessore di 24 millimetri di colore grigio.

Leroy Merlin mette a disposizione anche dei listoni in pino naturale di 240 x 9,5 centimetri e dello spessore di 19 millimetri.

Oppure per esempio ci sono le piastrelle di appoggio in pino impregnato o il listone da esterno con profilo in pino zigrinato.

I parquet di IKEA

RUNNEN IKEA parquet per esterni
Runner: Img tratta dal sito di IKEA

Passiamo adesso a considerare i parquet per esterni Ikea, altra azienda molto conosciuta per quanto riguarda l’arredamento della casa.

Di Ikea possiamo ricordare ad esempio il modello Mallsten, che costituisce la parte superiore del pavimento esterno.

Ogni piastrella è grande 0,81 metri quadrati.

Molto bello è anche il modello Altappen, sempre pedane da esterno di 0,81 metri quadrati.

Ancora della stessa misura abbiamo il modello Runnen, che è disponibile in diversi colori, dal marrone al verde al grigio.

Quanto costano

Quali sono per il parquet per esterni i prezzi più comuni?

Il costo degli elementi per comporre il pavimento può essere davvero molto diverso, a seconda del modello, della marca e del materiale utilizzato.

Costi Parquet per esterni Leroy Merlin

Facciamo qualche esempio per essere più chiari anche da questo punto di vista.

Ad esempio la piastrella in acacia di Leroy Marlin costa 2,75 euro al pezzo.

La piastrella Wpc di colore grigio 5,99 euro al pezzo.

Ogni listone in pino naturale viene venduto al prezzo di 2,79 euro.

Costi pavimenti da esterno IKEA

I prezzi di Ikea invece sono i seguenti: si va dai 17,26 euro a confezione (al metro quadrato 21,31 euro) per il modello Mallsten ai 20,21 euro a confezione (24,95 euro al metro quadro) per il modello Runnen.

La messa in opera e la manutenzione

Per quanto riguarda la messa in opera del parquet per esterni bisogna fare attenzione ad alcuni aspetti fondamentali, come per esempio il drenaggio e la pendenza.

In particolare il sottofondo del pavimento deve essere progettato in modo da garantire il deflusso rapido delle acque.

È un aspetto importante soprattutto per quanto riguarda lo smaltimento dell’acqua caduta in seguito alla pioggia.

Le varie doghe, prima di essere messe in posa, devono essere trattate appositamente, specialmente se sono in legno.

Infatti i listoni devono essere lavati per evitare che fuoriescano sostanze che, dopo la messa in posa del pavimento, potrebbero far comparire delle macchie.

In alternativa si può trattare la superficie del parquet con delle sostanze o degli oli protettivi.

È molto importante da questo punto di vista non trattare le doghe soltanto nella parte in vista, ma anche sulle parti laterali e nei punti d’appoggio.

Quando si dispongono i diversi listelli, devi opportunamente predisporre anche dei distanziatori.

In questa maniera l’acqua che cade in seguito alla pioggia può essere drenata meglio e la pavimentazione sarà più aerata.

Se utilizzi un parquet in legno per esterni, considera che il legno tende ad assorbire l’acqua ed è molto sensibile agli sbalzi di temperatura.

Per questo devi scegliere un legno particolare stoccato a particolari condizioni ad un grado di umidità predefinito, in modo da ottenere delle caratteristiche di maggiore resistenza.

I listoni di solito vengono stoccati in un ambiente coperto e ben ventilato, in modo da essere sottoposti a meno cambiamenti di temperatura che potrebbero influire sul materiale, alterandone le caratteristiche.

Comunque gli oli protettivi sono molto importanti, perché hanno la funzione di limitare i danni che potrebbero essere provocati dall’alternarsi del sole e della pioggia.

Inoltre proteggono la superficie dall’attacco delle muffe e dagli insetti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here