Rifacimento di Balconi e Terrazzi: Cosa Prevede il Superbonus e il Bonus Facciate!

rifacimento-balconi-terrazzi-come-funziona

È possibile combinare il superbonus con i lavori di rifacimento di balconi e terrazzi?

È una domanda che molti si pongono, anche perché il superbonus al 110% ha ottenuto piuttosto successo.

Molti italiani hanno deciso di usufruire di questa forma di agevolazione fiscale, per mettere mano a lavori di ristrutturazione dei loro immobili.

L’obiettivo è quello di migliorare l’efficienza energetica del patrimonio edilizio del nostro Paese e allo stesso tempo di effettuare dei lavori che vadano nel senso della riduzione del rischio sismico.

Come combinare bonus facciate e superbonus al 110%

In realtà per quanto riguarda i lavori di rifacimento dei terrazzi, in particolare, si dovrebbe fare riferimento, più che al superbonus, a quello che è stato definito come bonus facciate.

Ci sono dei casi, però, spiegati anche dal MEF, in cui è possibile combinare il superbonus con il bonus facciate.

È il caso dei balconi. Infatti è stato stabilito per legge che, se i lavori di coibentazione che rientrano nel superbonus riguardano anche i balconi, è possibile beneficiare anche del superbonus, così come nel caso in cui per esempio si deve provvedere ad un ripristino della pavimentazione.

Se invece non sono presenti tutti questi requisiti, per i balconi trova applicazione il bonus facciate al 90%.

Il caso specifico è anche quello in cui si effettuano lavori di riduzione del rischio sismico e sulla facciata.

Anche in questo caso è possibile avere la combinazione dei due tipi di agevolazione fiscale.

La condizione da rispettare è però che i lavori sulla facciata siano autonomi e non si risolvano soltanto come lavori di completamento per quanto riguarda gli interventi di riduzione del rischio sismico.

Inoltre, sempre secondo le norme, è obbligatorio contabilizzare le spese in maniera distinta e rispettare gli adempimenti previsti per ciascun tipo di intervento.

Che cos’è il bonus facciate e come funziona

Al di fuori di questi casi specifici, per il rifacimento dei terrazzi o dei balconi, bisogna beneficiare del bonus facciate.

Si tratta di una detrazione fiscale al 90% relativa alle spese che sono state eseguite per la realizzazione di lavori esterni che hanno come scopo principale il recupero o il restauro della facciata esterna degli edifici.

Quindi il bonus facciate intende incentivare soprattutto quei lavori che possano migliorare la parte estetica degli immobili che si trovano nei centri storici o nelle zone residenziali.

Ma quali sono i lavori che sono ammessi in questo ambito di intervento?

Si tratta di pulitura, intonacatura e tinteggiatura delle facciate, della pulitura, della tinteggiatura e della manutenzione dei balconi, del rifacimento di ringhiere, quindi anche quelle del terrazzo o dei balconi, di lavori che intendono mantenere puliti gli impianti pluviali e gli interventi che interessano l’intonaco per più del 10% della superficie.

Secondo ciò che ha detto l’Agenzia delle Entrate in merito all’applicazione del bonus facciate, è possibile rispondere alla domanda di chi si chiede se può detrarre nel bonus facciate anche i lavori che si eseguono su balconi e terrazzi.

L’Agenzia delle Entrate a questo proposito ha spiegato che la detrazione fiscale al 90% può valere per i balconi, ma non per i terrazzi.

Inoltre essa può comprendere gli interventi di rifacimento dell’intonaco di tutta la superficie, oltre alla sistemazione dei ferri dell’armatura.

Per ciò che riguarda i balconi, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che rientrano nel bonus facciate soltanto alcuni tipi di spesa, come quelle per il rifacimento dei parapetti in muratura, delle pavimentazioni, dei sottobalconi e dei frontalini, e le spese per la verniciatura di ringhiere realizzate in metallo.

In questo senso viene chiarito che c’è una differenza sostanziale tra balcone e terrazza, perché il balcone viene inteso come un elemento aggiunto al corpo dell’edificio e sporgente.

La terrazza invece viene considerata come un elemento incluso nel corpo principale dell’edificio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here