Cucina a Scomparsa Ikea, Mondo Convenienza, e Soluzioni Possibili per Nascondere la Cucina!

cucina a scomparsa e cucine monoblocco

La cucina a scomparsa rappresenta una soluzione che corrisponde ad un determinato gusto estetico e che allo stesso tempo vuole essere molto funzionale, per gestire in maniera pratica lo spazio a disposizione.

La scelta di nascondere la cucina può essere un’esigenza particolarmente sentita, quando questo ambiente viene inserito nei monolocali o negli open space.

Quando, anche a causa dello spazio ristretto, ti ritrovi a dover presentare subito nell’appartamento una cucina direttamente all’ingresso, potresti scegliere una cucina nascosta, proprio nel modello della cucina a scomparsa, anche per rendere un impatto visivo migliore.

Di solito questa necessità si ha nel caso in cui ti ritrovi ad arredare un unico spazio che ha più funzioni.

Di conseguenza in questa situazione una cucina nascosta in un armadio, per esempio, può essere la soluzione giusta.

Ma quali sono le caratteristiche principali della cucina a scomparsa?

Inoltre su quali modelli puoi fare affidamento?

Abbiamo preparato una guida che cerca di rispondere a tutte queste domande.

Se sei pronto per iniziare, andiamo subito a vedere!

Le caratteristiche della cucina a scomparsa

La cucina a scomparsa costituisce una scelta compatta.

È rappresentata da un insieme di elementi particolarmente studiati in maniera apposita, in modo da rendere, quando è aperta, il tutto e per tutto della funzionalità.

Quando invece la cucina a scomparsa è chiusa, si può trasformare in altro, come una parete, una credenza oppure si configura come uno spazio pulito, completamente lineare e bello da vedersi.

La cucina a scomparsa ha un sistema di apertura flessibile, in modo da poterne gestire la chiusura quando si vuole.

Il design delle sue ante è specifico, per regalare una certa ampiezza e un certo ordine e per vivere in maniera precisa lo spazio domestico.

Questo tipo di cucina può essere composto anche da piani scorrevoli, che attraverso semplici movimenti consentono una chiusura pratica e veloce e creano un living capace di creare un certo comfort.

I progetti sono realizzati a volte avvalendosi degli elementi caratteristici della domotica.

Infatti spesso le cucine di questo genere hanno dei meccanismi basati su sensori di sicurezza, per controllare che la chiusura dei piani avvenga senza che ci sia la presenza di oggetti che possano ostacolare la chiusura stessa.

Ma se vuoi saperne di più, anche sulle grandi catene di distribuzione che possono adottare sistemi di questo tipo, ti descriviamo alcuni modelli che potrebbero fare al caso tuo, per arredare la tua casa.

Le cucine a scomparsa Ikea

Ikea propone una soluzione di cucina nascosta in monoblocco di cui ti parliamo.

Non si tratta di una cucina a scomparsa a tutti gli effetti, ma merita di essere valutata come soluzione possibile soprattutto per il rapporto qualità prezzo.

Le cucine monoblocco di questo tipo sono state progettate dall’azienda svedese, in modo da offrire la possibilità di gestire in maniera personalizzata lo spazio a disposizione.

Ikea ha pensato a delle soluzioni moderne e innovative molto interessanti.

Infatti l’obiettivo è quello di corrispondere alle esigenze di ottimizzazione dello spazio, ma anche di risultare particolarmente pratiche nel loro utilizzo.

Per esempio una tipica cucina di questo genere, che possiamo definire anche una mini cucina a scomparsa Ikea, è il modello Metod/Häggeby. Di seguito l’immagine tratta dal sito ufficiale.

cucina monoblocco e cucina a scomparsa

Ecco quali sono le sue caratteristiche:

  • occupa una sola parete;
  • è disponibile in vari colori;
  • è disponibile anche ad un prezzo contenuto, per corrispondere a diversi tipi di budget.

I mobili base di Metod partono da un prezzo di 32 euro.

Chiaramente il costo cresce a seconda di tutti gli altri elementi aggiunti, considerando che tutta la composizione si avvale anche di specifiche ante, sulla base di un’esclusiva personalizzazione.

Ti ricordiamo la nostra recensione dettagliata su: Cucine IKEA: Opinioni e Prezzi del Catalogo 2019

Le cucine a scomparsa Mondo Convenienza

Per quanto riguarda la cucina a scomparsa Mondo Convenienza, anche in questo caso possiamo parlare più che altro di cucine monoblocco.

Nel catalogo dell’azienda vengono definite più precisamente come composizioni bloccate.

È possibile scegliere il monoblocco che più si adatta alle proprie esigenze, anche per quanto riguarda lo stile proposto.

Mondo Convenienza offre modelli di diversi colori, che vanno dal bianco al color legno, disponibile sia nelle tonalità più chiare che in quelle più scure.

Ecco per esempio un modello di cucina monoblocco di Mondo Convenienza: si tratta del modello Athena.

Di seguito la foto della cucina.

cucina nascosta mondo convenienza

Le sue caratteristiche sono le seguenti:

  • comprende tutto ciò che serve per cucinare;
  • comprende pensili, elettrodomestici, cappa e forno;
  • è disponibile in bianco o nella tonalità del legno chiaro.

Il costo della cucina Athena è di poco inferiore ai 1.000 euro.

Ti consigliamo di leggere la nostra recensione completa su: Cucine Mondo Convenienza: Opinioni e Prezzi, Guida all’Acquisto

Possibili soluzioni per creare una cucina nascosta

Naturalmente se hai bisogno che la tua cucina sia assolutamente nascosta e non vuoi spendere molto, sul web puoi trovare ottime soluzioni. Anche amazon propone cucine a scomparsa molto interessanti.

cucina a scomparsa e nascosta

Un’altra alternativa possibile consiste nel comprare una cucina monoblocco (come le cucine di Ikea e Mondo Convenienza che ti abbiamo indicato in precedenza) che potrai nascondere facendo applicare una porta scorrevole in legno o in vetro.

In questo modo avrai una cucina a scomparsa a tutti gli effetti, munita di tutti i confort e senza dover rinunciare al design e all’estetica.

L’immagine che ti proponiamo è un esempio di cucina lineare, essenziale e a scomparsa.

I vantaggi

i vantaggi di una cucina a scomparsa non sono pochi!

Spesso è l’ideale per piccoli appartamenti oppure per esempio per altri locali adibiti ad ufficio,.

È davvero indispensabile quando non vuoi che la cucina occupi troppo spazio, volendo utilizzare magari lo spazio a disposizione per altre funzioni.

Può essere anche una soluzione perfetta per chi vuole che rimanga invisibile, quando non viene utilizzata per cucinare.

C’è chi apprezza la cucina classica, quella completamente a vista, ma c’è anche chi preferisce la collocazione in un ambiente giorno, magari sul living con la possibilità di chiudere la cucina nel momento in cui non serve.

In effetti uno dei vantaggi fondamentali della cucina a scomparsa consiste proprio nell’opportunità di occupare pochissimo spazio e di adattarsi a degli spazi molto stretti.

Le sue ante hanno delle caratteristiche tali da essere molto compatte, quindi anche da aperte occupano pochissimo spazio.

Per esempio un vantaggio molto importante è la possibilità di nascondere le stoviglie da lavare dietro delle ante, all’interno di un vero e proprio armadio, per mantenere sempre un senso dell’ordine, quando hai poco tempo per dedicarti alla pulizia della cucina.

Inoltre, scegliendo delle ante dai colori chiari, quando la cucina a scomparsa è chiusa, puoi strutturare una parete in grado di riflettere la luce naturale, rendendo lo spazio più luminoso.

Ci sono poi comunque anche delle soluzioni intermedie, per quel tipo di cucina a scomparsa che si caratterizza per essere tale soltanto in modo parziale.

Queste cucine nascoste parzialmente possono rappresentare un valido compromesso fra chi desidera lasciare in bella vista soltanto una parte delle ante e allo stesso tempo nascondere altri elementi, come il piano cottura, il lavabo, la cappa e i piani che servono per riporre le stoviglie.

ABBIAMO SELEZIONATO PER TE:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here