Categoria Catastale B2: Requisiti, Tasse e Consigli Utili per la Categoria B2!

categoria_b2_catastale

È davvero molto importante riuscire a sapere se una tua proprietà immobiliare appartiene alla categoria catastale B2.

Infatti proprio in base alla classe di appartenenza vengono stabilite le tasse che devono essere pagate su un determinato immobile.

Da questo punto di vista, sapere in quale categoria catastale si rientra è davvero fondamentale per essere in regola con il Fisco.

È proprio questo discorso che vale anche per la categoria catastale B2, che comprende alcuni edifici molto particolari, come avremo modo di vedere nel corso di questa guida che abbiamo preparato per te.

Ti diciamo subito di fare molta attenzione, a partire dalla definizione che ti diamo riguardo alla categoria catastale B2, così puoi sapere in maniera dettagliata come muoverti per quanto riguarda le tasse da pagare.

Definizione

La categoria catastale B2 comprende le case di cura e gli ospedali, i poliambulatori, i fabbricati che sono di proprietà dell’INPS e tutti quegli immobili con particolari finalità a livello di cure da somministrare, come preventori, convalescenziari, sanatori e altre tipologie di questo genere.

In maniera particolare, per quanto riguarda le case di cura e gli ospedali, sono compresi nella definizione di categoria catastale B2 quegli immobili che sono stati costruiti o adattati per queste particolari finalità di cui stiamo parlando e che non sono suscettibili di una destinazione diversa, senza apportare radicali trasformazioni, se non hanno fini di lucro.

Cataegoria catastale B2: requisiti

Parlando di categoria catastale B2, non possiamo fare a meno di sottolineare quelli che si configurano come requisiti fondamentali della categoria catastale B, la quale, in generale, comprende tutti i gruppi che fanno parte del patrimonio immobiliare urbano.

Nello specifico in questo senso bisogna distinguere gli immobili a destinazione ordinaria e gli immobili a destinazione speciale, naturalmente suddivisi in varie tipologie, a seconda della specifica categoria catastale B, numerata secondo criteri differenti.

A cosa prestare attenzione

Se hai una casa di cura, devi fare attenzione al fatto che essa potrebbe rientrare in questa categoria catastale, alla quale appartengono, come ti abbiamo già detto, anche gli ospedali e gli immobili con finalità terapeutiche.

Facendo attenzione a questi dettagli, puoi essere sempre in regola con le tasse da pagare.

Tasse della categoria B2

In particolare per la categoria catastale B2 l’Imu è una di quelle tasse da considerare con molta attenzione.

Di solito per il calcolo dell’Imu si parte dalla rendita catastale, che viene rivalutata del 5%.

Poi il valore che si ottiene viene moltiplicato per un dato coefficiente o moltiplicatore, secondo i casi previsti dalle norme.

Per quanto riguarda la categoria catastale B2, il moltiplicatore è 140.

In questo modo puoi scoprire quanto devi pagare per ciò che è relativo all’importo dell’Imu riguardo ad un immobile che appartiene a questa classe catastale.

I nostri consigli

Considera sempre con attenzione a quale categoria catastale appartiene un tuo immobile, perché altrimenti potresti ritrovarti a pagare anche di più rispetto a quello che ti spetta in termini di tasse.

Se hai bisogno di un aiuto per capire la classe di appartenenza di un tuo immobile, puoi rivolgerti anche ad un tecnico specializzato, che ti aiuterà a reperire le informazioni giuste.

La guida sulla categoria catastale

In questa nostra guida ti abbiamo spiegato tutte le informazioni importanti che devi conoscere sulla categoria catastale B2.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle categorie catastali in generale, puoi leggere la guida che abbiamo preparato per te.

Potrai così trovare tutte le informazioni di cui sei alla ricerca.

Non perderla: Categoria Catastale: Elenco di Tutte le Categorie Catastali A B C D E F! Caratteristiche e Differenze! La Guida Completa!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here