Impianto geotermico: che cos’è, come funziona, costi

0
286
impianto geotermico come funziona

L’impianto geotermico, che si basa sullo sfruttamento del calore della Terra per produrre energia elettrica, è davvero molto importante, perché, oltre a permettere di ridurre i costi in bolletta, utilizza una forma di energia pulita.

Quindi possiamo dire che, al di là del costo dell’impianto geotermico, esso può rappresentare un ottimo investimento, anche per contribuire, attraverso le buone pratiche della vita quotidiana, a ridurre l’inquinamento ambientale.

Se analizziamo come funziona un impianto geotermico, ci possiamo rendere conto subito che il costo di un impianto geotermico per un’abitazione può essere ammortizzato in poco tempo nel corso degli anni, ricavandone indiscutibili vantaggi anche a livello economico.

Andiamo nello specifico e spieghiamo di un impianto geotermico il funzionamento e quanto costa un impianto geotermico.

Geotermico impianto: come funziona

Se esaminiamo lo schema dell’impianto geotermico, ci possiamo rendere conto meglio del funzionamento dell’impianto geotermico.

Un impianto di riscaldamento geotermico è costituito da quattro elementi.

Il primo è l’apparecchio che permette l’ingresso dell’aria dall’esterno.

Poi ci sono le tubazioni interrate, il pozzetto di scarico e un sistema di aspirazione dell’aria trattata.

L’aria dall’esterno entra attraverso diversi condotti verticali che sono protetti nella loro sommità, per evitare che entrino anche altri elementi.

Nella parte inferiore di questi condotti è realizzato un filtro.

Le tubazioni che vengono interrate nel terreno possono essere disposte in maniera verticale oppure in senso contrario, per realizzare un impianto geotermico orizzontale.

Oggi l’impianto geotermico per la casa si sta diffondendo sempre di più, come possibilità alternativa alla tradizionale caldaia a metano e ai condizionatori elettrici, per assicurare il giusto comfort abitativo.

L’impianto geotermico domestico è molto utile sia per riscaldare la casa che per assicurare il raffrescamento degli ambienti interni.

Come funziona un impianto geotermico nello specifico?

Le tubazioni interrate sono solitamente costituite da materiali come il PVC e devono essere disposte con una certa pendenza.

Nella parte finale delle tubazioni viene costruito il pozzo di drenaggio. Quest’ultimo assorbe i residui liquidi che si accumulano, in modo da consentirne il corretto smaltimento.

L’aria riscaldata o raffrescata passa nell’aspiratore elettrico (che funziona con poco consumo di energia), per entrare in casa.

Se si associa all’impianto geotermico un impianto fotovoltaico, possiamo evitare anche il consumo totale dell’energia elettrica e disporre di una corrente elettrica alternativa.

In questo modo, anche se ci dovessero essere delle interruzioni di energia elettrica tradizionale, l’impianto geotermico potrà continuare a funzionare.

Impianto geotermico: quanto costa

Andiamo ad esaminare adesso il costo per un impianto geotermico per abitazione.

Per l’impianto geotermico i costi possono variare di molto, in base alla determinazione di alcuni fattori fondamentali.

Tutti gli elementi da tenere presenti, se vogliamo calcolare il costo di un impianto geotermico, sono costituiti dalle dimensioni dell’impianto, dalla tecnologia utilizzata, dalla profondità delle risorse, dalla loro temperatura e dalla loro permeabilità.

Inoltre hanno un ruolo importante anche la composizione chimica dell’acqua geotermica e l’attuazione delle politiche ambientali.

Non bisogna dimenticare, se abbiamo capito di un impianto geotermico come funziona, il prezzo richiesto per la trivellazione del terreno, che incide per un terzo nei complessivi costi di un impianto geotermico.

Anche da questo elemento capiamo che per un impianto geotermico i prezzi possono essere molto differenti.

Per la trivellazione vengono chiesti circa 50-60 euro per ogni metro di profondità.

Un impianto geotermico di solito viene installato tra i 50 e 150 metri nel sottosuolo, quindi il costo di un impianto geotermico per la casa potrebbe ammontare a circa 3.000-9.000 euro per quanto riguarda soltanto il prezzo della perforazione.

Quest’ultima operazione non è soltanto costosa, ma è complessa da realizzare anche in termini di autorizzazioni che bisogna richiedere in base alle leggi locali, che dispongono norme particolari anche per l’utilizzo delle acque sotterranee.

A tutto questo bisogna aggiungere nel geotermico per il costo impianto altre spese.

Comprendendo anche i costi di installazione, si possono spendere fino a 20.000-25.000 euro per un immobile che abbia in media 120-150 metri quadrati di estensione.

Il prezzo dell’impianto geotermico di conseguenza è abbastanza considerevole.

Per un impianto geotermico il costo di realizzazione deve essere aggiunto alle spese dell’elettricità, che è necessaria per far funzionare la pompa di calore.

È pur vero, però, che con l’entrata in vigore della legge di Stabilità 2017, è possibile ottenere degli incentivi statali e usufruire di una detrazione al 65% per tutte quelle forme di lavori che mirano al miglioramento energetico di un edificio.

Abbiamo già detto quanto costa un impianto geotermico in totale e non si tratta di una cifra affatto indifferente. Tuttavia il costo di un impianto geotermico domestico potrebbe garantire dei vantaggi indiscutibili, di fronte ai quali il quanto costa un impianto geotermico domestico potrebbe anche non avere importanza per la possibilità di risparmiare in futuro.

Per l’impianto geotermico domestico il prezzo è determinato anche nella fase di progettazione, che può implicare un dimensionamento dell’impianto geotermico, ed è influenzato dal costo della pompa di calore geotermica, detta anche impianto geotermico a bassa entalpia.

Impianto geotermico domestico: costo della manutenzione

Teniamo presente che il costo di un impianto geotermico chiavi in mano, sia che si tratti di costo per un impianto geotermico verticale che orizzontale, non è aggravato molto dalle spese per la manutenzione.

Un impianto di questo tipo infatti ha un periodo di durata molto più lungo rispetto agli impianti tradizionali.

La pompa di calore può durare fino a 15-20 anni e le sonde possono durare circa un secolo.

In generale è stato calcolato che per il riscaldamento geotermico il costo dell’impianto riesce a coprire da solo circa il 60% dei costi di gestione rispetto ad un sistema con caldaia a metano.

Non lasciamoci quindi spaventare se per un impianto geotermico il prezzo iniziale può essere elevato, perché sicuramente recupereremo, visto che disporremo di energia completamente gratuita che non grava sulla bolletta.

In ogni caso non dimentichiamoci mai che non conviene affatto adottare soluzioni di impianto geotermico fai da te, data la complessità della realizzazione di questa tipologia di sistema di riscaldamento o di raffrescamento, ma è opportuno sempre affidarsi a dei tecnici specializzati, che sapranno trovare le giuste soluzioni per garantire il comfort all’interno della nostra abitazione.

Visita la nostra pagina completamente dedicata agli IMPIANTI e scegli cosa ti interessa di più!

LEGGI ANCHE



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here