Mercato Immobiliare: la disponibilità di spesa cresce. Ecco i dati

0
39

Il mercato immobiliare italiano è un netta ripresa e questo si evince anche dalla maggiore disponibilità di spesa da parte degli italiani.

Qualche anno fa, durante la crisi, il settore immobiliare è rimasto praticamente fermo, fin quando, inevitabilmente, i prezzi non hanno cominciato ad abbassarsi.

Questo fenomeno ha avuto un duplice effetto, se da un lato ha spingo molte persone ad investire, dall’altro ha ridotto il valore degli immobili stessi.

Ora però il trend sembra essere cambiato con i prezzi in rialzo, seppur ancora abbastanza distanti dai valori pre crisi, e gli italiani con una maggiore disponibilità ad investire nel mercato immobiliare.

Mercato immobiliare italiano: aumenta la disponibilità di spesa

Stando ad uno studio effettuato dall’ufficio studi del gruppo Tecnocasa nelle grandi città la maggiore concentrazione della richiesta è compresa nella fascia di spesa più bassa, fino a 119 mila euro per il 27,3%.

A seguire, con il 24,5%, si concentra nella fascia di spesa compresa tra 120 e 169 mila euro e il 21,5% in quella tra 170 e 249 mila euro.

Questa è la tendenza registrata in gran parte delle città italiane. Leggermente diversa la situazione a Roma dove la maggioranza delle richieste riguarda immobili dal valore compreso tra 250 e 349 mila euro circa il 24,2%.

Per quanto riguarda Firenze Milano, invece, è stata registrata una maggiore concentrazione nella fascia compresa tra 170 e 249 mila euro.

Analizzando la situazione della disponibilità di spesa a Bologna, incide maggiormente la fascia di spesa compresa tra 120 e 169 mila euro con il 32,3%.

Nelle altre grandi città, GenovaNapoli, Palermo, Torino e Verona, la maggior concentrazione è nella fascia di spesa inferiore a 120 mila.

LEGGI ANCHE



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here