Tari Genova: sconti per chi dona alimenti. Ecco come fare

265

Un’iniziativa lodevole quella promossa dal comune di Genova che praticherà sconti sulla Tari ai cittadini che doneranno generi alimentari. Non si tratta della prima proposta di questo tipo, già a Milano chi si è dimostrato generoso ha ottenuto sconti sulla tassa sui rifiuti.

Per quanto concerne il comune ligure si potrà contare anche su un’app per smartphone, un’infoline e un contatto whatsapp sempre attivo. Si tratta del progetto Ricibo, la rete cittadina che coinvolge 150 tra enti e associazioni, e 1500 volontari, per recuperare e ridistribuire le eccedenze alimentari ai fini di solidarietà all’interno del territorio comunale.

Nella rete sono coinvolti soggetti pubblici e privati, tra cui circa 50 mense sociali, 5 empori solidali, 105 enti di distribuzione pacchi e oltre ai piccoli negozi e a insegne della grande distribuzione come Coop, forniscono il loro cibo in eccedenza anche i traghetti Tirrenia, la mensa di Ansaldo e il mercato ortofrutticolo di Genova.

Tari Genova: ecco come fare

I proprietari di ristoranti, supermercati, negozi, bar, laboratori del settore alimentare e privati potranno presentare un progetto di donazione, grazie al quale potranno vedere scendere la propria Tari scendere del 30%.

La riduzione sarà ovviamente proporzionale alla quantità di cibo donato, quindi un maggior di numero di alimenti si doner più si avvicinerà al 30% la propria riduzione sulla Tari.

Dal mese di giugno è inoltre attiva una InfoLine del progetto al numero 3289213252. Al momento in via sperimentale con i seguenti orari: lunedì, martedì e venerdì mattina dalle 9 alle 12. Sempre attivo il servizio tramite messaggistica whatsapp con risposta entro le 24 ore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here