Lucernario Tetto: Marchi Migliori, Costi, Materiali e Tipi di Lucernari Possibili!

lucernario e lucernari

Se stai cercando informazioni su un lucernario per la tua casa, dovresti tenere in considerazione alcune caratteristiche fondamentali.

Tutto dipende anche dal tipo di materiale che vuoi utilizzare per il tuo lucernario sul tetto e poi devi considerare se vuoi installare anche altri elementi aggiuntivi, come la tenda per lucernario o le zanzariere per lucernario.

In ogni caso hai a disposizione diverse tipologie da considerare per il lucernaio o lucernario che dir si voglia.

Il lucernario rappresenta un elemento fondamentale per valorizzare lo spazio abitativo anche negli ambienti in cui le dimensioni sono ridotte, perché dà la possibilità di far entrare luce nel locale o di aerarlo.

Se vuoi saperne di più su tutte le caratteristiche del lucernario, vai avanti a leggere.

Le tipologie

Abbiamo innanzitutto deciso di fornirti una panoramica generale per quanto riguarda i lucernari, facendo riferimento immediatamente alle tipologie di quelli disponibili in commercio.

Lucernario Fisso

Puoi scegliere per esempio il lucernario fisso, che non può essere aperto e ha la funzione soltanto di fornire luce all’ambiente in cui viene installato.

Non è molto adatto nel caso in cui si voglia avere una ventilazione aggiuntiva.

Comunque garantisce il miglior isolamento termico.

Lucernario per l’areazione

Poi abbiamo il lucernario per l’aerazione, che di solito si contraddistingue per la presenza di bocchette apposite attorno al punto luce.

È molto indicato per garantire la luce e la ventilazione soprattutto nei locali seminterrati.

Lucernario tubolare

Puoi scegliere il lucernario tubolare, che ha una cupola esterna collegata tramite un tubo riflettente.

La luce viene diffusa in modo naturale, però con un minor apporto di calore.

Lucernaio a cupola

Esiste il lucernario a cupola, che è più un lucernario da tetto e si può utilizzare soprattutto sui tetti piani.

Ha lo scopo di evitare il surriscaldamento, infatti ha generalmente una forma bombata.

Lucernari blindati

Ci sono poi lucernari blindati con vetri antisfondamento, per chi vuole avere una sicurezza in più.

Infine dobbiamo ricordare il lucernario elettrico, dotato di un motore che permette di aprire e chiudere il battente attraverso l’uso di un telecomando per un maggiore comfort.

I materiali

Ci sono vari materiali da poter scegliere.

Legno

Per esempio c’è il lucernario in legno, in grado di creare il giusto isolamento termico e capace di rendere l’atmosfera particolarmente elegante e accogliente.

Naturalmente bisogna riuscire a garantire la giusta posizione per un lucernario in legno nel tetto, visto che comunque il legno ha bisogno di una certa manutenzione frequente.

Il lucernario in legno in genere dà un alto valore all’immobile.

Alluminio

Poi esistono anche i lucernari in alluminio, un materiale che ha tra le sue qualità quella di essere resistente agli agenti atmosferici.

Se viene affiancato dal corretto materiale coibentante a livello interno, può assicurare anche delle ideali prestazioni isolanti.

PVC

Puoi scegliere anche un lucernario in PVC.

Anche questo materiale è isolante e garantisce la possibilità di resistere a lungo nel tempo agli agenti atmosferici.

È perfetto per chi non ha molto tempo da dedicare alla manutenzione e di solito il lucernario in PVC rappresenta la soluzione ideale, se cerchi un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Ci sono da considerare anche i materiali per la parte del lucernario che garantisce il passaggio della luce.

Generalmente da questo punto di vista si possono scegliere la plastica o il vetro.

Ci sono dei cupolini in plastica che sono facili da installare e si possono trovare facilmente in commercio anche nei negozi dedicati al fai da te.

L’effetto estetico non sarà molto alto, ma la plastica è ottima perché ha un budget ridotto.

Invece se scegli il vetro o anche il doppio o il triplo vetro, puoi contare su un maggiore comfort abitativo, comunque avendo delle strutture sicuramente più leggere adatte a determinate posizioni.

I migliori marchi

Fra i migliori marchi di lucernari, possiamo ricordare sicuramente il lucernario Velux.

È un marchio molto conosciuto che offre dei prodotti che rappresentano la soluzione ideale per la mansarda o per il sottotetto.

In genere i lucernari di questo brand garantiscono delle innovazioni tecnologiche che migliorano la gestione della struttura e garantiscono delle ottime prestazioni dal punto di vista dell’isolamento termico ed acustico.

Quanto costa

Vediamo adesso per un lucernario il prezzo.

Tutto dipende dal tipo di materiale che scegli o dalla tipologia di lucernario che preferisci installare nella tua casa.

Per esempio sicuramente un lucernario in legno ti costerà di più rispetto ad altri materiali come il PVC.

Anche il prezzo di un lucernario in alluminio è generalmente più alto rispetto ad uno in legno, però tutto dipende dal comfort abitativo che vuoi dare.

Inoltre per esempio considera che, nel caso tu abbia bisogno di installare un lucernario tubolare, il tempo per l’installazione è sicuramente più lungo e questo incide sul costo della manodopera, che può arrivare ad essere anche circa 1.100 euro al metro quadro.

Invece per un lucernario fisso potresti spendere in media circa 500 euro al metro quadro, comprese le spese di installazione.

Il lucernario blindato, proponendo anche una serratura antieffrazione, ha un prezzo medio di circa 900 euro al metro quadro, compresa l’installazione.

Esiste anche un lucernario aerante per bocche di lupo con prezzo che varia a seconda dell’azienda a cui ti rivolgi.

Tutto dipende anche dalle misure.

Facciamo qualche esempio in questo senso, per essere più chiari.

Quanto può essere per esempio per un lucernario 45×55 il prezzo? Costa circa 70 euro.

Invece per esempio uno di più ampie dimensioni, come 134×140 centimetri, può costare 900 o 1.000 euro a seconda del materiale scelto.

Costi di manodopera

Considera anche i costi per la manodopera.

Per esempio nel caso della rimozione o della sostituzione del lucernario i prezzi vanno da 80 a 120 euro.

Per la sostituzione del vetro del lucernario potresti spendere in media una cifra che va da 50 a 300 euro.

Se invece vuoi provvedere alla motorizzazione del lucernario, dovresti prevedere una spesa che va da 80 a 150 euro.

È vero che tutto dipende anche dalla difficoltà nella posa, perché in caso di posizioni più complesse il costo della manodopera può essere anche più alto.

Inoltre potresti ritrovarti a spendere di più anche nel caso in cui tu richieda un lucernario su misura, che costa di più rispetto alle misure standard che vengono realizzate a livello industriale.

La guida sul sottotetto abitabile e non abitabile

In questo articolo ti abbiamo fornito tutte le informazioni utili sui lucenai. Adesso hai tutte le informazioni che ti servono.

Noi di Likecasa abbiamo preparato una guida specifica molto interessante sui sottotetti che ti consigliamo di leggere:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here