Mutui Italia: calo nel 2017. L’andamento degli ultimi 10 anni

337

Nello scorso anno c’è stato un calo delle erogazione dei mutui in Italia. Rispetto al 2016, infatti, sono stati concessi 47.657 milioni di euro con una variazione negativa del -4%, dopo la crescita registrata nel biennio tra il 2014 e il 2016.

Stando ai dati forniti dall’ufficio studi di Tecnocasa, che ha analizzato l’andamento del mercato dei mutui negli ultimi 10 anni basandosi sui dati di Banca d’Italia, nel IV trimestre 2017 le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione per 12.380 milioni di euro.

Come spiegato in precedenza, però, si tratta di un calo quasi fisiologico dopo diversi trimestri di crescita dell’erogazione dei mutui in Italia.

Erogazione mutui: ecco i dati dal 2007

 

Tra il 2013 e il 2016 la crescità del mercato del credito finalizzato all’acquisto dell’abitazione da parte delle famiglie è cresciuto esponenzialmente, passando dai 21 miliardi di euro ai quasi 50 miliardi di euro.

Ad oggi, che il valore generale dell’erogazione mutui in Italia si aggira intorno ai 47 miliardi e mezzo di euro, siamo ancora lontani dai valori pre crisi. Nel 2007, infatti, lo stesso valore era vicino ai 63 miliardi di euro.

Per quanto concerne l’ultimo trimestre dello scorso anno il calo maggiore è stato reggistrato a nord ovest e nel città del centro della penisola, lievemente meglio a nord est e al sud. Decisamente diverso il discorso per quanto concerne le isole, dove è stato segnalato un segno positivo.

Per quanto concerne le erogazioni a livello regionale nell’ultimo trimestre dello scorso anno i valori migliori sono stati registrati senza dubbio in Sardegna con una crescita del 32%. Ovviamente si tratta di un’eccezione, infatti la regione che ha fatto meglio dopo l’isola è la Basilicata con una variazione positiva del 2,6%

Nello stesso periodo di riferimento sono state ben 16 le province dove è stata registrata una crescita dell’erogazione dei mutui. Com’è comprensibile la provincia che ha fatto registrare una delle crescite più importanti è stata proprio Sassari.

I dati sopraelencati sono un sintomo chiaro della volontà delle famiglie italiane di ritornare ad investire nel mercato immobiliare dopo anni di stallo e causa della crisi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here