Lockdown: 4 Effetti Importanti sul Settore Immobiliare!

Lockdown e settore immobiliare 4 effetti

Likecasa sta osservando la situazione che si è venuta a determinare nel settore immobiliare in seguito al diffondersi dell’epidemia di coronavirus.

Sta anche raccogliendo a questo proposito degli elementi per comprendere fino in fondo quali cambiamenti inevitabili sono stati apportati nel campo immobiliare proprio in seguito alla pandemia.

Da questo punto di vista molto interessante è l’analisi di RockAgent, che mette in evidenza le tendenze che potranno riguardare specificamente il settore della compravendita delle case nel futuro dopo l’epidemia di Covid 19.

Dall’analisi appare chiaro come tenda a predominare in maniera molto veloce la tendenza alla digitalizzazione.

Il tutto unito chiaramente sempre all’esperienza degli agenti immobiliari che operano sul territorio.

Ma vediamo in particolare quali sono tutte le tendenze riscontrabili.

Agenzie immobiliari dematerializzate

Il diffondersi dell’epidemia ha portato sul mercato l’esigenza di porre un processo di trasformazione veloce in tutto il mondo, che possa puntare sulla dematerializzazione delle agenzie immobiliari.

In effetti ci si è accorti da più punti di vista che spesso l’agenzia fisica sul territorio non coincide esattamente con più possibilità di business.

Anzi avere un’agenzia fisica può comportare anche dei costi molto pesanti.

Per questo si pensa in futuro di distribuire le attività fisiche sulle principali città, in modo da ridurre la diffusione capillare a livello fisico, ma di sostituirla con gli strumenti digitali.

Tutto ciò permette sicuramente di ottimizzare i costi e le spese da sostenere.

Valorizzazione dei professionisti con il digitale

Da un lato si può constatare come gli utilizzatori dei servizi digitali aumentino sempre di più.

Dall’altro si è messo in evidenza come temi come la trasparenza, la gestione dei processi e delle relazioni siano fondamentali.

Quindi assisteremo, secondo i dati che ci arrivano dalle recenti analisi di settore, ad una trasformazione profonda dell’agenzia immobiliare, che non si può fermare ad individuare un luogo fisico, ma si distinguerà per la professionalità degli agenti che lavorano con preparazione all’interno del servizio.

Successo dello smart working

Le analisi di RockAgent hanno fatto riflettere anche sul fatto che il settore di affari legato all’immobiliare, nonostante una inevitabile flessione dei primi giorni del lockdown, comunque non si è fermato del tutto.

Tutto questo è stato possibile chiaramente con la familiarità con gli strumenti digitali, che ha permesso la costituzione di agenzie ibride, che comunque hanno continuato ad operare in smart working.

Quindi da un lato si è unito l’approccio digitale nuovo, ma dall’altro le agenzie hanno continuato ad appoggiarsi a piattaforme informatiche che già da sempre avevano utilizzato per la gestione delle comunicazioni ed eventualmente delle trattative.

Per esempio sono state attivate anche delle operazioni basate su virtual tour e video tour, che hanno portato ad un rafforzamento degli strumenti in uso dalle agenzie.

È tra l’altro evidente, fra le ultime tendenze emerse in seguito all’epidemia di coronavirus, che nel settore immobiliare, contando di più la digitalizzazione, sono sempre di più i professionisti che si candidano a diventare agenti immobiliari.

Il proptech si fa strada velocemente

Le analisi su questi dati hanno riscontrato un livello di crescita pari al 15% di settimana in settimana grazie alle politiche in continua diffusione del Proptech.

Sembra quasi che il ruolo dell’agente tradizionale stia lasciando sempre più il passo a chi può contare su una certa preparazione che riguarda l’uso degli strumenti informatici o comunque di servizi all’avanguardia.

Questi servizi sono importanti per lavorare in maniera più efficiente, ma anche per gestire meglio un lavoro che sta diventando sempre più flessibile e che allo stesso tempo ha la necessità di non dover sostenere costi molto alti.

Ecco perché all’interno di questo settore possono trovare spazio anche i nuovi professionisti che vogliono intraprendere la carriera di agente immobiliare puntando sull’innovazione e sulle capacità connesse all’uso della tecnologia.

NON PERDERE QUESTA NOVITA’:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here