Antifurto senza fili o wireless: caratteristiche, come funziona, consigli, quali sono i migliori prezzi

antifurto senza fili

Hai deciso di installare un antifurto per la tua casa e vuoi provvedere a concludere tutto prima che arrivi il tempo di partire per le vacanze.

Però hai da poco ristrutturato il tuo appartamento e non hai nessuna intenzione di ricominciare lavori o di deturpare gli ambienti appena rinnovati con fili che attraversano muri. Tranquillo!

Per mettere al sicuro la tua casa non ci sarà più bisogno di tutto questo, ma solo di scegliere l’antifurto wireless giusto.

Vediamo insieme di che cosa si tratta, come funziona e quali sono le spese che comporta.

Antifurto senza fili: quali sono le sue caratteristiche

L’antifurto senza fili è un sistema d’allarme le cui componenti – sensori e contatti magnetici – sono collegate tra loro mediante la comunicazione wireless.

Questo tipo di tecnologia assicura la stessa protezione di un antifurto tradizionale con dei vantaggi molto importanti in un contesto domestico: le eventuali telecamere di sorveglianza e i sensori del sistema possono essere collegati in maniera rapida senza l’intervento di un tecnico e, soprattutto, senza la necessità di intervenire con operazioni di ristrutturazione per l’inserimento dei fili o la creazione di antiestetiche canaline all’interno delle quali posizionare i cavi.

La connessione senza fili è ottimale soprattutto per i contatti magnetici che vanno necessariamente installati su porte e finestre, in particolare sui battenti, punti della casa molto scomodi da raggiungere con i fili e antiestetici.

A ulteriore tutela della tua sicurezza, contro il sabotaggio del tuo antifurto wireless ci sono dei sistemi anti jamming che comunicano su più frequenze, inoltre, le centraline e le eventuali telecamere di videosorveglianza che deciderai di installare, dispongono di sistemi come il micro interruttore tamper in grado di rilevare possibili manomissioni o tentativi di apertura.

Poco fa abbiamo accennato all’assenza di necessità di un tecnico esperto per l’installazione di un antifurto senza fili.

Inoltre prima di proseguire con l’argomento ti consigliamo di leggere il nostro articolo su:Allarmi case: le migliori marche!

Questo è certamente vero essendo disponibili in commercio comodi kit fai da te con i quali è facile cavarsela da soli, ma il nostro consiglio rimane comunque quello di rivolgerti a un professionista competente, il quale potrà assicurarti una corretta comunicazione del segnale wireless dell’antifurto casa.

Kit antifurto senza fili: Per quanto riguarda la disponibilità di antifurto wireless in kit antifurto senza fili la scelta di prodotti in commercio è vasta. Si tratta di set completi all’interno dei quali ci sono la centrale di allarme collegabile a internet, sensori, telecomandi e sirena wifi, tutti espandibili a piacimento con l’eventuale aggiunta di altri elementi e accessori.

Ad alimentare gli antifurti casa wireless sono, di solito, delle batterie a lunga durata che possono andare avanti anche fino a due anni, da tenere sotto controllo per verificarne il livello di carica e il conseguente regolare funzionamento.

Altri dispositivi che fanno parte del sistema allarme antifurto senza fili come i sensori o le videocamere possono essere addirittura alimentati con pannello fotovoltaico integrato ricaricabile con una batteria agli ioni di litio.

Gli allarmi wireless lavorano anche in dual band e la loro gestione avviene con il semplice uso di comode app installate su smartphone.

Antifurto per casa senza fili: quale scegliere

Ora che hai le idee più chiare sull’antifurto casa senza fili possiamo darti dei consigli utili a stabilire quale sia per te l’antifurto casa senza fili migliore.

Antifurto senza fili consigli: oltre ai notevoli vantaggi della tecnologia wifi in termini di facilità di installazione e assenza di opere murarie, è bene fare delle scelte mirate per avere il migliore prodotto in base a ogni esigenze personale.

Molto utili sono i sensori per tutte le zone dell’abitazione da tenere in sicurezza, di solito disponibili nei kit antifurto senza fili.

Un’altra scelta essenziale è quella del sistema dual band che protegge l’allarme wifi dagli hacker, oltre alla protezione anti-strappo che rileva in modo immediato manomissioni, inviando messaggi o notifiche collegate ai dispositivi.

FAltro dettaglio aggiuntivo che può migliorare l’antifurto senza fili casa è sicuramente l’installazione di telecamere di sorveglianza.

Ultimo appunto per permetterti di orientarti con sicurezza è quello sui marchi più affidabili per un antifurto senza fili.

Ti consigliamo i modelli Urmet 1051/901 e Urmet 1059/902 per la buona qualità e le possibilità di gestire più zone (un controllo fino a 20 stanze con Urmet 1059/902) e di aggiungere progressivamente più sensori, oltre alla vasta gamma di componenti in dotazione.

L’alta qualità è garantita anche dal modello Hager ATRRPL100T che permette un controllo radicale di più zone e dispone di rilevatore a movimento volumetrico, contatto e telecomando bidirezionale.

Con il modello Bentel BSY BW30-K puoi gestire addirittura fino a 30 zone diverse e avere a disposizione anche il contatto magnetico per porte e finestre e un rilevatore volumetrico.

Antifurto casa senza fili: prezzi

I prezzi per un antifurto senza fili da installare nel tuo appartamento non sono fissi, dipendono dal marchio a cui ci si vuole affidare, dalle esigenze, dal numero di sensori di cui si necessita, dalle zone che si vuole controllare e dalle funzioni specifiche.

In linea di massima, possiamo darti comunque un’idea delle spese che dovrai affrontare per munire il tuo appartamento di un sistema di sicurezza antifurto senza fili.

Se ci riferiamo a brand che garantiscono un livello di qualità alta e delle buone prestazioni – dovute a un alto grado di innovazione tecnologica – la cifra minima da cui partire per un sistema antifurto casa senza fili è 300 euro per spingersi fino ai 900-1000 euro.

Per modelli in grado di gestire e controllare più zone, muniti di una centrale radio, un contatto magnetico per porte e finestre, insieme a un rilevatore volumetrico, siamo intorno a una spesa di 300 euro.

Impianti già dotati di funzione gsm, tastiera, display, rilevatore a raggi infrarossi per interni, contatto magnetico e telecomando oscillano tra i 350 euro e i 400.

I sistemi dalle tecnologie più sofisticate, muniti di più funzioni che assicurano controllo e gestione di numerosissime aree, possono oscillare in un range di prezzo che dagli 800 euro supera i 1000 euro di spesa.

Non fermarti qui! Scegli l’articolo che ti interessa di più visitando la nostra pagina completamente dedicata alla ristrutturazione: CLICCA QUI!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here