Sisma Bonus: ecco come ottenere gli sgravi per la riduzione del rischio sismico

0
45

Organizzare la ristrutturazione di casa in molte circostanze può essere impegnativo e complicato, in particolare modo se a spingerci a fare i lavori è l’intento di ridurre il rischio sismico. In questa circostanza il sisma bonus può rappresentare un ausilio fondamentale.

Si tratta di interventi importantissimi soprattutto nelle zone della penisola dove il rischio sismico è concretamente alto.

Per incentivare i lavori di ristrutturazione casa lo stato ha messo a disposizione dei bonus, cosicchè sia più semplice mettere in sicurezza le proprie abitazioni riducendo il rischio sismico.

Sisma Bonus: ecco come ottenere gli sgravi per la riduzione del rischio sismico

Intraprendere i lavori di ristrutturazion di casa con l’obiettivo di renderla antisismica, come detto, può richiedere un importante investimento di tempo e denaro. Il tal senso sono previste una serie di importanti agevolazioni, il sisma bonus appunto.

Per le spese sostenute per l’adeguamento antisismico degli edifici ricadenti nelle zone 1 e 2, altissima e alta pericolosità sismica, è prevista una detrazione pari al 50% delle spese per un soglia massima di spesa di 96 mila euro.

Le famiglie e le imprese che intendono portare a termine lavori di ristrutturazione per ridurre il rischio sismico di immobili ricadenti nelle zone 1, 2 e 3, potranno usufruire di agevolazioni per le ristrutturazioni del 70% se c’è il passaggio ad una classe inferiore di rischio terremoto, del 80% se i lavori determinano la riduzione di 2 classi di rischio a partire dal 1 gennaio di quest’anno fino al 31 dicembre 2021.

bonus fiscali per le ristrutturazioni sono validi anche per i condomini. Per la precisione sono previste detrazioni del 75% se gli interventi portano al passaggio di una classe inferiore e del 85% se il passaggio è di due classi.

Occorre, inoltre, che l’immobile sia ubicato all’interno della zona 1, 2 o 3 e che i lavori di adeguamento, siano tali da determinare una riduzione del rischio sismico. l bonus fiscali per le ristrutturazioni sono validi sia per i condomini che per le abitazioni singole e le attività produttive e si possono detrarre in 5 anni.

Un importante incentivo per far diventare le nostre case più sicure investendo molto di meno rispetto al passato.

LEGGI ANCHE



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here