Visure Catastali Online: Come Richiederle, Quanto Costano, Quali Sono I Dati che si Trovano nella Visura Catastale!

visure catastali online

Le visure catastali sono dei documenti rilasciati dall’Agenzia delle Entrate e sono molto utili perché, attraverso di essi, il contribuente proprietario di un immobile può conoscere qual è la rendita catastale della casa.

Questi documenti sono molto importanti, perché la rendita catastale è la base fondamentale tramite la quale vengono calcolate alcune tasse da pagare, come l’IMU e la TASI.

Inoltre le visure catastali sono anche essenziali perché la legge stabilisce la loro obbligatorietà nel momento in cui viene stipulato un contratto di compravendita di un immobile in presenza del notaio.

Se esse non si consultano e se non vengono allegate alle pratiche che riguardano la compravendita, l’atto stesso e tutta la procedura possono essere considerati invalidati.

Il notaio stesso ha una certa responsabilità in questo senso, perché deve comunque dimostrare che ha preso visione delle visure catastali.

Ma come fare a richiederle?

Quanto costano e ci sono dei casi in cui possono essere considerate gratuite?

Cominciamo a vedere tutto nel dettaglio!

Cosa sono e quando si fanno

La visura catastale è un documento rilasciato dall’Agenzia delle Entrate.

Abbiamo già specificato che con il rilascio da parte dell’Agenzia delle Entrate delle visure catastali si può prendere visione della rendita catastale di un immobile e quindi in base a questi dati si possono calcolare alcune tasse da pagare come l’IMU, la TASI e la TARI.

Inoltre le visure catastali sono indispensabili anche per ricavare alcune informazioni necessarie sulla categoria immobiliare e sulla classe.

Servono anche per vedere quali sono stati nel tempo i trasferimenti di proprietà di un immobile.

Abbiamo già detto che è indispensabile che il notaio ne prenda visione quando viene realizzato un atto di compravendita di una casa.

Inoltre il documento è molto importante anche per calcolare le eventuali imposte di successione, per richiedere delle nuove utenze, per avere dei dati che servono a fare delle certificazioni.

In alcune circostanze le visure catastali possono essere utili anche nell’ambito della dichiarazione dei redditi.

Ti ricordiamo che abbiamo creato una GUIDA DETTAGLIATA sulla CONSULTAZIONE DELLA RENDITA CATASTALE in cui ti spieghiamo quali sono i documenti consultabili e come si fa: Consultazione Rendite Catastali: Tutti i Passi Per una Corretta Consultazione!

Le tipologie di visure

Esistono diverse tipologie di visure: la prima è quella catastale per soggetto.

Fornisce i dati degli immobili intestati ad un determinato soggetto e può essere fatta in ambito comunale, provinciale e nazionale.

Riguarda soltanto fabbricati e terreni, o solo per fabbricati o solo per terreni.

Poi c’è anche la visura catastale per immobile, che viene richiesta in riferimento ad una singola unità immobiliare o in riferimento ad un terreno.

A sua volta questo tipo di visura si può distinguere in attuale, che riguarda lo stato attuale dell’immobile, e storica, all’interno della quale viene riportata tutta l’evoluzione della storia dell’unità immobiliare.

Recentemente è stata introdotta anche una terza tipologia di visura catastale.

Si tratta della visura catastale storica per soggetto, che permette di accedere ai riferimenti catastali di tutti gli immobili che sono stati o sono attualmente intestati ad un singolo soggetto.

Questo tipo di visura stabilisce le date del periodo di intestazione, ma non permette di vedere altri dati, come quelli censuari, la consistenza e la rendita catastale.

Come richiedere le visure

Per ottenere le visure catastali puoi agire attraverso varie modalità.

Innanzitutto puoi recarti presso le Poste Italiane, in quegli uffici che espongono il logo di Sportello Amico.

Qui puoi compilare il modulo per richiedere le visure catastali.

Puoi rivolgerti agli uffici provinciali dell’Agenzia delle Entrate oppure puoi scegliere la modalità telematica con le visure catastali online.

Puoi richiedere le visure catastali on line attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate, scegliendo la voce “consultazione personale”.

Vediamo quali sono le azioni da compiere!

Registrati sul portale

Per fare questo ti devi registrare sul portale Fisco Online ed inserire le tue credenziali, che consistono nel codice fiscale, negli identificativi catastali e nella provincia in cui è collocato l’immobile di riferimento.

Tramite questo servizio è possibile ricercare su tutto il territorio nazionale ed è un servizio molto importante perché consente di accedere alle visure del soggetto che gode di diritti reali su degli immobili in particolare.

Puoi fare anche una ricerca per persone fisiche e per persone giuridiche indicando il codice fiscale.

In particolare devi definire l’ambito della consultazione specificando il tipo di catasto a cui fai riferimento, come fabbricati o terreni, e il territorio di interesse.

Da questo punto di vista puoi fare riferimento ad un singolo Comune o ad un’intera provincia.

Se la ricerca ha esito positivo, viene restituita tutta la lista degli omonimi che il sistema ha trovato.

Seleziona il soggetto

Poi si seleziona il soggetto, per accedere alla visura che nello specifico interessa.

Se il sistema non trova alcun soggetto nella banca dati, restituisce comunque un messaggio attraverso il quale si informa dell’esito negativo riscontrato.

Se imposti la ricerca anche attraverso gli identificativi catastali, puoi trovare le visure attuali o storiche di un immobile e anche le visure della mappa, di una particolare particella censita al catasto.

In questo modo puoi sapere quali sono anche i relativi numeri di particella.

Ricordati che non è possibile fare più di 20 richieste contemporaneamente e che in una singola giornata il rapporto tra le ricerche effettuate e le visure richieste in maniera effettiva non deve essere superiore a 5.

In caso si supera questa soglia, l’accesso viene bloccato fino a mezzanotte.

Acquista la visura

Puoi procedere attraverso la modalità telematica anche all’acquisto della visura catastale.

In questo caso sono addebitate delle commissioni di Poste Italiane, però il servizio è molto utile perché puoi procedere anche al download delle visure.

Quanto costano le visure catastali

Bisogna sapere che il rilascio delle visure catastali non è gratuito in via generale.

Infatti il soggetto, per ottenere il rilascio, deve pagare dei tributi.

Quando la visura è gratuita

Ci sono però dei casi in cui si possono avere le visure catastali gratis.

In alcune circostanze le norme stabiliscono che si possa evitare il pagamento di questi speciali tributi.

Per esempio sono esenti i titolari del diritto di proprietà o di altri diritti di godimento.

Se richiedi la visura direttamente al catasto, devi pagare solamente i diritti catastali.

Si pagano su ogni serie di 10 immobili.

Tuttavia non sono previsti addebiti per la fornitura del documento.

Visura catastale costi

Per le visure catastali online erogate attraverso il servizio telematico, accedendo al servizio Visura Catastale Telematica, l’importo viene calcolato sulla tariffa in vigore.

Però tale spesa è soggetta ad una diminuzione del 10%.

Possiamo fare un esempio per rendere meglio l’idea.

La visura per un soggetto ha per esempio l’importo di 1,35 euro per ogni 10 unità immobiliari.

Lo stesso prezzo è previsto per la visura attuale o storica e per la visura della mappa.

I dati presenti nelle visure

Ma quali sono i dati che vengono riportati in ogni visura catastale?

Questi documenti riportano i seguenti punti:

  • indirizzo – in riferimento all’ubicazione dell’immobile, comprendente anche il numero civico, la scala, il piano e l’interno;
  • zona censuaria – l’indicazione della porzione omogenea di territorio comunale all’interno della quale la redditività degli immobili è considerata in modo uniforme;
  • categoria catastale – la tipologia delle unità immobiliari; (QUI ti forniamo l’elenco completo e le caratteristiche di tutte le categorie catastali: ti basteranno 2 minuti);
  • classe – è un parametro che identifica il grado di produttività delle unità immobiliari;
  • consistenza – dimensione dell’unità immobiliare espressa in metri quadri;
  • rendita – per gli immobili di categoria A, B e C viene calcolata moltiplicando la consistenza per la tariffa unitaria che è stabilita dal Comune. Per le categorie D ed E il calcolo viene fatto con una stima diretta;
  • foglio – porzione di territorio comunale identificata dal catasto tramite le mappe cartografiche;
  • particella – porzione di territorio all’interno del foglio che viene contrassegnata da un numero.

Come leggere una visura catastale storica per nominativo

Se devi leggere una visura catastale storica per nominativo, la puoi dividere in due parti.

Nella prima ci sono varie sezioni.

In ogni sezione è indicata la situazione dell’immobile in riferimento ad un certo arco di tempo.

Vengono in particolare specificati gli atti da cui deriva la situazione dell’immobile all’interno del periodo esaminato.

Nella seconda parte della visura puoi riscontrare delle sezioni temporali, all’interno delle quali vengono riportati gli eventuali vari passaggi di intestazione.

Infine, nella parte sottostante della seconda sezione puoi leggere i dati catastali dell’immobile e quelli che si riferiscono a livello generale all’attuale intestatario.

Le differenze tra la visura di un terreno e la visura di un fabbricato

Nelle visure del catasto che si riferiscono a terreni, a differenza di ciò che è riportato nel catasto dei fabbricati, si fa riferimento per quanto riguarda il classamento della superficie non ai metri quadrati, ma agli ettari, alle are e alle centiare.

Il valore che il catasto attribuisce alla proprietà costituita da un terreno si esprime attraverso il cosiddetto reddito dominicale.

Abbiamo anche un reddito agrario che individua il reddito riferito all’imprenditore agricolo.

Inoltre nella visura riferita ad un terreno non sono riportati i subalterni, perché i terreni vengono indicati soltanto attraverso il foglio e la particella.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here