Quanto Costa Alzare il Tetto e Aumentare lo Spazio in Casa? Costi, Possibilità e Verifiche!

quanto costa alzare il tetto di una casa

Quanto costa alzare il tetto?

Se ti stai chiedendo quanto costa alzare il tetto di una casa o alzare il tetto di una mansarda, puoi leggere questa guida in cui ti vogliamo dare tutte le informazioni dettagliate a proposito di questo argomento.

Se ti chiedi quanto costa alzare il tetto, devi comunque prima porti un’altra domanda essenziale, che è la seguente: “posso alzare il tetto di casa?”.

Infatti sulla questione ci sono delle specifiche normative che devi rispettare.

Non è detto, a seconda delle leggi comunali che riguardano un determinato luogo, che questa operazione sia sempre consentita.

È possibile che tu possa procedere soltanto alla ristrutturazione del tetto, ma alzare e rifare il tetto non è detto che vadano sempre di pari passo.

In ogni caso vediamo quali sono gli interventi che potresti apportare, se la normativa te lo consente, e quanto costa alzare il tetto.

Alzare il tetto di casa: due possibilità

Spesso capita di comprare una casa nella quale c’è la possibilità di aumentare il volume alzando il tetto.

Dopo aver verificato, nel caso di sottotetto non abitabile lo si può rendere abitabile variando l’altezza interna procedendo in due modi.

  • Abbassare il solaio interno
  • Alzare il tetto

Naturalmente si tratta di due operazioni completamente diverse tra di loro e che richiedono tempi e costi molto diversi.

Vediamo bene di cosa si tratta!

Abbassare il solaio

E’ dunque possibile abbassare il solaio del sottotetto facendo attenzione a non ridurre l’altezza dell’ultimo piano in maniera errata ossia al di sotto delle misure imposte dalle normative.

Naturalmente sarà opportuno effettuare delle verifiche specifiche come la capacità delle colonne portanti dell’abitazione e del solaio.

In questo caso bisogna assolutamente affidarsi a ingegneri edili come ti spiegheremo a breve nella nostra guida.

Il costo medio per la demolizione e ricostruzione di un solaio, la posa del materiale acustico, della soletta, del massetto, delle mattonelle è di circa sui 400 euro al mq.

Quali sono le azioni da fare per alzare il tetto

A volte è necessario alzare il tetto di casa.

Per esempio può accadere che sia un intervento importante per aumentare lo spazio utile abitativo all’interno della casa.

Per esempio nel tetto si può ricavare una mansarda o uno spazio sottotetto che è possibile pure abitare.

Naturalmente aumenta la cubatura dell’abitazione e, conseguentemente, può aumentare anche il valore dell’immobile.

È un intervento abbastanza costoso, che richiede anche un certo tempo e implica la messa a punto di un progetto specifico che deve essere fatto da un esperto, un ingegnere o un architetto.

Bisogna anche valutare la solidità dell’edificio.

Verifiche e controlli

Ma prima di andare a stabilire quanto costa alzare e rifare il tetto, ricordati che è importante fare dei controlli preliminari sulla capacità della struttura, sulle fondazioni e sulla portanza dei solai.

Il tecnico abilitato (Ingegnere edile), che deve fare tutti questi controlli, poi si occupa di realizzare il progetto, che, dopo la firma del committente, viene presentato al Comune.

L’obiettivo è quello di ottenere il relativo permesso di costruire.

Solo in questo modo può essere poi praticata la relativa operazione concreta.

I costi generali

Ma alzare il tetto quanto costa?

Quale può essere per alzare il tetto della mansarda il costo?

Innanzitutto partiamo dai prezzi generali, spiegandoti subito che non si tratta di un investimento indifferente.

Naturalmente l’investimento può essere ripagato negli anni successivi, sia perché si vive un più confortevole spazio abitativo all’interno della casa sia perché, se poi si vuole vendere l’immobile, se ne può ricavare un prezzo più alto.

Se vuoi sapere quanto costa alzare il tetto, devi sempre considerare il rapporto fra il costo e i benefici, per renderti conto se vale la pena effettuare l’intervento.

In ogni caso tieni sempre presente il budget che hai a disposizione.

In generale i prezzi possono variare tra i 700 e gli 800 euro al metro quadro (prezzo comprensivo di tutti i costi legati anche agli interventi tecnici e alla manodopera), però ci sono forti differenze da regione a regione e da comune a comune.

Tieni presente che anche il tecnico scelto può incidere sul costo finale dell’intervento da realizzare.

I costi nei dettagli

In generale abbiamo visto quali sono i costi, ma bisogna andare nei dettagli, anche a seconda della tipologia di ciò che ti serve.

I costi per esempio possono variare anche in base al materiale da utilizzare per alzare il tetto.

Ci riferiamo quindi al materiale con cui sono realizzate le tegole.

Per esempio ci sono le tegole in plastica, che costituiscono la soluzione più economica, visto che il loro prezzo si aggira intorno ai 15 euro al metro quadro.

Le tegole in plastica rappresentano anche la soluzione più versatile, perché sono disponibili in molte forme e colori.

Se vuoi optare per le tegole in PVC, che sono molto resistenti e creano un ottimo effetto isolante, potresti spendere circa 22 euro al metro quadro.

Ci sono poi le tegole bituminose, che hanno solitamente una forma esagonale, sono sottili e composte da strati diversi che comprendono materiali come fibra di vetro, bitume, granuli di basalto e film polimerico.

Sono delle tegole pensate per creare un effetto isolante e per essere resistenti agli agenti atmosferici, soprattutto al vento.

Puoi scegliere poi le tegole in vetroresina.

Anche queste hanno grande potere isolante e sono disponibili anche con effetti particolari, come quelli che richiamano il vintage.

Sono solitamente le tegole realizzate in pannelli e i prezzi in questo caso possono essere anche molti alti, perché un pannello può costare anche 85 euro.

Molto belle le tegole in vetro, che lasciano passare la luce e proteggono dagli agenti atmosferici.

Anche in questo caso i costi sono alti, perché si parla di circa 16 euro al pezzo.

Tuttavia generalmente le tegole in vetro non vengono utilizzate per coprire ampie superfici, ma soltanto alcuni punti in particolare, come ambienti circoscritti, per esempio le verande.

Inoltre devi considerare un’altra possibilità: si tratta di alzare il tetto con la copertura a tegola canadese.

Quest’ultima è un piano ricoperto di tanti piccoli ciottoli che hanno varie sfumature e che sono tenuti insieme da un rivestimento bituminoso.

Il costo è di circa 30 euro per lastra.

I costi per la termocopertura

Puoi considerare anche i costi che riguardano la cosiddetta termocopertura.

Quando si parla di termocopertura facciamo riferimento a pannelli che vengono usati per realizzare soffitti nel campo della prefabbricazione leggera.

Sono dei pannelli isolanti dal punto di vista acustico e termico.

Sono in grado di essere molto resistenti e di durare a lungo.

Inoltre sono facili da mettere in posa e si dimostrano piuttosto versatili, con un impatto estetico gradevole.

In questo caso il costo può variare in base al tipo di pannelli che utilizzi e in base al materiale o agli strati di materiale in cui i pannelli sono realizzati.

Facciamo qualche esempio per essere più chiari anche da questo punto di vista.

Ad esempio per i pannelli coibentati ondulati in metallo con effetto isolante reso dal poliuretano i costi vanno da 10 euro a 27 euro al metro quadro.

Se invece come isolante utilizzi la lana di roccia, si hanno prezzi più cari, dai 15 euro ai 45 euro al metro quadro.

Per i pannelli coibentati con interno effetto legno potresti spendere dai 20 ai 75 euro al metro quadro.

Per i pannelli coibentati fotovoltaici, il prezzo va in genere da 10 euro a 70 euro al metro quadro.

ABBIAMO SELEZIONATO PER TE:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here