Comprare Casa in Cooperativa Edilizia: Come Funziona? Vantaggi e Svantaggi!


comprare-casa-in-cooperativa-edilizia

Comprare casa in cooperativa è un’opportunità che puoi tenere in considerazione, quando hai intenzione di acquistare una casa.

Abbiamo preparato una specifica guida sull’argomento che ti spiega che cos’è una cooperativa edilizia.

In questo modo avrai più consapevolezza, se decidi di fare questa scelta.

Infatti, se decidi di comprare casa in cooperativa, dovresti fare bene a tenere in considerazione alcuni possibili rischi in cui potresti incorrere.

Comunque puoi anche tenere in considerazione le tutele che hai a disposizione per riuscire a proteggerti da eventuali svantaggi.

Ti elencheremo le problematiche che dovresti conoscere, prima di prendere questa decisione, e ti spiegheremo come funziona la procedura.

Vai subito a leggere tutte le informazioni che ti forniamo!

Cooperativa edilizia: che cos’è 

Stiamo parlando di comprare casa in cooperativa edilizia.

La cooperativa è un insieme di persone composta da soci, che, in base alla tipologia di cooperativa stessa, hanno la possibilità di utilizzare l’immobile.

Perché la procedura abbia inizio, è fondamentale che ci sia un progetto edilizio, che può consistere anche nell’acquisizione di uno spazio su cui costruire.

Il progetto edilizio deve essere presentato e deve essere approvato.

Poi l’appalto per i lavori viene dato ad una determinata impresa edile.

Come si diventa soci di una cooperativa edilizia

Per diventare socio di una cooperativa e quindi comprare casa in cooperativa, ci sono alcuni requisiti importanti da soddisfare.

Innanzitutto devi essere residente oppure lavorare nel Comune in cui sarà costruito l’immobile.

Non devi essere proprietario di un’altra abitazione (almeno che soddisfi le necessità della famiglia), inoltre devi avere un reddito che non superi una certa soglia, la quale periodicamente viene aggiornata.

Coloro che hanno questi requisiti possono stipulare un atto di prenotazione.

Poi gli interessati partecipano alle varie assemblee che vengono organizzate per discutere il procedere dei lavori.

Alla fine, quando i lavori terminano, viene stipulato un verbale di consegna e poi davanti al notaio si fa l’atto di assegnazione e il socio riceve l’immobile.

Comprare casa in cooperativa: come funziona

Vediamo adesso come funziona comprare casa in cooperativa.

Bisogna distinguere due tipi di cooperative a questo proposito.

Cooperativa a società individuale

La prima tipologia è rappresentata dalle cooperative a società individuale o divisa.

In questa situazione, una volta terminata la costruzione, ogni socio riceve l’immobile e poi la cooperativa viene sciolta.

Quindi si forma un condominio e ogni socio acquisisce il titolo di proprietà della propria casa.

Cooperativa a società indivisa

La seconda tipologia, invece, è costituita dalle cooperative a società indivisa.

Terminati i lavori, i soci ricevono soltanto la possibilità di poter utilizzare l’immobile.

Quindi possiamo dire che non hanno il titolo di proprietari, ma diventano soltanto assegnatari in godimento della casa.

In questo caso ogni socio deve contribuire versando una certa quota e successivamente possono essere chiesti anche degli altri importi per rispondere alle necessità che non vengono coperte dal mutuo.

Ad un certo punto, trascorso un certo periodo di tempo, la casa torna ad essere parte della cooperativa.

Il socio naturalmente può stipulare un rogito notarile, se è in regola con i pagamenti.

Poi dopo obbligatoriamente deve versare un canone di godimento, la cui cifra deve essere precisata nel regolamento sul quale si basa la cooperativa.

La prima tipologia di cooperativa edilizia di cui abbiamo parlato, comunque, è la più diffusa.

Quali sono i vantaggi di comprare casa in cooperativa

Comprare casa in cooperativa può essere davvero vantaggioso.

Ecco quali sono questi vantaggi di cui stiamo parlando.

Innanzitutto c’è un vantaggio di tipo economico.

Infatti comprare casa in cooperativa significa avere l’opportunità di accedere a mutui agevolati.

Si può risparmiare economicamente, perché di solito quando si acquista una casa con questa modalità i prezzi di vendita sono più bassi rispetto a quelli del mercato tradizionale.

Infatti i prezzi non possono oltrepassare una certa soglia che viene stabilita dal comitato per l’edilizia residenziale.

Poiché i soci stessi a volte, come imprese edilizie, si occupano della costruzione degli immobili, i prezzi sono anche più bassi perché si risparmiano passaggi intermedi.

Ci si può affidare a delle categorie, come per esempio le cooperative dei militari, le cooperative dei medici, perché con questi gruppi di lavoratori le banche istituiscono degli accordi specifici e quindi danno la possibilità di accedere ai mutui a delle condizioni migliori.

Considera anche che i canoni di locazione, nel caso di una cooperativa indivisa, non sono molto alti.

Quali sono i rischi e gli svantaggi

Qual è il rapporto fra comprare casa in cooperativa e rischi?

Infatti, nonostante i vantaggi, dobbiamo considerare anche degli aspetti negativi.

Il fatto stesso che l’acquirente è anche socio dell’impresa che si occupa di costruire può essere un lato negativo, perché i rischi sono sempre quelli legati ad una casa in costruzione.

Nel mercato tradizionale i vari alloggi hanno un prezzo che varia anche in base a dei fattori di cui si tiene conto, come il piano e l’esposizione.

Invece queste differenze non vengono considerate nella cooperativa.

Può succedere anche che chi sottoscrive prima l’accordo può aggiudicarsi l’appartamento migliore, pagandolo allo stesso prezzo degli altri soci, che, arrivando in un secondo momento, dovranno accontentarsi di alloggi più scarsi.

Un altro svantaggio è costituito dal fatto che non si può disporre subito della casa, ma per averla a disposizione si deve aspettare anche molto tempo.

Tutele da eventuali rischi quando si compra una casa da una cooperativa

Ma come fare a tutelarsi?

Innanzitutto, se decidi di comprare casa in cooperativa, ti dovresti sempre affidare a cooperative edilizie che si basano su una comprovata serietà.

Per esempio un criterio per scegliere la cooperativa edilizia di cui fidarsi consiste nel fatto che la cooperativa debba essere iscritta alle associazioni di categoria e a quello che viene definito come albo nazionale delle cooperative edilizie.

Per verificare anche la sua serietà, puoi informarti sugli altri lavori che già ha realizzato in passato.

Inoltre faresti bene sempre a consultarti con un notaio o con un legale per accertare la regolarità e la validità dei documenti che ricevi dalla società.

Come tutela maggiore ricordati che l’impresa è comunque obbligata a stipulare una polizza assicurativa di dieci anni contro gli eventuali vizi costruttivi.

La polizza tutela anche in caso di eventuale fallimento dell’impresa costruttrice.

I nostri consigli

Sicuramente comprare casa in cooperativa può essere veramente molto importante, perché, come ti abbiamo già detto, comporta dei vantaggi non indifferenti soprattutto dal punto di vista economico.

Quindi è un’opportunità da non sottovalutare assolutamente.

Tuttavia ci sentiamo di consigliarti di valutare tutti gli aspetti, prima di prendere tale decisione, per non ritrovarti ad affrontare altre problematiche quando la procedura è già in corso.

ABBIAMO SELEZIONATO PER TE: Comprare Casa su Carta: I PRO e i CONTRO Quando si Vuole Comprare Casa dal Costruttore!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here